Libri vincitori del 56° Premio Bancarella Sport 2019 – Pontremoli (MS) – 20 Luglio 2019

20 luglio 2019
18:00a22:00
Print Friendly, PDF & Email

Alpinismo, pallanuoto, ciclismo, motociclismo e calcio. Ce n’è per tutti i gusti nella sestina del Premio Bancarella Sport 2019 di Pontremoli (MS).

La Commissione di scelta della cinquantaseiesima edizione, riunitasi a Milano presso la sala di rappresentanza della Banca Cesare Ponti, ha scelto i sei Vincitori del Premio Selezione.

Il presidente Paolo Francia, coadiuvato dai membri, Giuseppe Benelli, Giovanni Bruno, Danilo Di Tommaso, Xavier Jacobelli, Ignazio Landi, Paolo Liguori, Giacomo Santini, Giovanni Tarantola, Gabriele Tacchini e Bruno Gentili (per delega), presi in esame i titoli della produzione editoriale del settore sportivo dell’anno 2018, giunti alla fase finale di selezione, al termine di un’ampia e approfondita discussione, ha proclamato Vincitori del 56° Premio Selezione Bancarella Sport 2019, i seguenti libri:

  • 4810. Il Monte Bianco. Le sue storie, i suoi segreti. Scritto da Paolo Paci, edito da Corbaccio.
  • ASFALTO. Scritto da Andrea Dovizioso, edito da Mondadori.
  • ERALDO PIZZO. Caimani come me. Il mito Pro Recco. Scritto da Claudio Mangini, edito da Sagep Editori.
  • DEMONI. Scritto da Alessandro Alciato, edito da Vallardi.
  • IL “CASO” FIORENZO MAGNI. L’uomo e il campione nell’Italia divisa. Scritto da Walter Bernardi, edito da Ediciclo Editore.
  • RADIOGOL. Scritto da Riccardo Cucchi, edito da Il Saggiatore.

Per i contenuti fotografici e l’unicità dell’opera è stato inoltre ritenuto meritevole di segnalazione il volume:

FAUSTO COPPI. LA GRANDEZZA DEL MITO

Fotografie di Walter Breveglieri. Edito da Minerva.

Ulteriore menzione andrà al libro “VIVI, AMA, CORRI, AVANTI TUTTA!”, scritto da Leonardo Cenci ed edito da Salani. Il volume, scelto all’unanimità, commuove per la tenacia e determinazione dell’Autore nel combattere la peggiore delle malattie ed incarna ai massimi livelli i valori dello sport. Leonardo non ce l’ha fatta ed è scomparso nel mese di Gennaio u.s.

Nei prossimi mesi, i componenti la “grande giuria” formata da personalità del mondo della cultura, dello sport, del giornalismo, panathleti, librai e bancarellai di tutta Italia, esaminate le sei opere finaliste, voteranno tramite scheda elettronica segreta, indirizzata al Notaio del Premio, Dottoressa Sara Rivieri, i tre libri che si contenderanno la vittoria finale.

Il vincitore assoluto verrà proclamato a Pontremoli, in Piazza della Repubblica, sabato sera 20 Luglio prossimo, al termine dello spoglio pubblico delle schede pervenute.

Infine, è stato definito il Vincitore del Premio “Bruno Raschi” 2019, che verrà consegnato al giornalista ITALO CUCCI nella stessa giornata alle ore 18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.