Unione dei Comuni Valli Taro e Ceno: La gestione associata del Servizio Sociale realtà condivisa tra i Comuni dell’Unione – Borgotaro (Parma) – ottobre 2019

Print Friendly, PDF & Email

Visto che nel blog è presente la categoria Comunicati Istituzionali, riportiamo il seguente comunicato (Borgo Val di Taro – Parma – 25 ottobre 2019), riguardante la gestione associata del Servizio Sociale realtà condivisa tra i Comuni dell’Unione delle Valli Taro e Ceno (Comuni di Bedonia, Bore, Borgo Val di Taro, Compiano, Pellegrino Parmense, Tornolo e Varsi).

Guarda Unione dei Comuni Valli Taro e Ceno: distribuzione degli incarichi agli Assessori – Borgotaro (Parma) – agosto 2019 i post Comunicati Istituzionali e Borgotaro, Parma

Ecco l’informazione dettagliata.

L’Assessore alle Politiche sociali e per la salute dell’Unione dei Comuni Luca Graffi, sindaco del Comune di Pellegrino Parmense ha convocato presso il Comune di Varsi un incontro sull’organizzazione del Servizio Sociale Associato.

 Nel corso dell’incontro, i sindaci e gli assessori dei Comuni facenti parte dell’Unione dei Comuni, unitamente  ai propri tecnici hanno approfondito gli aspetti organizzativi e gestionali del Servizio Sociale Associato alla luce degli obiettivi e delle funzioni previste dal Programma di Riordino Territoriale 2018- 2020.

Il Programma di riordino territoriale è lo strumento con il quale la Regione Emilia-Romagna, in attuazione della legislazione regionale in materia di Unioni di Comuni, definisce criteri ed obiettivi per sostenere ed incentivare operativamente l’esercizio associato delle funzioni e dei servizi in capo ai Comuni, con particolare attenzione verso i piccoli Comuni, che sostengono maggior oneri per garantire i servizi ai loro cittadini.

In riferimento alla gestione associata del Servizio Sociale, l’obiettivo principale condiviso dalle amministrazioni è volto al consolidamento dell’organizzazione del servizio stesso, per migliorare e rendere più efficienti i servizi offerti al cittadino.

I servizi sociali ricompresi nella gestione associata  si rivolgono infatti ad una vasta gamma di utenti privati cittadini (tra cui gli anziani, i minori, i disabili e i casi di adulti in condizioni di fragilità e di non autosufficienza) e garantiscono lo svolgimento di attività mirate a fornire assistenza in materia sociale al fine del miglioramento delle condizioni di vita e benessere dell’utente che ne usufruisce.

La funzione relativa alla progettazione e gestione del sistema locale dei servizi sociali con  l’erogazione delle relative prestazioni ai cittadini rappresenta azioni  di estrema importanza  pertanto  I Comuni aderenti e l’Unione sia nella componente degli Amministratori che in quella dei Dipendenti esprimono la consapevolezza che gli obiettivi previsti nella convenzione sottoscritta  possono essere raggiunti solo affrontando un processo di cambiamento e innovazione, che rispetti al massimo tutte le componenti coinvolte e soprattutto  che inneschi un vero miglioramento a vantaggio delle fasce più deboli della popolazione.

Borgo Val di Taro 25 ottobre 2019

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.