Irrompe il Foehn: Estate di San Martino anticipata? – 24 ottobre 2018 Albareto (Parma)

Print Friendly, PDF & Email

Il caldo e secco Foehn ha regato ad Albareto (Parma – Italia) e alle regioni settentrionali, in particolar modo a ridosso dei rilievi e sulle Alpi, una giornata praticamente estiva.

Il cielo sereno e le temperature anche fino a 28/29°C in diverse località, ci ha fatto pensare ad una sorta di “estate di San Martino (11 novembre)” anticipata di circa venti giorni (“l’estate di san Martino dura solitamente 3 giorni ed un pochino: l’11, il 12, il 13 ed il 14 novembre”).

La temperatura mite e la bellissima giornata soleggiata ci ha invogliato a svolgere una mini passeggiata nei pressi di Albareto (Parma) e a dedicarci alla nostra passione“la fotografia”.

Estate San Martino anticipata sulla Val Gotra – 24 ottobre 2018

Estate San Martino anticipata ad Albareto (Parma – Itali)

Di cosa si tratta a cosa è dovuto questo fenomeno? (testo tratto dal web)

Semplicemente è un aumento termico originato dal vento di Foehn che proprio in queste ore sta soffiando in maniera sostenuta lungo quasi tutto il crinale alpino sin verso la pianura Padana. È un vento prodotto dalla forte differenza di pressione tra Europa occidentale (dove si sta rafforzando l’alta pressione delle Azzorre) e l’Europa centro-orientale (dove è in atto una notevole discesa di aria fredda di origine artica, che non sta colpendo direttamente l’Italia). L’accentuato gradiente barico orizzontale (ovvero la differenza di pressione molto elevata in uno spazio ristretto) produce bruschi spostamenti d’aria che diventano più incisivi in presenza delle catene montuose

CURIOSITA’ – La leggenda di San Martino – 11 novembre (testo tratto dal post “Estate di San Martino” – La leggenda dell’11 novembre)

   Martino, figlio di un ufficiale dell’esercito romano, a causa di un’ordinanza dell’epoca divenne anch’egli soldato romano e trovandosi, in una grigia giornata d’autunno, alle porte della città di Amiens con i suoi soldati incontrò un mendicante seminudo.

   Di slancio tagliò in due il suo mantello militare e lo condivise con il mendicante.

Miracolosamente il freddo si attenuò e comparve il sole: fu quella la prima estate di San Martino.

Galleria immagini: Irrompe il Foehn: Estate di San Martino anticipata? – 24 ottobre 2018 Albareto (Parma)