La sottosezione di Borgotaro (Parma) dell’UNITALSI Emiliano- Romagnola incontra “Papa Francesco” – 110° anniversario “Unitalsi” – Roma 09-11-2013 – Impressioni di Martina Ottoboni della Val Gotra

Print Friendly, PDF & Email

Articolo Unitalsi Roma 2013In occasione dei 110 anni di fondazione dell’associazione “Unitalsi” (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali), la sottosezione di Borgotaro Parma (insieme a quella di Fidenza e un folto gruppo della delegazione della città), ha partecipato al Convegno svoltosi a Roma dall’8 al 10 novembre 2013 (Anno della fede 2012-2013).

Il pellegrinaggio ha dato la possibilità a tutti di visitare alcuni angoli della “Città Eterna”, e di assistere all’udienza di Papa Francesco, che si è tenuta nell’aula Paolo VI.

Roma 2013 (27) Papa Francesco di Martina OttoboniRingraziamo Martina Ottoboni di Albareto (Parma) in Val Gotra,  per aver voluto condividere con “valgotrabaganza”, le emozioni provate nell’incontrare Papa Francesco, durante la sua esperienza a Roma “da pellegrina” (9 novembre 2013), un momento intenso e indimenticabile, descritto attraverso il testo e le immagini che ci ha gentilmente inviato.

testo e immagini di Martina Ottoboni

Anno della fede 2012-2013 – Pellegrinaggio a Roma 110° anniversario “Unitalsi” 

Non saprei come descrivere questa bellissima esperienza piena di emozioni e commozione vissuta in 3 giorni spirituali pieni di fede.

Ringrazio con tutto cuore la sezione Emiliano- Romagnola dell‘Unitalsi sottosezione di BORGOTARO.

Roma 2013 (13) di Martina OttoboniMe la ricordo molto bene la sera del 13/03/2013.

Annuntio vobis gaudium magnum;
habemus Papam: Sanctae Romanae Ecclesiae Cardinalem Bergoglio qui sibi nomen imposuit Franciscum

Quel vescovo cosi semplice, venuto quasi dalla “fine del mondo” mi colpì subito con la sua semplicità, il suo sorriso così rassicurante e quelle poche parole dette in modo così umano (Popolo di Roma… Buona sera..)  che penso entrarono nel cuore di tutto il mondo cristiano e non.

Roma 2013 (10) di Martina OttoboniForse il mio viaggio verso Roma iniziò proprio quella sera. 

Più lo vedevo in televisione e più continuavo a dirmi “Voglio andare a vedere Papa Francesco”.

Chiesi informazioni per capire come si poteva raggiungere la mia “metà spirituale” ma mi venne detto da più persone che non era una cosa così facile, e poi così dal nulla a metà ottobre arrivò una mail dalla sezione “UNITALSI Emiliano-Romagnola” riguardante i 110 anni della fondazione: Roma 08-09-10 Novembre 2013 Convegno Nazionale Unitalsi con incontro al sabato mattina con il Santo Padre.

Roma 2013 (21) di Martina OttoboniEra la strada per Roma.

Una cosa a cui  non potevo rinunciare.

Avevo già partecipato al pellegrinaggio a Lourdes in aereo, un’altra esperienza fantastica dove ho capito quanto sono fortunata, ed è stato lo stesso pensiero che ho avuto a Roma.

Roma 2013 (18) di Martina Ottoboni

 

Tantissimi ragazzi uguali-diversi da noi, accompagnati dalle “dame e barellieri” volontari UNITALSI, che non sanno cosa voglia dire “non posso farlo perché non ho l’uso degli arti oppure non posso comunicare in modo scorrevole”.

 

Roma 2013 (23) Unitalsi di Martina OttoboniSono ragazzi forti, hanno dei sorrisi che ti aprono il cuore, hanno saputo affrontare viaggi lunghi in pullman e 3 giorni in Vaticano con il sorriso sempre sulle labbra

Mi è bastato captare tutta l’energia che emanavano alla prima vista del Santo Padre per capire che la mia emozione, per incontrare Papa Francesco, era uguale identica all’emozione di uno di loro. 

Roma 2013 (24) Unitalsi di Martina OttoboniLe parole del Santo Padre hanno “ipotizzato” tutti, parole molto semplici e fuori degli schermi, piene di misericordia, una parole che non manca mai nelle sue parole.

Il Suo “Buon giorno” detto dal vivo è stato un brivido. Il ringraziamento alla fondazione UNITALSI è stato illimitato.

Riassumo le parole in poche righe anche se vorrei potervi scrivere ogni singola parola:

Roma 2013 (27) Papa Francesco di Martina OttoboniSiate “sguardo che accoglie” e “abbraccio di tenerezza” per i malati e i disabili, contro il “pietismo” e la “rassegnazione” del mondo che tende a scartare chi soffre.

La vostra opera non è assistenzialismo o filantropia, ma genuino annuncio del Vangelo della carità, è ministero della consolazione. E questo è grande, eh? (…)

Roma 2013 (12) di Martina OttoboniSiete uomini e donne, mamme e papà, tanti giovani che, mossi dall’amore per Cristo e sull’esempio del Buon Samaritano, di fronte alla sofferenza non voltate la faccia dall’altra parte. E questo di non voltare la faccia dall’altra parte è una virtù: andate avanti con questa virtù!”.

Roma 2013 (26) Unitalsi di Martina OttoboniMaria sa di che cosa abbiamo bisogno! Lei si prende cura di noi (…) Lei intercede sempre e prega per noi, specialmente nell’ora della difficoltà e della debolezza, nell’ora dello sconforto e dello smarrimento, soprattutto nell’ora del peccato. Per questo, nella preghiera dell’Ave Maria, le chiediamo: ‘Prega per noi, peccatori’”.

Roma 2013 (25) Unitalsi di Martina OttoboniNon sono mancati i momenti di sorriso, una la nuvola di bimbi che hanno accolto Papa Francesco con i colori dell’arcobaleno portandogli in dono il libro con i loro disegni dove lo raffiguravano e non è mancato il momento dove si vede la semplicità dei bambini “Papa Francesco sei venuto davvero bene…” il sorriso è cresciuto sul viso di tutte persone che erano presenti in Aula Paolo VI.

Roma 2013 (22) di Martina OttoboniE’ stato commovente ogni singolo abbraccio e carezza che Papa Francesco ha voluto dare ad ogni ragazzo/a nelle prime file.

“Papa Francesco sei uno di noi” come raffigurava lo striscione portato da una sezione in Aula Paolo VI.

Non sono mancate altre esperienze come le testimonianze di vita di volti noti alla televisione e mondo sportivo.

Roma 2013 (29) Unitalsi di Martina Ottoboni

 

E poi come raccontare le meraviglie di Roma Capitale… ovunque ci si gira si rimane letteralmente a bocca aperta per le statue, le chiese, i monumenti.

 

Roma 2013 (30) Unitalsi di Martina Ottoboni

 

Piazza San Pietro i suoi interni ed esterni, Via delle conciliazione che nella anno 2000 Giovanni Paolo II volle che l’illuminazione fosse collegata all’ospedale Bambin Gesù (per ogni nascita di un bimbo/a l’illuminazione veniva accesa), Castel San’Angelo, la Basilica di San Paolo fuori le mura con tutto il suo colonnato e la tomba di Paolo dove si possono vedere le catene dell’apostolo Paolo, ecc.

 

Roma 2013 (31) Unitalsi di Martina Ottoboni

 

Un viaggio che non potrò mai dimenticare e un grazie alle persone che mi sono state vicine in questi tre giorni, ma un particolare ringraziamento a Serpagli Anna Maria e M. Antonietta.

Martina Ottoboni

approfondimenti

Testo tratto dall’articolo della Gazzetta di Parma (sito internet www.gazzettadiparma.it ), autore L.M., di mercoledì 20 novembre 2013 dal titolo “UDIENZA IN VATICANO – IL PONTEFICE: I MALATI, RISORSA PREZIOSA PER OGNI COMUNITA’ CRISTIANA – Unitalsi, delegazione parmigiana in missione da papa Francesco” : 

Articolo Unitalsi Roma 2013L’Unitalsi di Parma ha incontrato Papa Francesco

Una nutrita delegazione parmense (erano rappresentate anche le sottosezioni di Fidenza e Borgotaro) ha partecipato al Convegno nazionale dell’Unitalsi svoltosi a Roma dall’8 al 10 novembre, per le celebrazioni dei 110 anni di fondazione dell’associazione.

L’evento ha avuto come momento culminante l’udienza di Papa Francesco, che si è tenuta nell’aula Paolo VI.

L’incontro con il Papa è stato emozionante e significativo sia per i contenuti del discorso che ha indirizzato ai circa 5000 presenti che per il saluto personale che ha rivolto ai 600 malati e disabili allineati ai piedi della scalinata dell’aula.

Questo gesto, durato per circa due ore e mezza ha manifestato ancora una volta l’attenzione del Papa verso le persone più in difficoltà.

Foto Articolo Unitalsi Roma 2013

Nella foto il gruppo parmigiano in visita alla capitale, dove ha incontrato il papa Francesco.

Galleria immagini : La sottosezione di Borgotaro Parma dell’Unitalsi Emiliano- Romagnola incontra “Papa Francesco” – 110° anniversario “Unitalsi” – Roma 09-11-2013  (foto di Martina Ottoboni)

video approfondimento

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=RsmrMPc3PYw[/youtube]

testo tratto dal video di you tube 

«Il nuovo Papa eletto oggi dal Conclave nella quinta votazione è il cardinale argentino Jorge Bergoglio. Succede a Joseph Ratzinger, che da Pontefice aveva assunto il nome di Benedetto XVI. Si chiama Papa Francesco. L’annuncio dell’Habemus Papam è stato dato dal cardinale protodiacono, il francese Jean-Louis Pierre Tauran, dal balcone di piazza San Pietro.»

 

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=EqXd2ua529U[/youtube]

testo tratto dal video di you tube 

«”Fratelli e sorelle buonasera, voi sapete che il dovere del conclave era di dare un vescovo a Roma e sembra che i miei fratelli cardinali sono andati a prenderlo quasi alla fine del mondo, ma siamo qui”. Sono le prime parole pronunciate dal nuovo papa Francesco affacciatosi alla finestra della Santa Sede.»

 

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=QOlYnK0nWs0[/youtube]

testo tratto dal video di you tube 

«Il Papa ha ricevuto oggi nell’Aula Paolo VI in Vaticano circa 7mila fedeli partecipanti al pellegrinaggio dell’UNITALSI (Unione Nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e Santuari internazionali) nel 110° anniversario di fondazione. Nel suo discorso ha salutato tutti “con affetto, specialmente le persone malate e disabili, accompagnate dai volontari, gli assistenti ecclesiastici, i responsabili di sezione e il Presidente nazionale”. La presenza del cardinale De Giorgi, dei Vescovi e personalità istituzionali — ha detto – è segno dell’apprezzamento che l’UNITALSI incontra nella Chiesa e nella società civile”.

“Da 110 anni — ha osservato – la vostra associazione si dedica alle persone ammalate o in condizioni di fragilità, con uno stile tipicamente evangelico. Infatti, la vostra opera non è assistenzialismo o filantropia, ma genuino annuncio del Vangelo della carità, è ministero della consolazione”. E abraccio ha aggiunto: “E questo è grande, eh?, la vostra opera è evangelica, proprio; è il ministero della consolazione”.

Il Papa pensa “ai tanti soci dell’UNITALSI sparsi in tutta Italia: siete uomini e donne, mamme e papà, tanti giovani che, mossi dall’amore per Cristo e sull’esempio del Buon Samaritano, di fronte alla sofferenza non voltate la faccia dall’altra parte. E questo di non voltare la faccia dall’altra parte è una virtù: andate avanti con questa virtù! Al contrario, cercate sempre di essere sguardo che accoglie, mano che solleva e accompagna, parola di conforto, abbraccio di tenerezza. Non scoraggiatevi per le difficoltà e la stanchezza, ma continuate a donare tempo, sorriso e amore ai fratelli e alle sorelle che ne hanno bisogno. Ogni persona malata e fragile possa vedere nel vostro volto il volto di Gesù; e anche voi possiate riconoscere nella persona sofferente la carne di Cristo. I poveri, anche i poveri di salute, sono una ricchezza per la Chiesa; e voi dell’UNITALSI, insieme a tante altre realtà ecclesiali, avete ricevuto il dono e l’impegno di raccogliere questa ricchezza, per aiutare a valorizzarla, non solo per la Chiesa stessa ma per tutta la società”.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.