San Biagio (San Biesu – 3 febbraio) 1981 – Ricordi …da Groppo di Albareto (Parma) – “Il Pellegrino delle valli Gotra e Arcina”

Print Friendly, PDF & Email

Ricordi da Groppo Albareto 1981Ecco un piccolo racconto tratto da “Il Pellegrino delle valli Gotra e Arcina” del 1981, di come si festeggiava, da Gianni Varacchi e Anna Tosi a Groppo di Albareto (Parma) la ricorrenza di San Biagio (San Biesu – 3 febbraio).

fonte – Ricordi … da Groppo da “Il Pellegrino delle valli Gotra e Arcina” – Aprile 1981

Guarda la categoria San Biagio Vescovo e Martire (3 febbraio) e i post Archivio “Il Pellegrino”

 

Ricordi … da Groppo

Per S. Biagio, dopo il gustoso pranzo, preparato dalla signora Anna, e del buon vino di Giovanni Varacchi, la lingua si scioglie e i ricordi si ravvivano, ‘così Angelo Bassoni , tra una partita e l’altra contro Don Giovanni, proponeva:

«S. Giuvanni

u ga pu anni,

S. Silvestru

l’è nassuju pu prestu,

S. Lurenzu

u ga pu tempu,

S. Niculò

u ghera zamò.

Chi l’è un pu vecciu? »

Fate i vostri calcoli!

Il detto: «Tutti i Santi s’en fermai prumma de glorie» si spiega col fatto che nella chiesa di Groppo si festeggiano o si ricordano molti Santi:

la Madonna del Carmine, S. Pietro, S. Biagio, S. Fermo, S. Lucia, S. Agata, S. Apollonia, S. Antonio Abate e S. Antonio da Padova.

Groppo di Albareto Panorama gennaio 2014 (33)Le «glorie» sono tutti i «groppi», i piccoli monticelli scoscesi, che fanno pensare ai cumuli di nuvole sui quali vengono raffigurati i santi in gloria.

Inoltre si può ricordare che un tempo gli abitanti che sono dirimpetto a Groppo (anche quelli di Caselle) osservano i faggi delle «glorie» di cui sopra e quando mettevano le foglie capivano che era tempo di seminare il granoturco.

fonte – Ricordi … da Groppo da “Il Pellegrino delle valli Gotra e Arcina” – Aprile 1981

 approfondimento dal post 

03-02-2013 Groppo di Albareto – S. Biagio Vescovo e Martire (San Biesu) – il mercante della neve

03-02-2012 Neve Groppo Albareto (188)I festeggiamenti nella Parrocchia di Groppo di Albareto, alcuni anni fa, consistevano nella Messa Solenne alle ore 11 (con la presenza di molti parroci della zona) con la tradizionale benedizione della gola, seguita dal pranzo con gli amici ed i parenti giunti anche dalle zone vicine, poi alle ore 15 i Vespri cantati con la processione del Santo.

statua San Biagio Groppo Albareto (13)Per questa occasione venivano cucinate torte di patate e di riso, ma anche arrosti di pollo, coniglio o gallina ripiena, tutti cotti sotto il “testo” (campana di ghisa riscaldata con legna) e “u pan duzi” (torte dolci).

Guarda i post Groppo Albareto Parma

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.