Sala Baganza (Parma): Celebrazione del “IV Novembre” (fine della 1° Guerra Mondiale – Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate e Commemorazione dei Caduti di tutte le Guerre) – 31 ottobre 2018

31 ottobre 2018
10:00a12:00
Print Friendly, PDF & Email

L’Amministrazione comunale di Sala Baganza (Parma – Italia), ha predisposto per mercoledì 31 ottobre 2018 il programma delle celebrazioni per il IV Novembre (fine della 1° Guerra Mondiale – Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate e Commemorazione dei Caduti di tutte le Guerre).

Di seguito il programma della manifestazione in Onore dei Caduti

Approfondimento 

Il 4 novembre 1918 aveva termine il 1° conflitto mondiale (24 maggio 1915 – 4 novembre 1918) – la Grande Guerra – un evento che ha segnato in modo profondo e indelebile l’inizio del ‘900 e che ha determinato radicali mutamenti politici e sociali. 

La data, che celebra la fine vittoriosa della guerra, commemora la firma dell’armistizio siglato a Villa Giusti​ (Padova) con l’Impero austro-ungarico ed è divenuta la giornata dedicata alle Forze Armate.

Celebrazioni per il IV Novembre (fine della 1° Guerra Mondiale – Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate e Commemorazione dei Caduti di tutte le Guerre) a Sala Baganza (Parma – Italia)

Mercoledì 31 ottobre 2018

Ore 10.00 Municipio – Raduno davanti al Municipio e formazione del corteo
A seguire Piazza Gramsci -Deposizione corona al monumento ai Caduti
Canti a cura dei ragazzi della Scuola Media
Ore 10.30 Oratorio dell’Assunta, Piazza Gramsci – S. Messa
A seguire Rocca Sanvitale – Sala Convegni
• Saluto del Sindaco e del Sindaco dei Ragazzi
• Approfondimento sui temi della Grande guerra e dei caduti salesi con il contributo di Pietro Bonardi (Centro Studi della Val Baganza)
• Canti dei ragazzi della Scuola Media
• Illustrazione della mostra “1918-2018: La Guerra di ieri, la memoria di oggi.”
La cittadinanza è invitata a partecipare

In questa giornata si intende ricordare, in special modo, tutti coloro che, anche giovanissimi, hanno sacrificato il bene supremo della vita per un ideale di Patria e di attaccamento al dovere: valori immutati nel tempo, per i militari di allora e quelli di oggi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.