39° Campionato Nazionale ANA – Corsa in montagna a staffetta – (Bedonia – Parma) – 20 e 21 giugno 2015

20 giugno 2015 18:00a21 giugno 2015 18:00
Print Friendly, PDF & Email

Campionato Naz ANA Corsa Bedonia (100) Il 39° Campionato Nazionale ANA di corsa in montagna a staffetta si svolgerà sabato 20 e domenica 21 giugno 2015 a Bedonia (Parma).

La manifestazione, un’occasione per atleti, accompagnatori, giudici, organizzatori, componenti della commissione sport ed alpini di incontrarsi per condividere assieme i valori tra cui l’amicizia, e l’amore per la montagna, inizierà sabato 20 giugno alle ore 14, con l’apertura dell’Ufficio gara, per concludersi domenica 21 giugno con l’ammainabandiera alle ore 16,30.  Ecco il programma. 

Guarda i post Bedonia

Programma

 

Testo tratto dal “Libretto (brocure)” visibile alla pagina www.ana.it/page/a-bedonia-il-39-campionato-ana-di-corsa-in-montagna-a-staffetta-  CLIKKA

39° CAMPIONATO NAZIONALE ANA CORSA IN MONTAGNA A STAFFETTA
SEZIONE PARMA – GRUPPO BEDONIA
20 e 21 GIUGNO 2015


GIOVEDI 18 giugno 2015 chiusura iscrizioni alle ore 18.00

SABATO 20 giugno 2015

h. 14.00 Apertura ufficio gara inizio consegna pacchi gara agli atleti, ritiro modulo iscrizioni in originale, pagamento quota iscrizioni e prenotazioni al pranzo collettivo domenica.
h. 16.30 Ammassamento piazzale sede Alpini e vie limitrofe.
h. 17.00 Alzabandiera.
h. 17.10 Deposizione corona di alloro monumento agli “Alpini andati avanti” a seguire formazione schieramento con i gonfaloni Comuni, labari Associazioni, vessilli sezioni ospiti, gagliardetti Gruppi Sezione. Vessillo Sezione Parma.
h. 17.20 Sfilata, via Serpaglio, via Garibaldi piazza Plebiscito via Aldo Moro, via Monsignor Checchi.
h. 17.45 Deposizione corona al Monumento ai Caduti presso l’Asilo Bellentani. Il corteo prosegue per piazza Micheli, piazza Plebiscito, Chiesa Parrocchiale.
h. 18.00 S. Messa nella Chiesa Parrocchiale.
h. 18.50 In Piazza Plebiscito Saluto del Sindaco, del Capogruppo, del Presidente Sezionale e del Presidente Commissione Sportiva con l’accensione del Tripode e l’Annuncio di Apertura del Campionato.
h. 19.30 Scioglimento cena libera.
h. 21.00 In paese spettacolo itinerante del gruppo folcloristico Abruzzese.

DOMENICA 21 giugno 2015

h. 8.30 Ritrovo concorrenti in Piazza Caduti per la Patria.
h. 9.30 Partenza primi frazionisti.
h. 11.00 circa arrivo del primo concorrente ultima frazione.
h. 12.30 Pranzo con gli atleti e i cittadini Bedoniesi in piazza Caduti per la Patria.
h. 14.30 Premiazioni in Piazza Caduti per La patria con la partecipazione alla Consegna dei premi di tutti i membri del C.D.S. e i Capigruppo Sezionali.
h. 15.30 Foto di gruppo del CDS Capigruppo CDG, membri Commissione sport e atleti.
h. 16.30 Ammainabandiera.

La sfilata del 20 giugnoCampionato Naz ANA Corsa Bedonia (114)

Il percorso di gara Campionato Naz ANA Corsa Bedonia (115)

DETTAGLI DEL PERCORSO
Partenza e arrivo: Bedonia, via Garibaldi
Distanza: 7,59 Km
Guadagno in elevazione: 262 mt
Perdita in elevazione: 263 mt
Punto più alto: 650 mt s.l.m

Come arrivare a Bedonia Campionato Naz ANA Corsa Bedonia (118)

I COLLEGAMENTI
Il territorio comunale di Bedonia occupa le testate delle Valli del Taro e del Ceno e confina con le Province di Piacenza e Genova.
Il capoluogo si raggiunge attraverso comode vie di comunicazione:
– l’autostrada A15 Parma – La Spezia con uscita casello di Borgo Val di Taro
– la statale n. 523 del Colle del Cento Croci
– la statale n. 359 che collega Bardi e il piacentino
– la provinciale n. 3 del Passo del Bocco dalla Liguria
– la provinciale n. 105 del Passo del Tomarlo sia dalla Liguria che dalla Provincia di Piacenza
– in treno con arrivo alla stazione di Borgo Val di Taro sulla linea Parma – La Spezia
– con i mezzi pubblici della Tep sia per il capoluogo di Provincia Parma, sia alla vicina Liguria al centro turistico di Chiavari. 

Strutture ricettive nella ValtaroCampionato Naz ANA Corsa Bedonia (119)

Saluto del Presidente Nazionale ANA 

Milano, 9 Gennaio 2015
Campionato Naz ANA Corsa Bedonia (104)Dopo il 2014 che ha visto la prima edizione delle Alpiniadi estive a Borgo San Dalmazzo Sezione di Cuneo con una ottima partecipazione ed organizzazione, nel 2015 si torna ai Campionati Nazionali A.N.A in località diverse per ogni specialità.
La 39° edizione del Campionato Nazionale ANA di corsa in montagna a staffetta si terrà a Bedonia, sezione Parma, il prossimo 21 giugno.
Sarà, come di consueto, una occasione per atleti, accompagnatori, giudici, organizzatori, componenti della commissione sport ed alpini di incontrarsi per condividere assieme i nostri valori tra cui l’amicizia, lo spirito di sana e leale competizione a l’amore per la montagna. Il tutto preceduto il sabato pomeriggio dalla sfilata, dal saluto alla bandiera, dal momento religioso e dal ricordo dei Caduti, momenti che non mancano mai nei nostri incontri e manifestazioni per ribadire, con forza, l’attaccamento ai nostri valori in un anno che, tra l’altro ci ricorda il centenario dell’inizio, per l’Italia, della prima Guerra Mondiale.
Auguro a tutti i partecipanti ed agli atleti in particolare i migliori risultati sempre e comunque con il giusto spirito alpino che sempre ci deve accompagnare.
Ai Giudici, ai componenti della commissione sportiva nazionale, agli organizzatori con una particolare citazione per la sezione di Parma e per il gruppo di Bedonia, un grazie.
A tutti un caloroso ed affettuoso saluto.
Il Vostro Presidente Nazionale
Sebastiano Favero 

Saluto del Presidente Commissione Sport


Campionato Naz ANA Corsa Bedonia (105)Carissimi alpini e soci aggregati o semplicemente amici degli alpini,
E’ con affetto e simpatia che vi porgo il benvenuto a questo 39° Campionato di Corsa in Montagna a Staffetta.
Una disciplina di grande intensità che esprime in breve tempo tutta la forza, la grinta e la resistenza allo sforzo concentrato del concorrente.
Lo sport, come io amo definirlo “targato ANA”, non è solo e comunque giustamente votato al risultato sportivo in sé, ma vuole essere veicolo per trasmettere a tutti,ma soprattutto ai giovani, quei valori fondanti e fondamentali sui quali si basa tutta l’Associazione Nazionale Alpini.
Ecco perché ogni nostra manifestazione, anche quella sportiva, ha sempre come fase iniziale il saluto alla Bandiera e l’Onore ai Caduti.
Sono certo che la sezione di Parma ed il Gruppo alpini di Bedonia, oltre ad organizzare in modo esemplare il 39° Campionato di Corsa in Montagna a Staffetta, sapranno coinvolgere alpini e cittadini per tributare degnamente e rispettosamente il giusto riconoscimento a quegli uomini che hanno sacrificato la loro vita per permettere a noi di vivere in una Patria ed in regime di libertà.
Un ringraziamento agli alpini, alle Istituzioni ed a quanti in qualsiasi modo si adoperano perché questo Campionato Nazionale resti un positivo ricordo.
A tutti un caloroso saluto alpino ed arrivederci a Bedomia.
Presidente Commissione Sport
Onorio Miotto 

Saluto del Responsabile sport Sezione Parma

Campionato Naz ANA Corsa Bedonia (106)Cari Alpini,
atleti, amici e accompagnatori, sono onorato e orgoglioso, a nome del Gruppo Sportivo Sezionale, di darvi il benvenuto a Bedonia per il “39° Campionato Nazionale ANA di corsa in Montagna a staffetta”, sarete sicuramente accolti con calore, entusiasmo e simpatia dalla popolazione della nostra meravigliosa valle.
La nostra terra, da sempre luogo di reclutamento per le truppe alpine, nei periodi di guerra ha pagato un alto tributo di giovani vite alla patria e il sabato del campionato sapremo onorare, come sempre, anche i nostri padri che dal paradiso di Cantore ci guardano e ci proteggono.
Dopo il Campionato di sci alpinismo a Corniglio nel 1989, la Marcia di Regolarità a Bedonia nel 2003, il Campionato di tiro a segno a Parma nel 2006 ritornate a Bedonia per la Staffetta il 20/21 giugno prossimi, sapremo essere all’altezza della situazione? Faremo del nostro meglio consapevoli di essere una piccola Sezione ma con tanta volontà e voglia di far bene.
Il percorso della gara duro e selettivo quanto basta ad esaltare le doti di ognuno di voi, attraverserà alcuni dei luoghi più belli e caratteristici del nostro circondario, fra cui il meraviglioso parco del seminario, caratterizzato da centinaia di piante secolari e dalla statua della Madonna della Consolazione a cui gli alpini di Bedonia sono molto legati.
Auguri di cuore a tutti i partecipanti per una gara condotta lealmente con grinta e impegno all’insegna dello spirito alpino che ci contraddistingue, auspico che sia una due giorni di festa per lo sport e per tutti noi.
WW l’Italia WW gli Alpini

Il Responsabile sport Sezione Parma
Stefano Maestri

Saluto del Presidente Sezione Parma

Campionato Naz ANA Corsa Bedonia (107)A nove anni dall’ultimo evento sportivo svoltosi fra queste vallate, sono a chiamare a raduno tutta la famiglia alpina, sia la parte di essa che ha già avuto modo di apprezzare le nostre eccellenze, ma soprattutto quella che ancora non conosce Parma e la sua provincia.

È con immenso piacere, infatti, che porgo, a tutti coloro che vorranno essere nostri ospiti in occasione del 39° campionato di corsa in montagna a staffetta, i più sinceri e cari saluti: miei, del Consiglio Direttivo Sezionale, e sono certo di non esagerare, rivolgendoli a nome di tutti gli iscritti della Sezione ANA di Parma.
Il vero sport ha molte analogie con quell’insieme di “Valori” che noi usiamo definire “Alpinità”; entrambi, infatti, racchiudono in sé sacrificio, impegno, lealtà, onestà, spirito si squadra ed il tutto finalizzato al raggiungimento di un unico obbiettivo.
Lo sport “sano”, quello praticato con fatica, spirito di sacrificio, senza compensi economici e vissuto nel puro piacere di praticarlo, ha forgiato “grandi uomini” e “grandi animi” fin dai tempi della battaglia di Maratona nel 490 a.c.; se a queste caratteristiche umane aggiungiamo la fatica della salita e le asperità della montagna, ecco che otteniamo la specialità nella quale si misureranno Alpini in congedo, Alpini in servizio ed Amici degli Alpini sulle alture dell’alta Valtaro.
Credendo nello sport come “stile di vita” sono orgoglioso che la sezione ANA di Parma, abbia avuto l’opportunità di organizzare questo importante evento nazionale proprio nella meravigliosa cornice del nostro appennino, ed in particolare in un suo angolo in cui è incastonata una perla qual’è la cittadina di Bedonia.
In un anno in cui si commemorano eventi storici di straordinaria importanza: l’inizio della Grande Guerra, il termine della seconda Guerra Mondiale e, per noi, il decennale dell’Adunata Nazionale Alpini a Parma, ospitare tante “Penne Nere”, tanti “Amici degli Alpini” ed i loro accompagnatori, assume per la nostra Sezione, un significato ancora più profondo.
La mia speranza è che la gara sia animata da un’ampia presenza di pattuglie provenienti da ogni parte d’Italia e la mia certezza è che saranno moltissimi gli Alpini Parmensi e Lunigiani che vorranno condividere con gli atleti partecipanti due giorni di pura “gioia” Alpina.
È doveroso, ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile l’organizzazione della manifestazione. Un sentito grazie va al Presidente Nazionale ed al CDN, alla commissione nazionale sport ed al suo presidente, al sindaco ed al consiglio comunale di Bedonia, al Gruppo Alpini di Bedonia ed al suo capogruppo, al precedente CDS e a quello da poco insediato, nonché alle autorità Civili, Religiose e Militari che vorranno condividere con noi l’evento.

Un sentito ringraziamento va alla Regione Emilia-Romagna e alla Provincia di Parma per avere concesso il patrocinio e agli sponsor che hanno colto l’importanza di questo momento e l’opportunità, almeno per due giorni, di rianimare una parte della nostra Montagna.
Concludendo questo mio intervento vorrei fare un’ultima considerzione, qesta terra che ha dato i suoi figli agli Alpini fin dai primi anni di fonfazione del Corpo, ha intrinseco l’amore per le Penne Nere. Da un luogo poco distante da Bedonia è, infatti, partito colui, primo fra gli Alpini, a cui venne concessa la M.O.V.M., il capitano Pietro Cella da Bardi. Questo sodalizio antico sarà rinnovato in questa occasione, e Bedonia ed i Bedoniesi attendono con impazienza il momento in cui potranno accogliere tutti i partecipanti con la loro proverbiale ospitalità.

Non mancate all’appuntamento, non sapreste mai cosa vi perdereste.
Spero presto di potervi salutare uno ad uno, per il momento un ideale ma fraterno abbraccio a tutti.
Il Presidente Sezionale
Roberto Cacialli

Saluto del Sindaco di Bedonia

Campionato Naz ANA Corsa Bedonia (108)Bedonia, 8 maggio 2015
Sono lieto, onorato e orgoglioso di rivolgere a nome mio personale e di tutta l’Amministrazione comunale di Bedonia, un saluto augurale a tutti i partecipanti al 39° campionato Nazionale A.N.A di Corsa in montagna a Staffetta.
Questo importante appuntamento agonistico, offre agli appassionati della Corsa in Montagna un’occasione importante per dimostrare la loro forza di volontà e la loro preparazione in una disciplina che richiede un notevole impegno fisico. Offre anche la possibilità di conoscere la nostra vallata e di correre nei nostri boschi incontaminati.

È un momento storico difficile per il nostro Paese: la Politica che non riesce più a dialogare con i cittadini e a trasmettere valori, la grave mancanza di lavoro per i giovani e una società che stenta a trovare momenti di coesione.
Giornate come queste, con gli amici Alpini forti della loro storia e tradizione, devono servire a tutti noi per riportarci ad un corretto comportamento civico nei confronti della Patria.
Un particolare ringraziamento a tutti coloro che hanno lavorato per la riuscita dell’evento. Sono sicuro che sapremo, anche in questa occasione, mostrare la nostra capacità organizzativa, ma soprattutto dimostrare le doti umane e di accoglienza, tipiche di questa vallata. A tutti gli atleti partecipanti, veri protagonisti di questo evento, giunga un cordiale benvenuto e l’invitogareggiare con grande impegno e lealtà sportiva.
Cordiali saluti
Il Sindaco di Bedonia
Carlo Berni

Bedonia
Campionato Naz ANA Corsa Bedonia (109)Comune appenninico a 550 mt. slm. Il territorio bedoniese è profondamente segnato dalle due valli principali: Valtaro e Val Ceno.

Dolce ed accogliente la Val Ceno, aspra e selvaggia
la Valtaro, caratteristica osservabile percorrendo la via di comunicazione verso il mare una strada tortuosa che porta al passo del Bocco di notevole interesse paesaggistico, che permette di osservare tutte le caratteristiche di questa parte di Appennino: la valle stretta e profonda del Taro, i paesi aggrappati ai monti, le pareti scoscese e a picco sul fiume con le loro cave di arenaria, la pietra di Carniglia.
fonte: www.comune.bedonia.pr.it

Saluto del Capogruppo ANA Bedonia

Bedonia, 15 marzo 2015
Campionato Naz ANA Corsa Bedonia (111)Carissimi Alpini,
È con immenso orgoglio che quest’anno il Gruppo Alpini di Bedonia, con la collaborazione della Sezione di Parma si accinge ad ospitare il “39° Campionato Nazionale ANA di corsa in Montagna a Staffetta”.
La fiducia che ci è stata data dalla Commissione sportiva dell’ANA assegnandoci l’organizzazione di un evento così importante, a livello Nazionale, ci inorgoglisce e ci esalta nello stesso tempo. Il Gruppo alpini di Bedonia sarà all’altezza della situazione, dimostrando le proprie capacità organizzative e darà lustro e visibilità a tutto il territorio dell’Alta Valle del Taro. Il territorio del Comune di Bedonia, distribuito sulle due valli dei fiumi “gemelli”, Taro e Ceno, offre una vasta e grande varietà di paesaggi: dai crinali e dalle vette dei nostri monti si può godere di panorami mozzafiato, i torrenti impetuosi che scorrono verso valle e i nostri boschi di Faggio, Cerro e Castagno fanno parte di un interesse naturalistico di grande rilevanza. In quest’ottica si e voluto ripristinare gli antichi e abbandonati sentieri che dal centro del paese si snodano verso le vicine frazioni.
Percorrendo vecchie mulattiere, con a lato bellissimi muretti a secco si possono incontrare resti di vecchi mulini, ruderi di antichi ponti e casolari dismessi dove una volta le popolazioni di queste valli, con enormi sacrifici, vivevano dignitosamente dei prodotti della terra. Bedonia, grazie alla sua vocazione turistica, è stata meta di villeggiatura fin dai primi anni ’70 e con i suoi impianti sportivi all’avanguardia come campi di calcio, basket, pallavolo, tennis, sentieri per escursioni a piedi, in mountain bike e a cavallo ha potuto ospitare raduni estivi di importanti squadre di calcio nazionale e una “scuola di sport” con atleti di varie discipline provenienti da tutta Europa.
E’ nostro augurio che un tale evento sportivo possa tramandare alle generazioni future i più alti principi di disciplina, lealtà ed altruismo. Concludendo, colgo l’occasione per ringraziare la vicinanza delle Amministrazioni dei Comuni di Bedonia, Compiano, Tornolo, le autorità civili, militari e religiose, l’ANA, la Commissione Sportiva Nazionale, la sezione Alpini di Parma, il gruppo sportivo Vallinbici, la Protezione Civile e tutte le Associazioni che hanno reso possibile questa manifestazione. Un grazie anche agli Atleti e alle Sezioni che partecipando al nostro appuntamento consolidano i vincoli di amicizia e fratellanza che contraddistingue con onore il corpo delle “penne nere”.
Buona partecipazione a tutti.
Viva il Tricolore e Viva gli Alpini
Il Capogruppo di Bedonia
Paolo Masala

Santuario della Madonna di San Marco, Bedonia


Campionato Naz ANA Corsa Bedonia (124)Intorno al 1685 il bedoniese Marco Lezoli fece costruire un santuario nelle vicinanze di una preesistente cappellina; da allora la devozione alla Madonna crebbe tanto che tutt’oggi molte persone accorrono, la seconda domenica di luglio, alla sua festa, Festa della Madonna di San Marco.
Adiacente vi è il Seminario vescovile, costruito nel 1846 con il concorso di tutta la popolazione dell’Alta Valtaro, è stato ed è tuttora il maggior centro culturale della zona.
Al suo interno sono visitabili: l’antica biblioteca, la pinacoteca “Parmigiani” – chiamata in una recente rivalutazione “Quadreria del Seminario” – l’opera omnia dello xilografo Romeo Musa, il museo di storia naturale, il Planetario.
fonte: www.comune.bedonia.pr.it

La città di Bedonia
UN PO’ DI STORIA 

Campionato Naz ANA Corsa Bedonia (146)Bedonia si trova dolcemente appoggiata alle pendici appenniniche tosco-emiliane, a 500 m sul livello del mare.
Il Comune di Bedonia ha una superficie di 169,56 kmq e la popolazione ammonta attorno ai 3.536 abitanti; confina con i Comuni di Bardi, Ferriere (PC), Compiano, Tornolo, Varese Ligure (SP) e Santo Stefano D’Aveto (GE).
Posta alla sinistra del fiume Taro ed attraversata dal torrente Pelpirana, Bedonia si distende in una verde conca ai piedi del Monte Pelpi ed è conosciuta come località di villeggiatura estiva, con buona ricettività ed attrezzature sportive.
Se pur l’aspetto del paese è moderno, accentuato dalle case tinteggiate con colori chiari e luminosi che riprendono le tipiche tendenze culturali della vicina Liguria, antica è la sua storia poiché il sito, già abitato in epoca preistorica, è probabilmente identificabile con la romana “Bitunia”, menzionata nelle tavole bronzee di Velleia; fu parte della potenza dei Landi, in seguito appartenne ai Doria-Landi e, dal 1682, alla famiglia Farnese. Terra di forte migrazione temporanea, portò molti bedoniesi a girovagare per l’Europa sino alle Americhe come venditori di merci, suonatori ambulanti e saltimbanchi.
Il paesaggio è dominato dalla grande cupola argentata del moderno Santuario della Madonna di San Marco (1939), accanto al quale sorge il Seminario Vescovile, eretto nel luglio 1846.
Nata come scuola da seminarista, è ancora oggi il fulcro vitale e funzionale della cultura e dell’insegnamento di tutto il comprensorio della Valtaro e della Val Ceno. 

L’edificio ospita la “Pinacoteca Parmigiani”, la Biblioteca Antica, la mostra xilografica permanente del maestro Romeo Musa, il Museo di Storia Naturale e il Museo Archeologico.
Più piccola ma comunque di rilevante importanza è l’antica chiesa parrocchiale del centro storico, dedicata a Sant’Antonino, sulla quale si incentrano i tre assi principali su cui si snodano i diversi caseggiati.
La famosa pietra arenaria, estratta e lavorata a Carniglia, riveste, sino dagli anni ’30, la strada maestra di Bedonia che conduce alla piazzetta della chiesa parrocchiale.
A poca distanza dalla chiesa, a ridosso del torrente Pelpirana, si trova il Parco Cattaneo, dove al suo interno, oltre che giochi ed attrezzature ludiche, si trova un campetto da basket e da pattinaggio e il “Centro Civico Peschiera”, che racchiude la sede della Glenn Miller Band, il corpo bandistico del paese e, da pochi anni, anche la biblioteca comunale.
Il turismo, particolarmente fiorente nei periodi estivi, è una fonte primaria importante per l’economia di Bedonia.
Grazie alle suggestive caratteristiche del territorio sono varie le escursioni sui monti cosicchè da poter godere delle bellezze naturali e tante le passeggiate a cavallo nei sentieri immersi nel verde, grazie anche alla presenza del nuovo maneggio “Castellaro Ranch”.
Sempre per gli amanti dello sport, sono varie le strutture sportive come il “Centro Polivalente Atlantide”, comprendente piscina, palestra, campo da tennis, campo da calcetto e un accogliente camping, il campo da calcio “G. Gandi” e il campo da calcio “Breia” nel centro del paese.
Sono da ricordare, essendo Bedonia un territorio ricco di tradizioni, le sagre, le fiere e le feste che vedono unita la comunità del paese alla quale si aggiungono i turisti che lo ripopolano nei mesi estivi; una delle più frequentate è senza dubbio la Madonna di San Marco, grande manifestazione che si tiene la seconda domenica di luglio.
In agosto invece è di scena la trota, pescata nel Taro accompagnata alla polenta, gustoso abbinamento che da vita all’antica ed apprezzata Sagra dell Trota. In primavera invece, in Valceno, lieti musicanti percorrono le strade dei paesi cantando e suonando canzoni popolari, facendo in tal modo onore alla tradizione dei “Cantamaggio”.
Buona parte della notorietà di Bedonia e del suo territorio è da attribuirsi alla cucina saporita e gustosa; la cucina bedoniese si serve delle numerose prelibatezze di questi luoghi, primi fra tutti i prodotti del sottobosco come mirtilli, lamponi, castagne, tartufi ma soprattutto funghi, in particolare il Fungo Porcino.
Maria Beatrice Rossi

Galleria immagini tratte dal “Libretto (brocure)” visibile alla pagina www.ana.it/page/a-bedonia-il-39-campionato-ana-di-corsa-in-montagna-a-staffetta-  CLIKKA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.