Il Borgo e la Strada di San Paolo – a cura di Giacomo Bernardi – Borgotaro (PR)

Print Friendly, PDF & Email

Di seguito il testo di Giacomo Bernardi (appassionato della storia e delle tradizioni di Borgo Val di Taro, Parma),  intitolato Il Borgo e la Strada di San Paolo.

Approfondimento nei post Il Borgo e San Clemente (23 novembre) – a cura di Giacomo Bernardi – Borgotaro (PR)

Proverbio: P’r San Cl’mèint’ l’invèrnu u m’tta un dèint’ (23 novembre San Clemente) – a cura di Giacomo Bernardi – Borgotaro (PR)

Guarda i post Giacomo Bernardi

Il Borgo e la Strada di San Paolo

Ho cercato di spiegarvi perché sia stato chiamato “vicolo San Clemente” quel breve tratto di strada che da via Nazionale porta alla strada di circonvallazione (d’ dre a l’ müraj’), quasi un prolungamento di Via Cassio.Approfondimento nei post Il Borgo e San Clemente (23 novembre) – a cura di Giacomo Bernardi – Borgotaro (PR)

Proverbio: P’r San Cl’mèint’ l’invèrnu u m’tta un dèint’ (23 novembre San Clemente) – a cura di Giacomo Bernardi – Borgotaro (PR)

Delle cinque vie o strade o piazzali intitolati a santi, ne restano 4 da giustificare.
Penso che tutti possiate aver capito il perché la Via San Domenico e il piazzale San Rocco abbiano quel nome e si trovino in quel posto.
Un poco più difficile, o meno facile, trovare i motivi che hanno portato i nostri vecchi a scegliere i nomi di “via Santa Donna” e “Strada di San Paolo” per due arterie che si trovano poco lontano dal centro storico.
Parliamo ora di “Strada San Paolo”. Questa via parte dalla via Piave. Subito dopo aver superato l’edificio scolastico, si percorrono una cinquantina di metri e sulla destra, all’altezza del palazzo Bertè, si diparte una strada sterrata. Un cartello divelto, e fino a ieri lasciato a terra, reca il nome “Strada di San Paolo”.
Quel nome non è lì per caso. Non è come Via Piave che poteva essere collocata anche in altro posto. No, Strada di San Paolo sta lì perché nome e luogo hanno una loro giustificazione. Quale? Vediamo se qualcuno può dare una risposta.
(…)San Paolo con i suoi “attributi”: la spada che ricorda come lui sia stato decapitato, e “il libro” in ricordo delle sue famose lettere.

  Giacomo Bernardi
Un po’ più su del quartiere, Le Pezze, c’era un podere chiamato S. Paolo.
Infatti il nome dato alla strada è legato a quel podere, che non era un podere qualunque, tanto da meritare la titolazione di una strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.