Site search

ATTENZIONE

Molto del materiale pubblicato nel blog, è tratto da siti web, che sono sempre citati. Se, involontariamente, abbiamo pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione della legge fatecelo sapere: provvederemo a rimuoverlo. info@valgotrabaganza.it

Mostre

Meta

SEZIONI

vuoi scriverci ?

info@valgotrabaganza.it

Perchè? valgotrabaganza … immagini natura …blog

Perchè? valgotrabaganza ... immagini natura …blog In questo blog c'è tutta la nostra passione e l'amore per la natura e il territorio che la circonda con le sue tradizioni usi e costumi, la cultura e il fascino della propria storia … senza pretese NATURA IMMAGINI E PAROLE ………

Cerca nel sito

Site search

Event Calendar

Prossimi eventi

Disclaimer

(Dichiarazione di non responsabilità)
Questo Blog non rappresenta un prodotto editoriale e/o una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Alcune immagini pubblicate e video sono tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’autore dichiara inoltre di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post.- info@valgotrabaganza.it

Appuntamenti

Previsioni Meteo

Meteo


Meteo

Programmazione

Avvisi Parrocchiali

Pietro Zanzucchi

vai alla pagina di Pietro Zanzucchi (PiZanz) autore

Pietro Zanzucchi (Pizanz) di Berceto (Parma) in Val Baganza, autore del blog valgotrabaganza.it

Alessandra Bassoni

vai alla pagina di Alessandra Bassoni (Alegrafia) autore

logo Alegrafia Pizanz immagini

logo Alegrafia  Pizanz immagini

Archivi articoli per mese

Filippo Vignato Quartet e il trio Louis Sclavis, Dominique Pifarély, Vincent Courtois al ParmaJazz Frontiere Festival – 18 novembre 2017 – Parma

18 novembre 2017
21:00a23:00

filippo-vignato-premio-gaslini-borgotaroVisto che nel blog è presente la categoria Musica, pubblichiamo volentieri il seguente comunicato “Filippo Vignato Quartet e il trio Louis Sclavis, Dominique Pifarély, Vincent Courtois al ParmaJazz Frontiere Festival“, riguardante l’evento che si svolgerà sabato 18 novembre 2017 (guarda Gaslini: 3° Premio Internazionale – Premiato Filippo Vignato (trombonista e compositore veneto) – 30 settembre 2017 – Borgotaro (PR)).

Guarda i post  Musica

filippo-vignato-premio-gaslini-borgotaroImmagine tratta dal post Gaslini: 3° Premio Internazionale – Premiato Filippo Vignato (trombonista e compositore veneto) – 30 settembre 2017 – Borgotaro (PR) 

Comunicato

Filippo Vignato Quartet e il trio Louis Sclavis, Dominique Pifarély, Vincent Courtois al ParmaJazz Frontiere Festival 

Sabato 18 novembre il Filippo Vignato Quartet presenta Harvesting Minds alle ore 20,30 presso la Casa della Musica. Si esibiranno Filippo Vignato vincitore del “Premio Internazionale Giorgio Gaslini” 2017, al trombone, Giovanni Guidi al piano, Mattia Magatelli al contrabbasso e Zeno De Rossi alla batteria.  Harvesting Minds è il primo album come leader per la CAM JAZZ del trombonista Filippo Vignato. Il costo del biglietto è di 15 euro (ridotto 12 euro). Il ricco programma di Parma Jazz Frontiere Festival continua domenica 19 novembre sempre presso Casa della Musica alle ore 18,00 con Louis Sclavis (clarinetto), Dominique Pifarély (violino) e Vincent Courtois (violoncello) che presentano Asian Fields Variations.
Dopo la pubblicazione dell’album d’esordio Plastic Breath (Auand) lo scorso anno e la vittoria del Top Jazz 2016, il referendum indetto dalla rivista Musica Jazz, come Miglior Nuovo Talento, Vignato riunisce qui alcuni tra i più sensibili giovani musicisti europei per un nuovo quartetto completamente acustico: Giovanni Guidi al pianoforte, Mattia Magatelli al contrabbasso ed Attila Gyárfás alla batteria. Le atmosfere elettriche dell’album d’esordio sono solo apparentemente distanti dai suoni più asciutti di Harvesting Minds: nel passaggio tra le due opere emergono la nitida visione musicale e la personalità di Vignato che assieme al suo talento non comune per la composizione tracciano un percorso coerente ed in evoluzione. Risultato del contrasto tra tensione verso l’astrazione ed urgenza melodica, Harvesting Minds racconta una musica sospinta dall’infinito desiderio umano di avvicinarsi al luogo dove conscio ed inconscio si incontrano. Harvesting Minds è stato registrato e mixato da Stefano Amerio presso gli studi Artesuono di Cavalicco, nel novembre 2016, con la produzione artistica di Ermanno Basso. Il mastering è stato curato da Danilo Rossi.  Filippo Vignato, nato a Thiene (VI) nel 1987 e cresciuto in una famiglia dove la musica è di casa, inizia lo studio del trombone a 10 anni. Oggi, a 29 anni, svolge un’intensa attività concertistica in Italia e tutta Europa come sideman e come leader di propri progetti artistici. Diplomato con il massimo dei voti al Conservatoire National de Danse et Musique (CNSMDP) di Parigi dove ha potuto approfondire anche lo studio della scrittura ed orchestrazione classica, ha studiato altresì al CVA di Amsterdam e nei conservatori di Ferrara e Rovigo. Trombonista, compositore e arrangiatore attivo su molteplici fronti e stili musicali, fa parte di molti progetti diversi che vanno dal jazz alla libera improvvisazione, alla musica contemporanea e alla musica etnica ed è leader di un trio elettrico con Attila Gyarfas (HU) alla batteria e Yannick Lestra (FR) al fender rhodes e di Elongate un progetto sulla musica di Albert Mangelsdorff, in duo con Enzo Carniel (FR) al pianoforte. La musica che suona, scrive o arrangia è stata numerose volte presentata e trasmessa dai programmi musicali di RadioRai3.
Louis Sclavis ha incontrato per la prima volta Pifarély nel gruppo del contrabbassista Didier Levallet. “Ci fu immediatamente un ottimo feeling nel suonare con Dominique perciò lo invitai a far parte del mio gruppo per la registrazione dell’album Chine (IDA records, 1987). A questo fece immediatamente seguito il disco, uscito per la casa discografica ECM, Sclavis/Pifarély Acoustic Quartet. Tra questi Les violences de Rameau , inciso nel 1995/1996, in cui eseguono alcuni pezzi esuberanti ispirati al compositore barocco Jean-Philippe Rameau. Vincent Courtois fu chiamato da Sclavis per la prima volta per partecipare ad un progetto di musica per teatro nel lontano 1990. Courtois arriva nella band di Sclavis in tempo per prendere parte all’incisione di L’affrontement des prétendants nel 1999, che può anche essere ascoltato nel disco del 2002 Napoli’s Walls. L’incisione del 2000 Dans la nuit , con la musica di Sclavis per il film muto del regista Charles Vanel, segna la prima occasione per Louis, Dominique e Vincent per apparire insieme su disco (la formazione era completata da Jean-Louis Matinier e François Merville). Dopo aver ripetutamente incrociato i loro percorsi i tre si riuniscono nel marzo del 2015 con questo nuovo programma di composizioni presentate in anteprima al A Vaulx Jazz Festival, vicino a Lione. Louis Sclavis, Dominique Pifarély e Vincent Courtois hanno in comune una ricca e multiforme discografia presso la ECM.

Per info e prenotazioni – ParmaFrontiere – +39 0521 238158 –info@parmafrontiere.it – www.parmafrontiere.it

parmajazz-frontiere-festival

Scrivi un commento





Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA