Ricetta: Video e immagini della preparazione dei “frissö” (frittelle lievitate di farina), un piatto tradizionale del “tresendì” (13 gennaio) – Groppo di Albareto (Parma) Val Gotra

Print Friendly, PDF & Email

ricetta (100) frissö' frittelle lievitateNella mia zona (Val Gotra) si accoglie festosamente il tredici di gennaio (nella tradizionale locale detto “tresendì”).

In questo giorno si festeggia la fine delle “calende” e l’inizio del nuovo anno con un piatto tipico: i “frissö” (frittelle lievitate di farina di grano).

(guarda il post Le “Calende” e la ricorrenza del trezèndì (13 gennaio) in Val Gotra)

Ecco la ricetta ed il video con le immagini delle fasi della preparazione dei “frissö” (frittelle lievitate di farina di grano), una tradizione per la ricorrenza e i festeggiamenti del “tresendì” (13 gennaio) anche a Groppo di Albareto (Parma) in Val Gotra.

 

Ricetta “frissö” (frittelle lievitate di farina di grano), tradizione del tresendì 13 gennaio Groppo Albareto

[youtube]http://youtu.be/cazFFMe-uYY[/youtube]

 

 testo liberamente tratto dal post Le “Calende” e la ricorrenza del trezèndì (13 gennaio) in Val Gotra

Devo dire che i “frissö” (frittelle di farina di grano) che preparo sempre per il tresendì (13 gennaio) piacciono molto ai miei famigliari …

… mi riescono sempre bene, sono veloci da preparare e non hanno bisogno né di “robot” né di impastatrici: basta una semplice ciotola ed una forchetta, ecco come si fanno.

ricetta (104) frissö' frittelle lievitateIngredienti: 500g di farina – 580 ml di acqua tiepida – 1 cubetto di lievito di birra – 1 + 1/2 cucchiaino di sale – strutto per la frittura

Procedimento:

in una parte dell’acqua sciogliamo il lievito;

in una ciotola mettiamo la farina, aggiungiamo il sale diamo una mescolata e in un secondo tempo aggiungiamo il lievito sciolto e l’acqua;

ricetta (112) frissö' frittelle lievitatemescoliamo con la forchetta che ci aiuterà a sciogliere i grumi: l’impasto risulterà molle e appiccicoso, non liscio;

lasciamo lievitare per un’ora e mezza;

a questo punto prendiamo una padella facciamo sciogliere lo strutto portiamolo a temperatura per friggere;

 

ricetta (128) frissö' frittelle lievitate padellaaiutandoci da un cucchiaio ricoperto di strutto caldo e  con delicatezza preleviamo dalla ciotola delle piccole porzioni di impasto lievitato e friggiamole;

le frittelle (frissö’) si possono servire con l’aggiunta di sale o zucchero come dolce;

si può aggiungere all’impasto mele o cipolla per una variante più saporita;

La mia famiglia li gradisce così: semplici come il pane, meglio se in accompagnamento di salumi.ricetta (133) frissö' frittelle lievitate

ricetta (135) frissö' frittelle lievitateImmagini delle fasi della preparazione della ricetta

 

 

2 comments

    • Giacomo on 9 gennaio 2014 at 12:41
    • Reply

    Brava Alessandra a ricordare questa ricorrenza che corre il rischio di scomparire. Ancor più brava a tramandare la ricetta “visiva”. Un caro saluto

    1. grazie giacomo
      a breve pubblicheremo una versione sul perchè veniva festeggiata questa ricorrenza, informazione tratta da “Il Pellegrino delle Valli Gotra e Arcna” del 1991,
      poi mi dirai…
      saluti alessandra

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA