Primo Maggio 2018 a Borgo Val di Taro (Parma) – Celebrazioni in occasione della Festa dei Lavoratori

Print Friendly, PDF & Email

Si sono svolte a Borgo Val di Taro (Parma) le manifestazioni per il Primo Maggio, Festa dei Lavoratori 2018.  La manifestazione comprendeva il tradizionale corteo con partenza da Piazza Marconi (Stazione), il ritrovo in piazza La Quara per consegna benemerenze, e per quest’anno: l’inaugurazione al Museo delle Mura della mostra fotografica dal titolo “Bormioli, il lavoro di ieri”, dedicata alle Vetrerie Bormioli (a cura dell’associazione “Medaglie d’Oro Bormioli”) e la presentazione del libro “A prescindere, io resto comunista” di Antonella Iaschi, con Pierluigi Previ (giornalista di Radio-tele Appennino).  

Erano presenti i Sindaci e rappresentanti dei Comuni di Bedonia, Compiano, Albareto, Tornolo, oltre al Sindaco Diego Rossi di Borgotaro e Gianpaolo Serpagli per la Provincia di Parma.

 “Sicurezza: il cuore del lavoro” è lo slogan scelto da Cgil, Cisl e Uil per il primo maggio 2018

Corteo con il Corpo Bandistico Borgotarese 

Piazza Manara

Rappresentanti dei Comuni di Bedonia, Compiano, Albareto, Tornolo e Borgotaro (Parma) 

 Piazza La Quara, consegna benemerenza all’Associazione “Medaglie d’Oro Bormioli”

Paolo Spagnoli, segretario CGIL di zona di Borgotaro 

Ne pomeriggio il programma prevedeva la presentazione del libro “A prescindere, io resto comunista”  di Antonella Iaschi, con Pierluigi Previ (giornalista di Radio-tele Appennino). 

Testo tratto dal pieghevole della mostra 

Attualissimo il tema del lavoro , come sempre e forse oggi ancora di più, in un’epoca di idealità sbiadite e di rappresentanze più frantumate. Ma il lavoro resta tema centrale della vita e della dignità di ciascun cittadino. Questo è il momento per ricordarlo con forza, quando ancora molti diritti sono negati, quando la sicurezza manca, quando l’incertezza sul lavoro e sulla sua continuità nel tempo rendono ancora più impaurita sul futuro la nostra società.
Ricordare, in questo contesto, figure come quella di Franco Iaschi, dalle sue radici che affondano nell’antifascismo e si irradiano nell’impegno civile e politico nel mondo del lavoro e della società parmense, è fondamentale, ne avvertiamo il bisogno.
Perché è necessario pensare ad un mondo più giusto, più equo , che già sognavano i nostri nonni e che oggi anche noi stiamo ancora inseguendo.
Borgo Val di Taro, 13 – 04 – 2018 
IL SINDACO Diego Rossi

Inaugurazione al Museo delle Mura della mostra fotografica dal titolo “Bormioli, il lavoro di ieri”, dedicata alle Vetrerie Bormioli (a cura dell’associazione “Medaglie d’Oro Bormioli”), coordinata da Giorgio Giliotti.

Testo tratto dal pieghevole della mostra 

La storia delle vetrerie Bormioli di Parma ha importanti legami con questo territorio. Molti sono stati i lavoratori che partivano quotidianamente dalla nostra zona (in particolare dalla stazione di Borgotaro) per raggiungere lo stabilimento a Parma. Nel diffuso pendolarismo che, soprattutto negli ultimi decenni del ‘900, ha interessato le nostre valli una quota importante era riconducibile alle vetrerie Bormioli. Erano lavoratori che partivano alle prime ore del mattino per il primo turno, per tornare con l’ultimo treno giornaliero qualora venisse fatto il turno pomeridiano. Lavoratori che per effettuare 8 ore di lavoro spesso stavano fuori casa 10/11 ore. Lavoratori che spesso venivano penalizzati dagli ingiustificati ritardi o imprevisti dei treni, rischiando non di rado di arrivare in ritardo al lavoro. Lavoratori che hanno contribuito con grande dignità, abnegazione e professionalità alla crescita dell’attività e, se da una parte hanno dimostrato grande attaccamento all’azienda, dall’altra hanno dato il loro fattivo contributo alle rivendicazioni sindacali per il miglioramento delle condizioni lavorative e salariali, mai dimenticando le proprie origini e dimostrando quella grande onestà che ha contraddistinto gli abitanti del nostro territorio.
A questi lavoratori , molti dei quali oggi “Medaglie d’Oro Bormioli”, deve andare il ringraziamento per l’esempio d’impegno sul lavoro e nella società civile che nel tempo hanno dimostrato
Paolo Spagnoli Segretario CGIL zona Valtaro-Valceno

Galleria immagini: Primo Maggio 2018 a Borgotaro (Parma) – Celebrazioni in occasione della Festa dei Lavoratori

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA