13-09-2014: Il Vangelo del Giorno (secondo Luca 6,43-49) – a cura di Giuseppina Gatti

Print Friendly, PDF & Email

13-09-2014 Vangelo del Giorno a cura di Giuseppina GattiPubblicazione quotidiana del Vangelo secondo il calendario liturgico fissato dalla Chiesa cattolica a cura di Giuseppina Gatti.

(guarda i post Vangelo del Giorno  Santo(i) del Giorno  Oggi la Chiesa celebra)

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 6,43-49.

 

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non c’è albero buono che faccia frutti cattivi, né albero cattivo che faccia frutti buoni.
Ogni albero infatti si riconosce dal suo frutto: non si raccolgono fichi dalle spine, né si vendemmia uva da un rovo.
L’uomo buono trae fuori il bene dal buon tesoro del suo cuore; l’uomo cattivo dal suo cattivo tesoro trae fuori il male, perché la bocca parla dalla pienezza del cuore.
Perché mi chiamate: Signore, Signore, e poi non fate ciò che dico?
Chi viene a me e ascolta le mie parole e le mette in pratica, vi mostrerò a chi è simile:
è simile a un uomo che, costruendo una casa, ha scavato molto profondo e ha posto le fondamenta sopra la roccia. Venuta la piena, il fiume irruppe contro quella casa, ma non riuscì a smuoverla perché era costruita bene.
Chi invece ascolta e non mette in pratica, è simile a un uomo che ha costruito una casa sulla terra, senza fondamenta. Il fiume la investì e subito crollò; e la rovina di quella casa fu grande».  

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.