Cucciolata di Canidi (probabilmente Lupi) – Eccezionale avvistamento – Appennino parmense (Berceto) – maggio 2014 – Curiosità

Print Friendly, PDF & Email

 Canidi forse cuccioli di Lupo (14)Ecco alcune immagini scattate nel mese di maggio 2014 nell’Appennino parmense (nel Comune di Berceto), foto che ritraggono un avvistamento eccezionale di una cucciolata di circa 6 cuccioli di Canidi (probabilmente Lupi visto che alcune “fototrappole” nella zona confermano la presenza di lupi) in un vecchio casolare abbandonato.

(guarda i post Lupo e 

Canidi (probabilmente Lupi) sulla Cisa – Eccezionale avvistamento di Martino Squeri – Berceto PR – ottobre 2014 – Curiosità – Animali

Esemplari di Lupo (Canis lupus) videoregistrati in una radura nei pressi di Albareto (Parma) in Val Gotra nell’Appennino parmense il 15-09-2013 – “Emozioni nel bosco”)

Canidi forse cuccioli di Lupo (10)Un “tu per tu” con animali (forse cuccioli di Lupo), una scena che possiamo documentare grazie alla prontezza nello scattare (con il telefonino) dell’autore (appena entrato nell’edificio), che ringraziamo di cuore.

(guarda i post Autori, amici, valgotrabaganza

approfondimento

Guarda le categorie Animali, foto e Lupo

Canidi forse cuccioli di Lupo (12) Il risultato è un documento eccezionale su un fenomeno molto discusso negli ultimi anni: la presenza crescente di canidi vaganti e Lupi nel nostro territorio, presenze che sollevano rilevanti problemi gestionali, principalmente connessi alla predazione sul bestiame domestico e alla percezione di pericolosità della specie. 

Non c’è la certezza quindi, ma ci sono buone possibilità che quei cuccioli ripresi nel Comune di Berceto (Parma), fossero di lupo di circa 2 settimane di vita.

Le foto, alcuni fortunati scatti, crediamo siano d’aiuto per ricordare i comportamenti da conoscere per gestire al meglio un possibile incontro con un lupo.

Testo tratto dal sito www.almonature.eu alla pagina 

Incontrare un lupo: cosa fare?

Incontrare un lupo è davvero difficile, persino se ci si trova ad attraversare i luoghi più frequentati del loro territorio.

da web Maestro Giampaolo BandiniIl lupo è un animale estremamente elusivo: ha abitudini notturne e vive in zone a bassa densità.

L’Italia tuttavia è un paese fortemente antropizzato e in molte aree – soprattutto collinari – i lupi e gli uomini si trovano a condividere lo stesso territorio e a doversi abituare alla presenza l’uno dell’altro.

La convivenza uomo-lupo può essere motivo di curiosità, ma anche di paura reciproca, dipende dal bagaglio culturale di ciascuno, uomo e lupo: per molti avvistare un lupo è il sogno di una vita, per altri un evento da rifuggire.

Vediamo insieme i comportamenti da conoscere per gestire al meglio un possibile incontro con un lupo.

Se incontri un lupo

Non fare movimenti bruschi, non fare rumore e rimani immobile se vuoi scattare una foto o avere il tempo di osservarlo

Se invece vuoi allontanare il lupo

Fai rumore: canta, parla a voce alta, batti le mani

Se hai l’impressione che il lupo voglia seguirti

Continua a fare rumore parlando a voce alta

Mostrati più grosso e minaccioso: alza le braccia, agita un bastone o lo zaino sopra la testa

Muovi qualche passo verso il lupo come per minacciarlo

Non correre e non emettere urla acute

Ricorda sempre che il lupo è un animale selvatico ed è difficile prevedere le proprie e le sue reazioni e i sentimenti che può suscitare.

Ecco perché è fondamentale informarsi, soprattutto quando si abitano zone popolate dai lupi: sii preparato!

Cosa fare se trovi un lupo ferito

Non tentare un soccorso fai da te

Allerta il Corpo Forestale dello Stato o il Centro di Recupero della Fauna Selvatica della tua zona

Se sei in una zona senza copertura di rete, localizza l’animale sulla carta escursionistica o con il GPS per poter riferire la sua posizione

Ricorda che un lupo, anche se in difficoltà, difficilmente desidererà il contatto con l’uomo.

È impossibile prevedere la reazione di un animale selvatico ferito.

Ecco perché è importante evitare interventi diretti: potresti essere morsicato, contrarre parassiti o peggiorare ulteriormente la sua condizione spingendolo ad allontanarsi.

SII RESPONSABILE E INFORMATO!

È il primo passo per una convivenza serena e rispettosa della natura umana e animale.

Contenuti e immagini a cura di WAC – Wolf Apennine Centre

Sito istituzionale: www.parcoappennino.it/wolf.apennine.center.php
Facebook: www.facebook.com/WolfApennineCenter
Twitter: witter.com/wolfappcenter

 

Canidi forse Lupi sulla Cisa (3) di Martino Squeri Nel sito sono presenti alcuni post riguardanti il Lupo.

Guarda 

Canidi (probabilmente Lupi) sulla Cisa – Eccezionale avvistamento di Martino Squeri – Berceto PR – ottobre 2014 – Curiosità – Animali

 

Esemplari di Lupo (Canis lupus) videoregistrati in una radura nei pressi di Albareto (Parma) in Val Gotra nell’Appennino parmense il 15-09-2013 – “Emozioni nel bosco”

Ecco le immagini di alcuni canidi (probabilmente lupi) ripresi tra l’altro di giorno e lungo una strada molto trafficata.

A noi i canidi ripresi, per la colorazione abbastanza simile a quella del lupi, ci sono parsi lupi, ma non possiamo stabilirlo con certezza.
Canidi forse Lupi sulla Cisa (4) di Martino Squeri Infatti altri elementi caratteristici della specie Lupo, come i lati del muso caratterizzati da una mascherina bianca ben definita che raggiunge le guance, la punta della coda di colore nero, gli occhi del tipico color ambra, le zampe lunghe con anteriormente un bandeggio nero (in genere ben evidente), in questo caso, non possono essere stabiliti, perché gli animali sono inquadrati, da lontano e in movimento.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.