Estate-autunno 2021 in Alta Val Taro: attività outdoor e visite guidate – Presentazione con Cristiano Casa (Presidente Destinazione Turistica Emilia) al Castello di Compiano (Parma)

Print Friendly, PDF & Email

Lunedì 21 giugno 2021, si è svolta, all’interno del cortile d’onore del Castello di Compiano (Parma), la conferenza stampa di presentazione dei nuovi servizi turistici in programma in Alta Val Taro per l’estate/autunno 2021.

Per l’occasione era presente Cristiano Casa, Presidente di Destinazione Turistica Emilia, l’organismo regionale che promuove e coordina le attività turistiche degli enti locali per le provincie di Parma, Piacenza e Reggio Emilia.

Presidente di Destinazione Turistica Emilia

Cristiano Casa (parmigiano classe 1970, già assessore a Città Internazionale del Comune di Parma con una lunga lista di deleghe, tra le quali quelle al Turismo, al Commercio e alla Sicurezza.).

Francesco Mariani Presidente Giunta dell’Unione dei Comuni Valli Taro e Ceno

Matteo Daffadà   (Consigliere regionale)

Sigeric – Servizi per il turismo

Diego Rossi, Sindaco di Borgotaro (Parma)

Davide Riccoboni Sindaco di Albareto (Parma)

Elisa Ufficio Turistico di Borgotaro

Rebecca Ufficio Turistico Comprensoriale Alta Val Taro

Visite guidate in notturna a borghi, musei e castelli, escursioni a piedi, in bicicletta (anche elettrica!) e a cavallo, luoghi insoliti e segreti da scoprire e eccellenze da gustare: queste sono solo alcune delle proposte turistiche che i Comuni dell’Alta Val Taro hanno in serbo per l’estate-autunno 2021 (scarica la Brucure).

Queste iniziative sono parte del Programma Turistico di Promozione Locale (PTPL) 2021, approvato al termine dello scorso anno e co-finanziato dalla Regione Emilia-Romagna tramite Destinazione Turistica Emilia (organismo previsto dalla nuova legge regionale 4/2016 sull’ordinamento turistico, che ha il duplice obiettivo di sviluppare iniziative di promozione e valorizzazione dei territori d’area vasta e sostenere azioni promo-commerciali realizzate dagli operatori privati, dei territori delle Province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia).

Dopo mesi di organizzazione, faticose e complesse per la presenza della pandemia, sono state individuate tante iniziative, coordinate e messe in rete grazie alla collaborazione tra Unione dei Comuni e operatori del territorio, con il coordinamento di SIGERIC: una cooperativa formata da professionisti del turismo e guide turistiche e ambientali, che ha lo scopo di fornire servizi di alto livello a turisti, scuole, aziende, agenzie di viaggio, tour operator, enti e istituzioni pubbliche.

Otre a questo progetto specifico, il PTPL comprendere tutte le attività di promozione in atto quali blogtour, campagne promozionali e il nuovo podcast asportabile su Spotify, Google e Apple podcast.

Tutte i servizi sono raccolti in un apposito pieghevole, utile anche e soprattutto alle strutture ricettive del territorio che potranno proporre le tante attività in programma o quelle attivabili su richiesta.

Si comincia il 27 giugno con “Pedala e gusta”, appuntamenti ogni ultima domenica del mese fino ad ottobre con pedalata in ebike con guida e soste gourmet alla ricerca dei migliori prodotti tipici.

Ritornano, dopo il primo esperimento dell’anno scorso, le “Visite insolite”, che quest’anno si arricchiscono e arrivano nei luoghi più “segreti” dell’Alta Valtaro, come i ruderi del castello di Belforte e soprattutto Santa Maria del Taro, nel comune di Tornolo, dove si terranno eventi speciali con visite e alle cascate delle miniere di rame e apertura speciale della diga sul Taro (1918) e della centrale idroelettrica, grazie alla disponibilità di Tirreno Power.

Due appuntamenti speciali, poi, con visite guidate in costume, con figuranti, il 7 agosto a Borgotaro con Elisabetta Farnese e il 20 agosto a Compiano per un tuffo nel Medioevo.

Una serata sarà dedicata all’osservazione del cielo stellato al Passo della Cappelletta (13 agosto) con gli astrofili di Googol, mentre appuntamenti fissi saranno le visite guidate nel centro storico di Borgotaro (ogni sabato mattina dal 17 luglio al 31 agosto) e le visite con degustazione verticale di Parmigiano Reggiano al Caseificio Borgotaro, dove si potrà assistere alla tradizionale apertura a mano delle forme.

Per gli amanti della Mountain Bike ci sono tour su richiesta con la guida Giorgio Genovese, mentre nella riserva Naturale Oasi WWF dei Ghirardi si possono prenotare esperienze “cuore a cuore” con i cavalli, la vera novità   poi sono le attività nel bosco, come le giornate di raccolta di funghi o castagne nella riserva “Bosco facile”, accompagnati da una guida esperta ” in micologia, dove si paga solo l’ingresso e i funghi che si raccolgono. (Le castagne sono comprese).

Si può anche vivere “Un giorno da tartufaio” con la guida e chef Mario Marini, e l’abile cagnolino Ketty, con tanto di pranzo a fine passeggiata con i tartufi raccolti.

Le esperienze poi diventano pacchetti turistici, da affiancare per soggiorni completi grazie alla collaborazione del tour operator 7Stelle Viaggi e Turismo.

Tutte i servizi sono su prenotazione, per informazioni sono a disposizione gli uffici informazione turistica di Bedonia e Borgotaro, oltre al sito www.turismovaltaro.it

7 stelle viaggi e turismo Visit Emilia Parma Welcome

Nel magnifico scenario del Castello di Compiano, Cristiano Casa, Presidente di Destinazione Turistica Emilia, l’organismo regionale che promuove e coordina le attività turistiche degli enti locali per le provincie di Parma, Piacenza e Reggio Emilia, ha illustrato l’attivitià dell’ente che rappresenta:

“sono molto colpito, in modo ovviamente favorevole, per il grosso lavoro svolto, che evidenzia una forte vivacità di questo territorio e di chi vi opera a livello turistico; buon cibo, buon vivere, relax, tanto outdoor alla portata di tutti, tanta cultura storica e sociale: un mix vincente, che deve solo essere conosciuto per essere maggiormente apprezzato, ad esempio attraverso le tante attività di promozione della Destinazione Turistica Emilia”.

Soddisfatto anche Francesco Mariani, presidente dell’Unione dei Comuni Valli Taro e Ceno:

la pandemia ha fato riscoprire il turismo di prossimità, il turismo dell’Appennino: questo programma consolida ed amplifica la possibilità di offerta della nostra montagna, in modo coordinato, grazie a Sigeric e alla sua esperienza, offrendo al turista, in modo semplice ed efficace, un intero territorio, dove si può essere attivi in formula h24, sempre però con stimoli emozionali e situazioni esperienziali uniche però alla portata di tutti”.

Galleria immagini: Estate-autunno 2021 in Alta Val Taro: attività outdoor e visite guidate – Presentazione con Cristiano Casa (Presidente Destinazione Turistica Emilia) al Castello di Compiano (Parma)