Castello di Castelcorniglio – Specchio di Solignano (PR) – “Favola” nella valle del torrente Pessola (Val Ceno) – immagini primavera 2013

Print Friendly, PDF & Email

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (116)Attraverso una natura incontaminata o quasi, abbiamo scoperto un altro dei tanti angoli suggestivi delle nostre valli, il “Castello di Castelcorniglio” in Val Pessola (Val Ceno).

 

Si tratta di uno spettacolo della natura che affascina…

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (100)Castelcorniglio e il suo castello medievale immerso nel paesaggio della Val Ceno, dall’aspetto decisamente scenografico con la sua struttura gradevole ed armoniosa con torri e muri merlettati che si staglino su un dolce pendio, e che ci riporta alla mente i magici castelli delle favole. 

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (166)

Castelcorniglio, nella frazione di Specchio di Solignano (PR), è un antico abitato situato ad uguale distanza tra i corsi del Taro e del Ceno (pochi edifici sparsi, per lo più case rurali in pietra) e notevolmente ricco di cultura, storia e tradizioni nella quasi “selvaggia” Val Pessola, ed è anche la sede di un castello, uno sperduto maniero “villa-castello” (posto in un sito privo di prerogative difensive naturali), immerso nella natura del primo Appennino ma nello stesso tempo quasi alle porte della pianura padana.

 

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (169)

 

Il castello di Castelcorniglio (in questo caso il nome è veritiero) venne costruito nel “1200” e sorge su una dolce collina che scivola su prati e fitti boschi sulla sinistra del torrente Pessola (ricco d’acqua anche d’estate), tra le linee curve e le forme mai scontate degli altipiani della Val Ceno.

 

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (176)Una costruzione che si adatta alla geo-morfologia del territorio e che si integra perfettamente nell’ambiente circostante come se la struttura fosse già di per sé contenuta nell’arenaria con cui è stata realizzata (sassi e arenarie di notevoli dimensioni del vicino torrente Pessola, lavorate con precisione e posate in linee irregolari, con una tessitura dinamica e suggestiva), Castelcorniglio Solignano Val Ceno (159)mantenendo intatto nel tempo il suo fascino e creando davvero un’atmosfera fiabesca, arricchita dalla magia del paesaggio della Val Ceno (vedi post Torrente Pessola in Val Ceno, la valle magica dalle rocce stratificate – immagini Val Pessola – Primavera 2013  Lago del Cuccarello, Castelcorniglio Solignano (Parma) : Ricordi e tracce della “Belle Époque” – Scorci della Val Ceno primavera 2013 –  Specchio di Solignano – Camminata sulla neve…impronte ed altre tracce di animali selvatici ). 

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (104)Arrivati sul posto si comincia immediatamente a respirare un’aria di pace, una sensazione di “infinito” nella “piena immersione” nella natura e nell’atmosfera quasi irreale dei luoghi; il tempo sembra essersi fermato in questa “valle incantata”, non sorprende (nel camminare lungo le mulattiere e i sentieri) trovare le tracce di animali selvatici e del lupo, a conferma di luoghi non ancora completamente modificati dall’azione incontrollata dell’uomo,Castelcorniglio Solignano Val Ceno (123) stupisce scorgere i versanti a picco sul torrente Pessola che scorre libero ed impetuoso nella valle, affascina scoprire le famose e rumorose cascate nascoste dalle insenature e dai boschi ricchi di pietre, tranquillizza percorrere la riva del caratteristico lago nascosto tra le vegetazioni al bordo dei campi coltivati.

 

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (111)Un paradiso nascosto, in grado di restituire al visitatore un “equilibrio interiore” nella consapevolezza della “futilità” pratica di tante cose che riempiono oggi la nostra vita quotidiana.

 

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (129)Struttura del castello: architettura scenografica originale con mura perimetrali coronate da merli ghibellini e due torri circolari poste all’ingresso nonché con inserita una meridiana, Castelcorniglio Solignano Val Ceno (148)ancora ben conservata, più un imponente “palazzo” centrale sovrastato da una torre quadrata con presenza di “bifore” (finestre divisa in due aperture verticali con archi sovrastanti divise da un pilastrino centrale) e, nel piano superiore, le tradizionali feritoie di difesa.

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (140)…un po’di Storia.

Castelcorniglio, una delle più importanti testimonianze degli antichi domini, è infatti l’antico “Corniliolum”, patrimonio degli statuti del Comune di Parma, quando era feudo del Podestà di Mariano di Pellegrino.

 

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (128)Le prime notizie risalgono al 1226, anno in cui il castello viene descritto come fronte di difesa per lo sbarramento alla bassa Val Ceno. Dal Comune di Parma PASSO poi a Manfredo Pallavicino, erede di Oberto il Grande, e poi ancora, a Niccolò Piccinino (1430).

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (101)Castelcorniglio sperduto maniero regala panorami incantevoli, attraverso posto la magica suggestione del castello alla pace del lago (lago del Cuccarello) e dei sentieri ombrosi di montagna, inserito in una valle scarsamente abitata con pochi edifici, per lo più vecchie case rurali in pietra.

 

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (171)Una valle silenziosa e selvaggia che richiama alla mente storie di un passato glorioso, quando in questa valle si snodava una delle arterie nevralgiche dell’antica viabilità che collegava il Nord, il Sud e l’Europa, dove camminavano le compagnie di mercanti, pellegrini, prodi cavalieri e orde di soldati.

 

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (154)Musei: all’interno si trova un archivio che custodisce documenti attestanti l’aiuto dato ai “legittimisti” durante la Rivoluzione Francese, una collezione di soldatini napoleonici e una ricca biblioteca di famiglia degli Zanetti

 

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (151)Come si raggiunge: provenendo da Parma, da Fornovo di Taro si prosegue per Varano de’ Melegari e lì occorre svoltare per la strada provinciale n. 110 in direzione di Fosio, quindi proseguire lungo il crinale fino a due bivi successivi in direzione prima di Masareto e poi di Specchio fino a raggiungere, dopo alcuni chilometri (ma già si può scorgere a distanza il castello in un panorama unico), Castelcorniglio Solignano Val Ceno (162)il bivio per Castelcorniglio situato sul fondo della valle del Pessola che permette di raggiungere facilmente la zona.

Visitabile: attualmente il castello è di proprietà privata.

 

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (141)Leggende: alcune leggende aleggiano fra le antiche mura castellane e parlano di un “pozzo delle lame” nel quale venivano gettati gli ospiti indesiderati, ma anche di fate e folletti che la notte intrecciano le criniere dei cavalli e di rumorose cavalcate notturne di fantasmi.

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (136)Castelcorniglio, una costruzione atipica e insolita nel panorama della valle, con il suo aspetto pittoresco con torri merlate, non è stato costruito su un ostacolo o rilievo naturale a dominio della zona sottostante, ma quasi in pianura, su a Castelcorniglio Solignano Val Ceno (175)una collinetta dal dolce pendio, e per questa ragione crediamo abbia avuto funzioni residenziali e rappresentative.

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (106)

 

 

Quando le giornate piano, piano iniziano a diventare più lunghe e calde è sempre piacevole trovare qualche momento per dedicarsi alla nostra passione“la fotografia” .

E’ facile rimanere affascinati dalla natura in questa meravigliosa stagione (primavera).

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (157)…ci siamo soffermati ad ammirare e a fotografare,con la speranza che attraverso queste immagini si possa contribuire alla salvaguardia e al rispetto non solo di questo posto suggestivo ma anche di tutta la natura che lo circonda. Grandi emozioni ci ha donato questo meraviglioso luogo, uno di quei veri Castelcorniglio Solignano Val Ceno (179)“monumenti naturali”, molto vicini a noi anche se immersi nella natura delle nostre montagne….tutti da scoprire

.….a volte cerchiamo posti incantati anche lontani non sapendo che vicino a noi abbiamo posti unici e veri monumenti naturali

 

Galleria immagini Castello di Castelcorniglio – Specchio di Solignano (PR) nella valle del torrente Pessola (Val Ceno) primavera 2013 (immagini Alessandra Bassoni e Pietro Zanzucchi testo di Alessandra Bassoni e Pietro Zanzucchi )

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (173)Che bello passeggiare in montagna!!! Non c’è niente di più bello di una escursione in compagnia.

Castelcorniglio Solignano Val Ceno (137a)Un elemento importante della passeggiata è la sosta, durante la quale si può ammirare il panorama, ascoltare il rumore di un torrente o il canto degli uccelli, e magari fare qualche foto a rocce, fiori e animali.

E’ importante portare a casa solo ricordi fotografici.Il tutto farà crescere sempre di più l’amore per la natura.

approfondimenti

Archivio Categoria: Passeggiate – Escursioni

Archivio Categoria: Val Ceno

 video nel web

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=z7j7LF3RgmA[/youtube]

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=tm_FIGMM0Rk[/youtube]

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=LKchLe7qHy8[/youtube]

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=O69y1zBMz0Q[/youtube]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.