Capriolo (Capreolus capreolus, Linnaeus 1758) ripreso sul far della sera nei pressi di Tombeto di Albareto (Parma) in Val Gotra (luglio 2013) – immagini

Print Friendly, PDF & Email

Capriolo Tombeto Albareto Val Gotra-Taro 20-07-2013 (14)Ecco il Capriolo dalla tipica colorazione estiva, rosso-marrone, ripreso casualmente durante un’escursione serale, mentre si alimenta nei pressi di una radura a Tombeto di Albareto (Parma) in Val Gotra, il 20-07-2013.

Capriolo Tombeto Albareto Val Gotra-Taro 20-07-2013 (12)L’animale, viste le caratteristiche del palco possiamo ritenere si tratti di un esemplare maschio adulto in buona salute, ci osserva incuriosito e sorpreso “sul far della sera” (i caprioli svolgono generalmente un’attività crepuscolare – notturna), per poi scomparire nella boscaglia, inseguito probabilmente da un’altro esemplare maschio del luogo.

 

Capriolo Tombeto Albareto Val Gotra-Taro 20-07-2013 (26)

Come si può notare da queste immagini il Capriolo ripreso nella stagione estiva si presenta senza l’evidente “specchio anale” bianco

Capriolo Tombeto Albareto Val Gotra-Taro 20-07-2013 (19)

caratteristico nella stagione invernale

Capriolo 11-05-2013 (34) specchio anale

(foto capriolo versione “inverno – primavera” dal post Capriolo (Capreolus capreolus, Linnaeus 1758) ripreso nei pressi di Chiastre e Praquarola di Casaselvatica (Berceto – Parma) in Val Baganza (maggio 2013) – immagini).

 

Capriolo Tombeto Albareto Val Gotra-Taro 20-07-2013 (18)

 

Le immagini e questo piccolo testo speriamo sia utile a far appezzare e rispettare la biodiversità del nostro territorio.

 

approfondimenti

Archivio Categoria: Foto Animali

Informazioni e Consigli – Manuale Guida Pratica Alegrafia PiZanz su come fotografare gli animali selvatici alla pagina

Animali – Come fotografarli

Capriolo Tombeto Albareto Val Gotra-Taro 20-07-2013 (10)Il Capriolo (guarda il post Capriolo (Capreolus capreolus, Linnaeus 1758) ripreso nei pressi di Chiastre e Praquarola di Casaselvatica (Berceto – Parma) in Val Baganza (maggio 2013) – immagini), insieme al cervo (guarda il post Cervo (Cervus elaphus Linneo, 1758), alcuni di questi “giganti dei boschi” ripresi nei pressi di Parma in Val Taro e in Val Grontone (primavera 2013) – immagini “Emozioni nel bosco”) ed al cinghiale, sono le specie autoctone di ungulati presenti in Emilia-Romagna, il Daino e il Muflone anch’esse presenti sono invece specie alloctone, ovvero importata in Italia in tempi molto antichi  –  approfondimento nel post Daino (Dama dama) ripreso nei pressi di Compiano (Parma) in Val Taro (settembre 2012)  –   immagini.

Galleria immagini Capriolo (Capreolus capreolus, Linnaeus 1758) dalla tipica colorazione estiva, rosso-marrone, ripreso sul far della sera nei pressi di Tombeto di Albareto (Parma) in Val Gotra  il 20-07-2013). (Immagini di Alessandra Bassoni)

Capriolo Tombeto Albareto Val Gotra-Taro 20-07-2013 (17)Non si può evitare di danneggiare, o meglio salvaguardare, ciò che non si conosce … per questo occorre cercare di osservare, con considerazione e rispetto …

dunque ci auguriamo che anche queste immagini e il breve testo siano utili e possano costituire un piccolo passo per far comprendere, per poterla appezzare e rispettare, la “biodiversità” del nostro territorio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.