Macaone (Papilio machaon) “perla della natura”: Una tra le più belle farfalle italiane – Tombeto Albareto (Parma) in Val Gotra – 6 aprile 2014

Print Friendly, PDF & Email

Alcune immagini di un esemplare di Macaone (Papilio machaon) adulto, ripreso (posato su di un filo d’erba), in una pausa dal suo consueto “svolazzare” qua e là su diversi fiori alla ricerca di nettare, nei pressi dell’abitato di Tombeto nel Comune di Albareto in Provincia di Parma il 6 aprile 2014 durante una passeggiata.

Macaone (Papilio machaon) natura Albareto (12)Le farfalle abbiamo letto che; gli antichi Greci le paragonavano all’anima dell’uomo che saliva in cielo, per gli indiani sono il simbolo della crescita e del mutamento, e noi di  “valgotrabaganza” crediamo di non sbagliare a considerarle “perle della natura”, splendidi gioielli volanti, bellissime creature che aggiungono magia alle nostre passeggiate.

… momenti di poesia da condividere

(guarda i post Animali, (articoli con foto))

Naturalmente non dimentichiamo che questi meravigliosi insetti, sono importantissimi per l’impollinazione di molte piante.

 

Macaone (Papilio machaon) natura Albareto (27)

La farfalla adulta del Macaone (Papilio machaon) esuberante nei colori e nelle dimensioni, ha una piccola testa dotata di due antenne, un torace dal quale partono tre coppie di zampe e due coppie di ali (una superiore e una inferiore); infine un addome. La parte superiore del corpo è percorsa da una larga stria nera longitudinale. Le ali del Macaone sono gialle, con barrature e margini neri. Sulle ali inferiori, che terminano con una piccola appendice caudiforme, compaiono delle fasce blu e due macchie tonde e rosse (una per ala).

Il Macaone è quindi una farfalla molto colorata, vistosa, non passa certamente inosservata, ed  è una delle specie più belle del nostro paese.

Macaone (Papilio machaon) natura Albareto (10) Il fascino che questi splendidi insetti emanano, insieme  all’incanto che ci fanno vivere quando seguiamo i loro delicati voli, speriamo siano utili a far appezzare e rispettare la biodiversità caratteristica del nostro territorio.

(guarda i post Natura, Primavera)

 Galleria immagini: Macaone (Papilio machaon) “perla della natura”: Una tra le più belle farfalle italiane – Tombeto Albareto (Parma) in Val Gotra – 6 aprile 2014 (immagini di Alessandra Bassoni)

approfondimenti dal sito www.sardegnaambiente.it/

 

alla pagina CLIKKA e scarica il “pdf” 

 

Il Macaone (Papilio machaon)

Chi è?

È un Lepidottero appartenente alla famiglia Papilionidae.

Com’è fatto?

Ha un’apertura alare tra i 65 e gli 86 millimetri. L’aspetto è appariscente: ali anteriori gialle con macchie e venature nere, ali posteriori con una fascia blu e un ocello rosso vicino all’angolo interno, e con le tipiche “code”. Il bruco è di colore verde brillante, con anelli neri punteggiati di giallo e rosso.

Dove abita?

È una farfalla che si può incontrare nelle campagne, in collina, nei prati e anche in parchi cittadini, dal livello del mare fino ai 2.000 metri.

Cosa mangia?

Le larve si nutrono di Apiaceae e Rutacee, ad esempio il Finocchietto selvatico, la Carota selvatica e la Ruta.

Quanto vive?

Gli adulti volano da marzo a settembre, in due-tre generazioni.

Come si riproduce?

Le femmine depongono le uova singolarmente sulle piante di cui si nutrono i bruchi.

Dove lo possiamo trovare?

Si trova in Europa, nell’Asia temperata (compreso il Giappone), nelle regioni artiche o subartiche del Canada e degli Stati Uniti.

Quanti esemplari ce ne sono?

È abbastanza diffuso. In alcune nazioni europee e in India è protetto dalla legge.

Curiosità

Se disturbato, il bruco per difendersi tira fuori minacciosamente dal capo un organo arancione a forma di corna (osmeterio), che emette un odore sgradevole

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.