Sant’Antonio Abate – Isola di Compiano (Parma) – 27 gennaio 2019 – Santa Messa e Benedizione degli animali

Print Friendly, PDF & Email

Domenica 27 gennaio 2019 nella Parrocchia di Sant’Antonio Abate in Isola di Compiano (Parma – Italia), si sono svolti i festeggiamenti in onore proprio di Sant’Antonio Abate (guarda Santo(i) del Giorno: Sant’Antonio, abate – (17 gennaio) – di Giuseppina Gatti), patrono e protettore degli animali.

Di seguito le immagini della Santa Messa e della Benedizione del sale e degli animali.

La Parrocchia di Sant’Antonio Abate in Isola di Compiano (Parma – Italia), continua a tramandare le nostre memorie, attraverso i festeggiamenti Sant’Antonio Abate (patrono degli animali), facendoci ritornare alle origini, valorizzando le nostre radici.
Una celebrazione molto sentita, un tributo al santo protettore degli animali e del lavoro contadino in occasione della Festa di Sant’Antonio Abate, un’occasione di incontro che unisce tante persone, in compagnia dei propri animali.

Alla celebrazione, animata dai canti di Alessandro Lusardi (voce e organo) al quale facevano eco il celebrante Mons. Domenico Ponzini e l’assemblea, ha fatto seguito la benedizione del sale e degli animali.

… meravigliose liturgie, a dimostrazione di vitalità e preservazione della fede della piccola comunità di Isola di Compiano (PR).

Guarda Foto: Sant’Antonio Abate a Porcigatone di Borgotaro (PR) – 21 gennaio 2018 – Santa Messa e Benedizione degli animali

Sant’Antonio Abate a Porcigatone di Borgo Val di Taro (Parma) – 15 gennaio 2017 – Santa Messa e Benedizione degli animali

Sant’Antonio Abate a Porcigatone di Borgo Val di Taro (Parma) – 17 gennaio 2016 – Benedizione degli animali

Abbiamo letto che..

La Chiesa di Isola in Compiano (Parma), è dedicata a Sant’Antonio Abate, il grande santo eremita dei primi secoli del cristianesimo, grande pensatore e fondatore del monachesimo, oggi più conosciuto come protettore degli animali domestici.

 

Chi osserva la statua di Sant’Antonio si accorge che sono rappresentati un maiale ed un fuoco:

 il maiale ricorda come i monaci di Sant’Antonio che fondarono molti ospedali, allevassero maiali per utilizzare il grasso nella cura delle malattie della pelle, compreso il temibile “fuoco di Sant’Antonio”.

Ed ecco, allora, che il fuoco ricorda non solo il bruciore dell’erpes zoster, ma anche la purificazione che con le fiamme si faceva dei luoghi infetti.

Fuoco, segno di festa e di gioia, ma anche di purificazione e propiziazione per il tempo di semina e raccolti che si annunciavano con l’imminente primavera.

Forse questo fuoco richiamava inconsapevolmente alla memoria anche un’antica pratica agricola che praticavano i Liguri: quella del debbio (una pratica rudimentale di fertilizzazione del terreno).

 I Liguri usavano incendiare pascoli e boschi per fertilizzare i terreni e strappare nuove terre da mettere a coltura.

Il momento religioso ha rappresentato anche un’occasione per rinnovare una tradizione legata alla religione e al mondo rurale, quest’ultimo fonte di sostegno economico e di sopravvivenza nei secoli passati per questo territorio.

(guarda tutti i post alla categoria “Religione ed emozioni”)

Compiano (Parma)

Isola di Compiano il borgo e l’antica Chiesa intitolata a Sant’Antonio Abate

Santa Messa di Sant’Antonio 

La benedizione del sale 

La benedizione degli animali 

Cavalli, conigli, gattini e tanti cani.

Statua di Sant’Antonio Abate

Sant’Antonio Abate

Statua della Madonna

La statua, la prima domenica di luglio, viene portata a spalla dai fedeli in prossimità del fiume Taro, per svolgere il suggestivo rito della “benedizione delle acque” (un antico pegno tra il fiume e i fedeli a ricordo dello scampato pericolo dalla peste devastante che colpì tutta la valle nel 1630).

La sentita e partecipata celebrazione religiosa, che si ripete da secoli, senza interruzioni, viene chiamata festa della “Madonna al Taro” (guarda Madonna al Taro – Isola Compiano).

Statua di San Terenziano Isola di Compiano (Parma) 

Molto elegante e dignitosa, è una delle più belle del Santo che si conoscano (guarda Fiera di San Terenziano a Compiano)

Intervista

Galleria immagini: Sant’Antonio Abate – Isola di Compiano (Parma) – 27 gennaio 2019 – Santa Messa e Benedizione degli animali

Annotare su un blog e  usare le nuove tecnologie a disposizione per trasmettere queste informazioni, le “ricorrenze” e i tanti “riti” dei vecchi contadini, pensiamo sia importante per conservare e quindi cercare di valorizzare il nostro passato, la cultura, le tradizioni e gli usi locali, che ancora oggi nel mondo contadino delle nostre montagne sono tramandati di padre in figlio, come preziosa testimonianza dei valori e della qualità della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.