Fiera Nazionale del Fungo Porcino (24° edizione 4, 5 e 6 ottobre 2019) e 2° Palio del Fungo di Albareto (Parma) 28 e 29 settembre 2019 – Conferenza stampa

Print Friendly, PDF & Email

Immagini della conferenza stampa di presentazione della 24° edizione della Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto (Parma), che si terrà il 4, 5 e 6 ottobre 2019 (EVENTI, INCONTRI, ENOGASTRONOMIA, MUSICA). L’incontro si è svolto venerdì 20 settembre 2019 (guarda Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto (Parma)).

Presentata anche la seconda edizione del Palio del Fungo di Albareto, l’unica gara di raccolta funghi mai organizzata in Valtaro, realizzata da Geoticket e Comunalia di Albareto in collaborazione con il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, che si terrà il 28 e 29 settembre 2019, due giorni dedicati al re del bosco con festa di paese, gara di circa tre ore, chiamata Fungo Flash, e premiazione finale.

Tante giornate uniche, ricche di esperienze e divertimento…

Venerdì 4 ottobre 2019

  • Ore 17.30: Apertura Mostra Fotografica – PERCORSI. Tra terra e cielo nella valle di Albareto – Municipio
  • Ore 18.00: Inaugurazione 24^ Fiera Nazionale del Fungo Porcino con la partecipazione del Corpo Bandistico di Albareto
  • Mercato delle Specialità
  • Ore 18.00: Inaugurazione Stand Enogastronomici

Palatenda

  • Ore 18.30: Consegna del premio “Il porcino d’oro”
  • Ore 22.00: Musica – ALTEREGO BAND LIVE SHOW!

Palafungo

  • Ore 18.00: Bar – APERITIVANDO COL PORCINO
  • Ore 19.00-20.00: Degustazione – BOLLE D’AUTUNNO, presentazione e degustazione di bollicine a cura del sommelier PAOLO MARLAT, in collaborazione con MAVEDO (Parma)

Ristorante

  • Ore 19.00: Cena inaugurale – SPECIAL MENÙ – con lo chef VINCENZO SANGIORGIO

Piazzale della Fiera (di fronte al Palafungo)

  • Ore 21.45: Spettacolo – GIOCHI DI FUOCO – GRUPPO FOCOLIERI, SBANDIERATORI E MUSICI “AUREE FENICI” (Pontremoli, MS)

Sabato 5 ottobre 2019

 Palafungo

  • Ore 11.30-12.30: Laboratorio per bambini – INTERVISTA CON IL FUNGO. Quiz, osservazioni ed esperienze scientifiche per conoscere il mondo dei funghi – I MUSEI DEL CIBO DI PARMA
  • Ore 13.30-14.30: Cooking show – I TESTAROLI: sapori di Lunigiana – STEFANO BRUNELLI (La Nuova Jera, Bagnone, MS)
  • Ore 15.00-16.00: Laboratorio per bambini – TUTTI I COLORI DELL’AUTUNNO. Dimostrazioni laboratoriali e attività artistiche per ricreare i colori dei boschi d’autunno a partire da elementi vegetali – I MUSEI DEL CIBO DI PARMA
  • Ore 16.30-17.30: Cooking show – I GUSTI DELL’APPENNINO – FRANCESCA TOMA Chef Parma Quality Restaurants (Vecchio Borgo, Borgo Val di Taro, PR)
  • Ore 18.00-19.00: Degustazione – IL PARMIGIANO DI MONTAGNA – CASEIFICIO SOCIALE BORGOTARO (Albareto, PR)
  • Ore 19.30-20.30: Degustazioni – ASSAGGI DI LANGA, presentazione e degustazione di vini piemontesi a cura del sommelier PAOLO MARLAT, in collaborazione con le Cantine Luigi Drocco e Fratelli Mossio
  • Ore 21.30-23.30: Serata cocktail – EMERGENZA COCKTAILCATERING by BRUNO VANZAN
  • Ore 21.30: B-Side Pianobar & Music

Mostra mico-naturalistica

  • Ore 17.30: Workshop – FUNGHI E TARTUFI IN CUCINA: SEGRETI E CURIOSITÀ – a cura di Nicolò Oppicelli, Gaia Parizzi e Giorgio Guasti

Palatenda

  • Ore 22.00: Musica – TUTTA LA GRANDE DISCO ANNI ’70-’80-‘90 – TARO TARO STORY

Domenica 6 ottobre 2019

Palafungo

  • Ore 11.00-12.00: Degustazione per adulti e bambini – IL MIELE IN TUTTA LA SUA DOLCEZZA – LE DELIZIE DELL’ALVEARE (Sacca di Esine, BS)
  • Ore 12.00-13.00: Degustazione – IL PANETTONE DOLCE-AMARO – ANGELO PEZZAROSSA (La Pasticceria Nuova Lady, San Secondo Parmense, PR)
  • Ore 13.30-14.30: Cooking Show – IL PRIMO E LA RIVINCITA DEL SECONDO – SIMONE CIANCOLINI (AbateWala), in collaborazione con il Consorzio Alte Valli
  • Ore 15.00-16.00: Laboratorio Adulti – IL MONDO DEL FUNGO PORCINO: dalla raccolta alla trasformazione – BORGOLAB (Borgo Val di Taro, PR)
  • Ore 16.30-17.30: Cooking Show – LA DOMENICA DEL FUNGO – MASSIMO BERZOLLA, Chef Parma Quality Restaurants (Le Due Spade, Bardi, PR)
  • Ore 18.00-19.00: Cooking Show – SE IL RISOTTO AI PORCINI PARLA SICILIANO – MARCO FURMENTI (Associazione Gastronomi Professionisti, Parma)
  • Ore 19.30-20.30: Degustazione – COME TI DEGUSTO LA GRAPPA – DISTILLERIA MARZADRO (Nogaredo, TN)
  • Ore 21.30: Musica – ORCHESTRA MARIO ZECCA

Mostra mico-naturalistica

  • Ore 11.30: Workshop – FUNGHI COMMESTIBILI E VELENOSI: COME RICONOSCERLI – a cura di Nicolò Oppicelli, Gaia Parizzi e Giorgio Guasti
  • Ore 16.00: Workshop – FUNGHI E TARTUFI IN CUCINA: SEGRETI E CURIOSITÀ – a cura di Nicolò Oppicelli, Gaia Parizzi e Giorgio Guasti

E inoltre:

  • Ristorante, per mangiare a pranzo e a cena i nostri menù a base di funghi (700 posti a sedere)
  • Street Food, per gustare appieno i sapori della festa
  • Mostra mico-naturalistica, esposizione didattica di funghi freschi e piante, con presenza di esperti micologi.
  • Baby Parking, in collaborazione con le maestre dell’asilo di Albareto e l’associazione “Amici del Museo Guatelli”
  • Esposizione mezzi agricoli storici (domenica ore 16.00 Mestieri storici – Antica trebbiatura)
  • Mercato

Ed ancora:

  • Giochi in Fiera
  • Baby Luna Park
  • Servizio Bar
  • Servizi parking
  • SS. Messa (Palatenda, domenica ore 11.00)
  • Complesso musicale di Santo Stefano d’Aveto (domenica ore 16.00)
  • Gran Premio Play Station – Motari Team

Gli orari:

  • Mercato delle specialità: venerdì 17.00-23.00; sabato 9.00-23.00; domenica 9.00-19.00
  • Mostra mico-naturalistica: sabato 11.00-20.00; domenica 10.00-19.00

Il programma potrebbe subire variazioni e modifiche, che saranno comunicate in loco.

Le iscrizioni per la gara di raccolta funghi nell’area del fungo porcino IGP sono disponibili solo online al sito geoticketit. il leader italiano della vendita digitale dei permessi di pesca e raccolta funghi.

Secondo Palio del Fungo di Albareto

È in partenza il secondo Palio del Fungo di Albareto, l’unica gara di raccolta funghi mai organizzata in Valtaro, realizzata da Geoticket e Comunalia di Albareto in collaborazione con il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano. Dopo il successo del 2018 gli organizzatori e partecipanti si preparano alla sua seconda edizione, con ulteriori eventi, manifestazioni, ricchi premi e lui, il fungo porcino IGP, al centro della scena.

Le iscrizioni per l’unica gara di raccolta funghi nell’area del fungo porcino IGP sono disponibili solo online al sito geoticketit. il leader italiano della vendita digitale dei permessi di pesca e raccolta funghi.

Programma 28 e 29 Settembre 2019 – Albareto (PR) – 2° Palio del Fungo di Albareto

 Sabato 28 Settembre:

  • Ore 10.00 – Inizio manifestazione con apertura stand di settore selezionati
  • Ore 10,30 – Apertura iscrizioni con rilascio pettorina partecipanti e ticket identificativo
  • Ore 11.30 – Inaugurazione istituzionale
  • Ore 12,30 – Lezione di pesca per i più piccoli a cura de “ASD i Cavalieri del Fiume” e pranzo presso “Agriturismo La Peschiera”
  • Ore 15,30 – Lezione di tiro con l’arco a cura de “ASD Furie Buie”
  • Ore 16,30 – Visita guidata presso Castello di Compiano / Area Tarolli
  • Ore 17,00 – Spiegazione regolamento e modalità gara
  • Ore 19,00 – Apericena organizzato
  • Ore 23,00 – Pernottamento

Domenica 29 Settembre:

  • Ore 6,00 – Ritrovo presso Campo sportivo di Albareto
  • Ore 6,45 – Partenza con mezzi propri presso campo gara e inizio gara
  • Ore 11,30 – Termine competizione e valutazione
  • Ore 16,00 – Premiazione

Erano presenti: Davide Riccoboni (Sindaco di Albareto), Andrea Delpippo (Presidente Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto), Giovanni Gatti, Carlo Sabini e Francesco Biacchi (PALIO DEL FUNGO – Geoticket) con Andrea Costella.

Il fungo porcino fa gli onori di casa e accompagna i visitatori alla scoperta della sua terra e dei protagonisti di questa edizione: chef, produttori, esperti, molte voci per raccontare la meravigliosa storia dei sapori dell’Appennino.

Ce n’è per tutti i gusti: degustazioni, laboratori, cooking show, per passare le ore del giorno in compagnia del porcino e di tutto ciò che lo circonda.

E poi il mercato dei produttori, dove scoprire, attraverso un inedito viaggio nel gusto, le specialità e le caratteristiche delle produzioni delle nostre terre e delle terre vicine.

Ma la fiera è tanto altro: un ristorante dove soddisfare la vostra voglia di funghi; la mostra micologica per conoscere le mille sfaccettature del mondo dei funghi; lo street food, che completa l’offerta del ristorante.

E poi la mostra di trattori, da quelli più antichi agli ultimi modelli, un baby parking per accogliere i bambini che visiteranno la fiera, un mercato dove seguire la voglia di shopping.

E ancora: un bar sempre aperto, lo spazio dedicato alla musica, i giochi in fiera.

Tre giorni da gustare fino in fondo, approfittando della meravigliosa accoglienza di Albareto!

Vi aspettiamo, INGRESSO GRATUITO!!!

Guarda il programma nel post 24° Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto (Parma) ecco la data 4/5/6 ottobre 2019

 e i post Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto (Parma)

Come arrivare:
Da Parma/La Spezia A15 (1 h da entrambe le città) uscita Borgotaro e proseguire in direzione Borgotaro/Albareto (20 KM).
Da Parma (SP 308 e SP 523)
Da Sestri Levante (Riviera Ligure/Cinque terre – SP 523)
Da Massa (Versilia – SS 62 e SP 39 e SP 23)

Per informazioni rivolgersi al direttivo dell’Associazione Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto (via Provinciale, 64 – Tel. 0525929449 – E-mail: info@fieradialbareto.it).  

Il Presidente della Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto, Andrea Delpippo il Sindaco di Albareto, Davide Riccoboni e Francesco Biacchi (PALIO DEL FUNGO – Geoticket)

Galleria immagini: Fiera Nazionale del Fungo Porcino (24° edizione e 2° Palio del Fungo di Albareto) – 4, 5 e 6 ottobre 2019 – Albareto (Parma) Conferenza stampa

Approfondimento testo tratto dal web 

La Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto è nata nel 1996 su iniziativa di alcuni volontari, imprenditori ed amministratori comunali che stavano cercando il modo migliore per valorizzare queste zone mediante l’interesse crescente nei confronti del Fungo Porcino e delle sue implicazioni di natura turistica ed enogastronomica.

La cittadina di Albareto, 2.200 abitanti circa, si trova immersa nelle bellezza incontaminata dell’Appennino Parmense, ricca di boschi, vegetazione, corsi d’acqua e servita da un funzionale crocevia di strade e collegamenti anche con le vicine regioni Liguria e Toscana.

Ubicata a circa 25 km dalla A15 (Parma-La Spezia) ed a poco più di 10 Km dalla stazione ferroviaria di Borgo Val di Taro, è anche collegata alla vicina Lunigiana dal Passo dei Due Santi e dal Passo del Brattello ed alla Riviera di Levante dal Passo della Cappelletta, dal Passo delle Cento Croci e dal Passo del Bocco.

La superficie del comune fa parte del territorio del “Fungo IGP di Borgotaro” insieme ai comuni di Borgo Val di Taro e Pontremoli. Tale area spazia da quote intorno ai 500 mt. s.l.m. sino ad oltre 1.600 mt., con la presenza di tutti e 4 i tipi di Boletus.

La Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto è gemellata fin dal 2002 con la Fiera del Tartufo Bianco di Alba (CN). Gemellaggio che contribuisce ad avere alla fiera la presenza di numerose aziende delle Langhe, con i loro prodotti tipici (dolci, vini, formaggi e salumi).

Nel 2007, grazie alla sua organizzazione ed i risultati di presenze consolidati nel tempo, ha ottenuto l’ambito riconoscimento di Fiera Nazionale da parte della Regione Emilia Romagna.

Dopo la partecipazione di esperti e critici del settore enogastronomico che si sono alternati nelle varie edizioni del calibro tra gli altri di Davide Paolini (Il Gastronauta) e di Edoardo Raspelli, che ha presenziato per ben tre edizioni ed ha reso protagonista nel 2007 Albareto ed il Fungo Porcino per due puntate nella famosa trasmissione di Retequattro, “MelaVerde”, nel 2010 è stata la volta di Tony Saccucci e Carmelo Chiaramonte (il primo insegnante di filosofia e appassionato di funghi ed il secondo esperto della cucina italiana) che hanno presentato in anteprima nazionale il libro “L’estetica del Fungo”: un’assoluta novità del panorama librario italiano ed europeo che affronta per la prima volta gli aspetti filosofici della raccolta dei funghi.

L’anima della Fiera del Fungo Porcino è costituita come sempre dal Comitato Organizzatore e da oltre trecento volontari che, con spirito instancabile di dedizione e di operosità, svolgono veri e propri turni di lavoro.

Il Ristorante del Comitato è particolarmente apprezzato dal turista per i piatti della cucina tradizionale a base di porcino.

 

Non ti resta altro che venirci a trovare!

Valgotrabaganza si augura che questa manifestazione insieme alla Sagra del Fungo di Borgotaro, oltre a far accrescere l’interesse nei confronti del bosco e dell’ambiente montano in genere, possa ulteriormente valorizzare l’intero territorio, attraverso anche la diffusione della nostra cultura legata al porcino, che ha contraddistinto in positivo la Val Gotra e la Val Taro nel corso della storia antica e moderna.Fiera del Fungo Albareto 09-09-2012 (300) panorama

 

(guarda i post

Fiera del Fungo Porcino Albareto

e

Sagra del Fungo di Borgotaro).

 

 

Fiera del Fungo Albareto 08-09-2012 (198) funghi porcini

La Val Taro e la Val Gotra, territorio del fungo I.G.P. unico in Europa, sono zone d’elezione per la raccolta dei profumati miceti, con un ambiente da tutelare, valorizzare e fruire razionalmente, attraverso una corretta gestione delle risorse ambientali (suolo, acqua, specie selvatiche, foreste, e prodotti del sottobosco), in armonia, per una durevole simbiosi tra uomo e territorio. 

guarda i post Fiera del Fungo Porcino Albareto e Sagra del Fungo di Borgotaro

approfondimento

Fiera del Fungo Albareto 09-09-2012 (413) Antica trebbiaturaLa Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto e la Sagra del Fungo di Borgotaro i due più grandi eventi dedicati al Fungo Porcino oltre a celebrare la straordinaria qualità del fungo Porcino di Borgotaro IGP, uno tra i più nobili prodotti del sottobosco “Re dei sapori”, cerca di far riscoprire le tradizioni e la cultura della nostra gente.

 Il porcino raccolto nei boschi di Albareto che si trovano all’interno di un’area delimitata (per maggiori informazioni vai al sito CLICCA), ha ottenuto dal 1993 il riconoscimento I.G.P. Fungo di Borgotaro (unico in Italia ad avere un riconoscimento europeo), inoltre dal 1995 per garantire e promuovere il porcino (ricchezza principale dei boschi della zona), Bosco di castagno Folta Albareto Parma (1)è stato costituito il Consorzio per la tutela dell’I.G.P. “Fungo di Borgotaro” (post correlato Immagini 1° convegno nazionale di micoturismo della Valtaro:17-06-2012 Albareto “Oasi della Micologia Europea: interconnessione fra micologia e turismo” ).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.