Codirosso (Phoenicurus phoenicurus) “solitario e diffidente” uccellino del “sottobosco” – Val Taro (maggio 2014) – immagini di Roberto Pavio – Emozioni nel bosco

Print Friendly, PDF & Email

Codirosso femmina foto Roberto Pavio (10)Ecco alcune straordinarie immagini di un bell’esemplare femmina di Codirosso (Phoenicurus phoenicurus, Linnaeus 1758), passeriforme dalla splendida livrea con coda color rosso ruggine, foto di Roberto Pavio (maggio 2014 – Val Taro).

Il Codirosso (un “piccolo” visto la presenza di piumino tipica dei pulcini), compare solitario e diffidente, in posizione “rialzata”, su di un ramo.

 

Codirosso femmina foto Roberto Pavio (25)Ringraziamo Roberto Pavio per avere condiviso con tutti noi le splendide immagini di natura e vita (un’occasione per osservare gli uccelli da vicino), importanti testimonianze fotografiche della fauna selvatica della nostra zona, frutto sicuramente di “attenzione” e tanta, ….tanta pazienza.

(guarda i post “Roberto Pavio (immagini)“ e “Emozioni nel bosco“)

Video: Codirosso (femmina) piccolo ed “elegante” uccellino del “sottobosco” – Val Taro (maggio 2014) – foro di Roberto Pavio

 [flowplayer src=’http://www.valgotrabaganza.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/06/Video067codirosso.flv’ width=500 height=300 splash=’http://www.valgotrabaganza.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/01/Video-Codirosso-femmina-.jpg’]

Codirosso femmina foto Roberto Pavio (15)Ecco le immagini meravigliose del piccolo “solitario e diffidente” Codirosso (Phoenicurus phoenicurus, Linnaeus 1758), uccellino ripreso tra i rami del sottobosco in Val Taro.(guarda il post Pulcino di Codirosso (Phoenicurus phoenicurus, Linnaeus 1758) piccolo ed “elegante” uccellino del “sottobosco” – Val Taro (agosto 2013) – immagini di Roberto Pavio – Emozioni nel bosco)

Immagini che riproducono una piccola creatura e che trasmettono “grandi emozioni”Codirosso femmina foto Roberto Pavio (23)

 testo tratto dal sito www.animalieanimali.it inserito nel “pdf” visibile alla pagina CLIKKA

Codirosso femmina foto Roberto Pavio (13)Nome comune: CODIROSSO (Inglese: redstart)
Nome scientifico: Phoenicurus phoenicurus
Famiglia: Turdidi (Turdidae)
Ordine: Passeriformi (Passeriformes)
Classe: Uccelli (Aves) 
A cura di Stefania Busatta

CARATTERISTICHE:
Codirosso femmina foto Roberto Pavio (15)Il codirosso è un piccolo ed elegante Turdide. E’ lungo 14 cm e presenta un’apertura alare di 20-24 cm. Le ali sono piuttosto lunghe e la coda di color arancio si muove in su e in giù.
Il piumaggio del maschio è sul dorso grigio, sulla gola e sui lati del capo nero, sulla fronte bianco. Sicuramente spicca all’occhio il rosso ruggine del petto, dei fianchi, della coda e della parte ad essa superiore (detta groppone).

Codirosso femmina foto Roberto Pavio (18)A differenza del maschio, la femmina presenta tonalità molto più tenui e meno evidenti.
Il canto del codirosso è simile a quello del pettirosso, ed è breve e molto squillante.

Il maschio è facilmente visibile mentre canta perché si pone sempre sullo stesso posatoio ben in vista e rivolto verso spazi aperti.
VITA ED ABITUDINI:
Codirosso femmina foto Roberto Pavio (16)Il codirosso è una specie solitaria e territoriale.
Sembra che la coppia rimanga invariata, si tratta cioè di una specie monogama. Il nido è a forma di coppa allargata e, di solito, è costruito in una cavità di un tronco dell’albero; talvolta, soprattutto per gli individui che popolano le aree urbane, anziché utilizzare le cavità degli alberi il codirosso si avvale dei fori presenti sui muri. Il maschio non si occupa minimamente della costruzione del nido, che è completamente affidata alla femmina. Sono deposte dalle 5 alle 7 uova di color celeste. La cova, effettuata esclusivamente dalla femmina, si prolunga per circa 2 settimane; per altri 15 giorni dopo la nascita i piccoli sono alimentati da entrambi i genitori.
L’alimentazione varia con il periodo: con la buona stagione questo passeriforme si nutre principalmente di insetti che cattura al suolo, in volo e tra i rami degli alberi; alla fine dell’estate e in autunno la dieta è integrata con una gran quantità di bacche.

DOVE E’ POSSIBILE INCONTRARE IL CODIROSSO:
Codirosso femmina foto Roberto Pavio (24)Questo variopinto uccello popola le foreste interrotte da radure, i parchi, le brughiere con alberi sparsi, i frutteti. L’areale di nidificazione comprende tutta l’Europa sino alla Siberia centrale,spingendosi a nord sino oltre la Norvegia, a sud sino al Marocco e all’Algeria; inoltre è presente in Asia. Quando giunge l’inverno questo uccello migra a sud del Sahara, dall’Oceano Atlantico sino al Mar Rosso, spingendosi a sud sino alla regione dei grandi laghi africani.

Codirosso femmina foto Roberto Pavio (19)CURIOSITA’:
Il codirosso, sino a pochi anni fa, era molto più frequente nei nostri boschi. Probabilmente le variazioni del clima e l’utilizzo di sostanze chimiche in agricoltura sfavoriscono la presenza e la riproduzione di questo Turdide.

 

Galleria immagini: Codirosso (Phoenicurus phoenicurus, Linnaeus 1758) “solitario e diffidente” uccellino del “sottobosco” – Val Taro (maggio 2014) – Emozioni nel bosco – foro di Roberto Pavio

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.