4 marzo 2012 – Lucio Dalla «Attenti al lupo» la filastrocca

Print Friendly, PDF & Email

Anche a noi come “valgotrabaganza” piace ricordare Lucio Dalla, e abbiamo scelto la canzone/filastrocca «Attenti al lupo», scritta da Ron ed incisa nel 1990, diventata uno dei suoi brani più conosciuti ed apprezzati.

Lucio Dalla da webimmagine e teso dal sito www.parmatoday.it del

1 marzo 2012 visibile alla pagina

E’ morto Lucio Dalla: l’ultimo concerto a Parma fu al Ducale nel 2010

“Lucio Dalla è morto per un attacco cardiaco a Montreaux, in Svizzera, dove si trovava per una serie di concerti. Il 4 marzo avrebbe compiuto 69 anni.“

(…) “Sul piano musicale Lucio Dalla è stato uno dei più affermati cantautori italiani, considerando la continuità della sua carriera che sfiora i 50 anni di attività artistica. Musicista di formazione jazz, riscopertosi poi autore dei testi delle sue canzoni in una fase matura, suona da clarinettista e sassofonista, e talvolta da tastierista“

In “Attenti al lupo” Lucio Dalla attraverso una filastrocca racconta con parole semplici vari personaggi, emozioni, luoghi, situazioni e sentimenti con un significato tutto da interpretare personalmente.

video:Lucio Dalla – Attenti al lupo

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=GdthX65CMp4[/youtube]

Il Lupo, in pratica il vero protagonista del brano “attenti al lupo”, rappresenta un importante elemento anche per la vita degli esseri umani, svolgendo il suo insostituibile compito nella catena alimentare, eppure è poco conosciuto dalla maggioranza delle persone;

c’è infatti chi esalta gli aspetti positivi del suo ritorno in grande stile nel territorio dell’Appennino, specie in corrispondenza dei grandi Parchi esistenti, e chi invece ne sottolinea i conflitti con le abitudini e gli interessi dell’uomo, ma la curiosità di tutti per questo animale è indice del rispetto che istintivamente nutriamo per lui da sempre …;

con le notissime favole (da Cappuccetto Rosso ai tre porcellini), i vari racconti (da Pierino e il lupo a San Francesco e il lupo di Gubbio), le numerosissime immagini (fotografie e filmati), la nostra attenzione è da sempre attratta dal lupo;

in fondo non è difficile credere che il lupo possa in qualche modo rappresentare una delle certezze e delle speranze per il futuro di tutti noi

guarda i post Lupo 

Non ci sarà nessuna canzone durante il funerale di Lucio Dalla che si svolgerà oggi alle 14.30 nella basilica di San Petronio a Bologna, nel giorno in cui l’artista avrebbe compiuto 69 anni.

La cerimonia funebre seguirà la liturgia tradizionale.

Alla fine della messa, ci sarà la lettura di una sua canzone, ‘Le rondini’. “Vorrei girare il cielo come le rondini – recita il testo – e con la polvere dei sogni volare e volare al fresco delle stelle, anche più in là” (ascoltala).

 

 

dal sito www.taronews.it   Mario Previ: “Quando le rondini sfioravano il grano”, il video

Mario Previ  ci offre questo splendido video e ci trascina in un irresistibile turbine di suggestioni: ci contatta ad ogni latitudine emotiva e ci scuote nel gioco di scorci, sguardi, dettagli e panorami tratti dai suoi dipinti. Pittore naif di grande classe, ha sempre saputo conciliarci con gli aspetti e gli affetti più veri della nostra terra e tradizioni… ora si propone cavalcando la Tempesta di Vivaldi, la sua tavolozza si accende a tratti di bagliori come riflessi di un lampo, saettano fluorescenze a testimoniare la sua continua ricerca oltre ogni canone… il segno impeccabile ed il linguaggio sincero e diretto, la sua poetica viene sempre a sussurrarci una nuova magica visione ed a carezzarci come le rondini il grano.

Stefano Devoti

video: quando le rondini sfioravano il grano ok

[youtube DWSwyhvk_P8]

approfondimenti

VIDEO del Lupo assistito e radiocollarato all’ospedale dei Lupi nel Centro di recupero animali selvatici dei Boschi di Carrega (Parma) e liberato in Valmarecchia (Rimini)

Camminata sulla neve…impronte ed altre tracce di animali selvatici

 

….ecco il testo della canzone Attenti al lupo – Lucio Dalla

C’è una casetta piccola così, con tante finestrelle colorate, e una donnina piccola così,con due occhi grandi per guardare, e c’è un omino piccolo così,che torna sempre tardi da lavorare, e ha un cappello piccolo così, con dentro un sogno da realizzare, e più ci pensa più non sa aspettare.

Amore mio non devi stare in pena, questa vita è una catena, qualche volta fa un po’ male, guarda come son tranquilla io anche se attraverso il bosco con l’aiuto del buon Dio, stando sempre attenta al lupo.

Attenti al lupo. Attenti al lupo.

Living togheter. Living togheter.

Laggiù c’è un prato piccolo così con un gran rumore di cicale, e un profumo dolce e piccolo così, amore mio è arrivata l’estate, e noi due qui distesi a far l’amore in mezzo a questo mare di cicale, questo amore piccolo così ma tanto grande che mi sembra di volare, e più ci penso più non so aspettare.

Amore mio non devi stare in pena, questa vita è una catena, qualche volta fa un po’ male, guarda come son tranquilla io anche se attraverso il bosco con l’aiuto del buon Dio, stando sempre attenta al lupo.

Attenti al lupo. Attenti al lupo.

Living togheter. Living togheter

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.