Festa della Madonna di San Marco (Madonna della Consolazione) – Bedonia (Parma) – dal 7 al 13 luglio 2020

9 luglio 2020a13 luglio 2020
Print Friendly, PDF & Email

Da giovedì 9 luglio a lunedì 13 luglio 2020 presso la Basilica di San Marco a Bedonia (Parma), si svolgeranno incontri e celebrazioni religiose in onore della Madonna della Consolazione. A solennizzare le celebrazioni in onore della Madonna di San Marco sarà la presenza a Bedonia del Vescovo Mons. Gianni Ambrosio, e se il tempo lo permetterà, tre celebrazioni si svolgeranno nel Parco del Seminario Vescovile. 

Ecco il programma.

Guarda i post Madonna di San Marco (Consolazione) Bedonia Religione, emozioni

Visto che la fotografia è la nostra passione abbiamo realizzato questa immagine elaborata con le informazioni dell’evento. 


Quest’anno non ci sarà la Celebrazione con gli Ammalati e il consueto appuntamento con il concerto del corpo Bandistico “Glenn Miller Band”, ma restano confermate le Sante Messe e alcune cerimonie collaterali.

approfondimenti post 

Spettacolo Pirotecnico (Fuochi Artificiali) – Basilica di San Marco (Madonna della Consolazione) – Bedonia (Parma) – 10 luglio 2016

Concerto del Corpo Bandistico “Glenn Miller” sulla Scalinata della Basilica della Madonna di San Marco – 10 luglio 2016 – Bedonia (Parma)

Vespri e Processione “Aux Flambeaux (fiaccolata)” – Madonna di San Marco (della Consolazione) – Bedonia (Parma) – 9 luglio 2016

Fuochi Artificiali – Basilica di San Marco (Madonna della Consolazione), Bedonia (Parma) – 13 luglio 2014 (video e foto a “mano libera”) 

Basilica di San Marco (Madonna della Consolazione), Bedonia (Parma) – foto 14-07-2013 Fuochi Artificiali – scatti a “mano libera” 

Banda di Bedonia : Madonna di San Marco 2013 – Immagini Concerto e consegna “Attestato di Merito per 10 anni di fedeltà” alla Glenn Miller Band di Bedonia (Parma) 

Madonna di San Marco 2012 – Immagini Concerto Glenn Miller Band di Bedonia (PR) – VIDEO nel WEB

PROGRAMMA DELLE CELEBRAZIONI RELIGIOSE

Sarà una festa più sobria quest’anno, ma più autentica. Chi verrà al Santuario avrà nel cuore un solo desiderio: incontrare la Madre della Consolazione.
Ci sarà la possibilità di confessarsi (in Santuario o all’aperto) e ad ogni fedele verrà consegnata una scheda-guida: “La mia visita a Maria Santissima” con la proposta di un percorso a tappe e suggerimenti per la preghiera personale.
Tre celebrazioni, se il tempo lo permetterà, si svolgeranno nel Parco del Seminario:
VENERDÌ 3 LUGLIO 21:00 Inizio della Novena
GIOVEDÌ 9 LUGLIO 21:00 Inizio del Triduo predicato da Don Daniele Neri
SABATO 11 LUGLIO 16:00 Celebrazione Eucaristica (nel parco) presieduta dal nostro Vescovo Mons. Gianni Ambrosio in suffragio dei defunti degli scorsi mesi (per i quali non è stato possibile celebrare i funerali) Viene annullata la celebrazione con gli ammalati
22:00 Santa Messa
DOMENICA 12 LUGLIO SOLENNE CELEBRAZIONE DELLA MADONNA DI SAN MARCO
8:00 Santa Messa
9:00 Santa Messa in Cripta
10:00 Santa Messa concelebrata (nel parco) e presieduta dal nostro Vescovo Mons. Gianni Ambrosio
11:00 Santa Messa
12:00 Santa Messa in Cripta
17:00 Benedizione dei Bambini (nel parco)
17:30 Adorazione Eucaristica
18:30 Santa Messa per gli Emigrati
21:00 Celebrazione dei Vespri
21:30 Santa Messa, ricordando i sacerdoti defunti, in particolare Mons. Silvio Ferrari e Mons. Renato Costa
LUNEDÌ 13 LUGLIO GIORNATA DELL’EX-ALUNNO
10:00 Santa Messa
12:30 Agape fraterna nel refettorio del Seminario
17:30 Santa Messa
21:00 Conclusione della Festa: Rosario, Canto del Magnificat, Benedizione Eucaristica
INVITO per lunedì 13 luglio
Sono invitati tutti gli ex alunni del Seminario e i Sacerdoti della Diocesi, in particolare coloro
che nel corso dell’anno celebrano il 60°, il 50° e il 25° di ordinazione.
È bello ritrovarsi accanto alla Madonna per rinnovare la fede e rinsaldare l’antica amicizia

 

Testo tratto dal web

Basilica San Marco Madonna della Consolazione Bedonia (109)Il Santuario è dedicato alla Madonna della Consolazione, ma comunemente è chiamato «Madonna di San Marco» dal titolo dell’oratorio preesistente.

Narra la tradizione che nel 1600, alcuni mercanti veneziani, assaliti da ladroni in questi paraggi, vennero miracolosamente liberati per intercessione della Madre della Consolazione.

In ringraziamento fecero erigere un sacello denominato Cappellina del Pozzo.

Basilica San Marco Madonna della Consolazione Bedonia (101)Nel 1685 fu eretto l’oratorio di San Marco, che ben presto divenne centro della devozione alla Madonna.
Verso il 1731 dalla zona di Pontremoli giunse, sembra per opera di un frate cappuccino, l’attuale statua della Madonna della Consolazione, lavoro in legno di non comune pregio artistico (1531).

Nel 1948, la Cappellina del Pozzo venne incorporata nella cripta, ultimata nel 1952.

Nell’anno mariano 1954, venne innalzata la meravigliosa cupola degli architetti Sassi e Robuschi e nel 1955 furono elevati i muri perimetrali.
L’interno è a pianta quadrata con cappelle laterali, sopra l’altare c’è il grande mosaico della Pentecoste; al fondo si trova un tempietto con la statua lignea della Madonna e un vano semicircolare con vetrate raffiguranti la Visitazione e le Nozze di Cana.Basilica San Marco Madonna della Consolazione Bedonia (106)

Nel 1889 fu incoronata da Mons. Scalabrini, fondatore dei Missionari di San Carlo per gli italiani emigrati; i Padri sono meglio conosciuto come Scalabriniani.

Testo tratto dal sito www.mariadinazareth.it alla pagina CLIKKA

BEDONIA (PR) Anno 1600

Santuario Madonna di San Marco / Madre della Consolazione

Il Santuario è dedicato alla Madonna della Consolazione, ma comunemente è chiamato «Madonna di San Marco» dal titolo dell’oratorio preesistente. Narra la tradizione che nel 1600, alcuni mercanti veneziani, assaliti da ladroni in questi paraggi, vennero miracolosamente liberati per intercessione della Madre della Consolazione.

In ringraziamento fecero erigere un sacello denominato Cappellina del Pozzo. Nel 1685 fu eretto l’oratorio di San Marco, che ben presto divenne centro della devozione alla Madonna.
Verso il 1731 dalla zona di Pontremoli giunse, sembra per opera di un frate cappuccino, l’attuale statua della Madonna della Consolazione, lavoro in legno di non comune pregio artistico (1531).

Nel 1948, la Cappellina del Pozzo venne incorporata nella cripta, ultimata nel 1952. Nell’anno mariano 1954, venne innalzata la meravigliosa cupola degli architetti Sassi e Robuschi e nel 1955 furono elevati i muri perimetrali.
L’interno è a pianta quadrata con cappelle laterali, sopra l’altare c’è il grande mosaico della Pentecoste; al fondo si trova un tempietto con la statua lignea della Madonna e un vano semicircolare con vetrate raffiguranti la Visitazione e le Nozze di Cana. Nel 1889 fu incoronata da Mons. Scalabrini, fondatore dei Missionari di San Carlo per gli italiani emigrati; i Padri sono meglio conosciuto come Scalabriniani.

Bedonia – Il seminario

Seguendo il fiume Taro, nella sua discesa verso la pianura, si raggiunge Bedonia; è un borgo importante, che rappresenta il cuore religioso e culturale dell’alto Appennino. Proprio a Bedonia si erge l’imponente struttura del Santuario della Madonna di san marco; in ambienti dell’annesso Seminario Vescovile sono stati ricavati spazi per un museo di storia naturale, un attrezzato planetario e un punto per le osservazioni astronomiche. Il ricco complesso annovera inoltre una interessante quadreria (ospita anche un Carracci), il museo dello xilografo locale Romeo Musa ed una fornita bibblioteca. Numerose le frazioni ed i nuclei dalle caratteristiche architetture in sasso presenti sul territorio comunale.

 Il 75° anno dell’Araldo della Madonna di San Marco (2002) di Giuliano Mortali   
11 aprile 1968

Ricorre nel mese di luglio di quest’anno il 75° anniversario della fondazione del bollettino del Santuario e del Seminario di Bedonia, l’Araldo della Madonna di San Marco, il cui primo numero è uscito nel mese di luglio del 1927. Il periodico, fondato da Mons. Silvio Ferrari, si proponeva di favorire la devozione alla Madonna di San Marco e di mantenere il legame degli emigrati con le terre d’origine e con il Santuario di Bedonia. 

Grazie all’Araldo, il Santuario, poi diventato Basilica nel 1978, è sentito come il Santuario  delle Valli del Taro e del Ceno e degli emigrati all’Estero. Per questi 75 anni, il bollettino è stato testimone qualificato della storia, civile e religiosa, delle nostre valli, delle quali conserva la memoria storica. Sfogliando le pagine della sua raccolta, possiamo trovare le testimonianze di tanti avvenimenti e delle persone che hanno animato la vita dei nostri paesi in periodi belli o brutti del passato e del presente. 

Per festeggiare la ricorrenza, il comitato di redazione ha provveduto a preparare un numero speciale dell’Araldo, uscito in occasione della festa della Madonna di San Marco. Il pittore valtarese Mario Previ, sempre partecipe e disponibile con gioia in queste occasioni, ha donato una rappresentazione grafica che sintetizza la vita e la missione della rivista.  Vi sono rappresentati la statua della Madonna di San Marco, la cupola del Santuario, il monte Penna, il Pennino con la statua, la distesa dei campi ed una sorgente che si trasforma in un torrente. A destra una mamma seduta su un cumulo di fieno tiene in braccio un bimbo mentre legge l’Araldo. Il lunedì della festa della Madonna di San Marco, durante la tradizionale “giornata dell’ex alunno” del Seminario, si è svolto un convegno sul 75° dell’Araldo, con relatori Mons. Domenico Ponzini e M° Renato Cattaneo, e sono stati ricordati, nel 15° della loro morte, gli ex alunni Don Mario Bozzia e  Don Antonio Beccatelli, rispettivamente dal dott. Pier Luigi Ferrari e dal M° Giacomo Bernardi. Chi desiderasse avere il numero speciale del 75° dell’Araldo, o abbonarsi alla rivista, può mettersi in contatto con la segreteria del Seminario di Bedonia: Tel. 0525 824420

E-mail: seminariobedonia@libero.it 

www.valtaro.it/araldo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.