Lupo – Albareto (PR): catturato un secondo esemplare – Progetto Life M.I.R.CO 2015

Print Friendly, PDF & Email

Visto che nel blog è presente la categoria Lupo, riportiamo volentieri la seguente notizia.

Albareto Lupo 2015 MolinariAd Albareto in provincia di Parma, il 27 aprile 2015, a seguito di circa due mesi di intense attività di monitoraggio, il gruppo di lavoro del Wolf Apennine Center del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano ha catturato un secondo esemplare (guarda Lupo – Albareto (PR): catturato un esemplare femmina – Progetto Life M.I.R.CO aprile 2015), attraverso le attività di cattura previste dal Progetto Life M.I.R.CO, una seconda femmina di lupo, presumibilmente appartenente al medesimo branco, di circa 1 anno di età. 

Testo ed immagini tratte dalla pagina Facebook Wolf Apennine Center alla pagina LUPI DI ALBARETO (PR): CATTURATO UN SECONDO ESEMPLARE

Albareto Lupo 2015 cattura 1Grande successo per le attività di cattura nell’ambito del Progetto Life M.I.R.CO – lupo, portate avanti nel Comune di Albareto (PR).

A soli 5 giorni di distanza dalla cattura del primo esemplare, avvenuta all’alba del 22 aprile, il Wolf Apennine Center del Parco nazionale dell’Appennino tosco – emiliano ha catturato una seconda femmina di lupo, presumibilmente appartenente al medesimo branco, di circa 1 anno di età.

Sul posto sono intervenuti i tecnici del WAC, in particolare i veterinari Nadia Cappai e Mario Andreani, quest’ultimo entrato di recente nella squadra del Wolf Apennine Center grazie all’esperienza ventennale maturata nel recupero di lupi in Provincia di Parma, ma anche nel loro monitoraggio e nella prevenzione dei danni, e Luigi Molinari, tecnico senior e trapper del WAC:

Albareto Lupo 2015 Molinari“Catturare questi due esemplari ha richiesto tempo e un notevole sforzo logistico” – precisa Molinari – “ le condizioni climatiche, la distanza notevole dalla nostra sede operativa e il comportamento particolarmente schivo di questi animali hanno reso l’operazione non semplice, ma possiamo essere più che soddisfatti del risultato”.
Anche in questo caso è stato valutato direttamente su campo il fenotipo dell’animale che non mostrava segni evidenti di ibridazione e si è proceduto al suo rilascio previa applicazione di un secondo collare GPS.

I due esemplari saranno monitorati dal Wolf Apennine Center per i prossimi tre anni e consentiranno di approfondire le conoscenze in merito al branco e alle dinamiche che hanno causato la morte per predazione di diversi cani da caccia durante l’attività venatoria proprio nel territorio di Albareto.

Al momento non è possibile ipotizzare per questi animali un destino diverso: la normativa vigente non consente di rimuovere gli animali responsabili degli attacchi né con l’abbattimento né con la loro captivazione definitiva.

Albareto Lupo 2015 cattura 1Come già accade in altre realtà internazionali, il monitoraggio serrato degli esemplari grazie all’utilizzo dei collari GPS potrà però migliorare la convivenza tra attività venatoria e presenza del branco: grazie all’accordo formalizzato con l’Ambito Territoriale di Caccia PR9 i cacciatori vedranno tutelata la propria attività e la sicurezza dei propri cani, ricevendo indicazioni circa le aree maggiormente frequentate dal branco e dunque a maggior rischio di predazione.

Allo stesso tempo, gli esemplari monitorati fungeranno da indicatori verso eventuali atti di bracconaggio, non escludibili a causa dell’ormai alto livello di conflitto uomo – lupo nell’area: la morte dei due esemplari verrà immediatamente comunicata dai collari GPS consentendo il rapido recupero degli animali e l’accertamento della causa di morte.

L’approfondimento delle conoscenze e l’acquisizione di dati scientificamente attendibili rappresentano il primo fondamentale passo nella gestione di lupi “problematici”.
Va chiarito con fermezza che attualmente non sussistono elementi credibili di attacchi di questi lupi all’uomo, ma che attraverso i dati puntuali forniti dai radiocollari sarà possibile, per i due esemplari monitorati, verificare eventuali denunce o approfondire comportamenti classificabili come confidenti verso l’uomo.
Nelle immagini, Luigi Molinari, trapper del Wolf Apennine Center e l’esemplare catturato in fase di sedazione.

Video tratto dal post Esemplari di Lupo (Canis lupus) videoregistrati in una radura nei pressi di Albareto (Parma) in Val Gotra nell’Appennino parmense il 15-09-2013 – “Emozioni nel bosco”

Lupi in radura … ripresi nei pressi di Albareto (Parma) nell’Appennino parmense il 15-09-2013

[flowplayer src=’http://www.valgotrabaganza.it/wordpress/wp-content/uploads/2013/10/impasto-farina-di-castagne-LA-FESTA-DELLA-CASTAGNA-DI-FOLTA-2008.flv’ width=510 height=300 splash=’http://www.valgotrabaganza.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/01/Lupi-ad-Albareto-domenica-15-09-2013.jpg’]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.