Bedonia (Parma): Basilica di San Marco (Madonna della Consolazione), primo Foliage d’Autunno – 27 Settembre 2017

Print Friendly, PDF & Email

bedonia-103-basilica-di-san-marco-foliageIn Autunno dalla Val Gotra alla Val Baganza è piacevole praticare escursioni e passeggiate immersi in una natura incontaminata, vestita del suo “abito migliore”, dai colori caldi autunnali.

Ecco alcune immagini scattate il 27 settembre 2017, della Basilica di San Marco (Madonna della Consolazione) a Bedonia (Parma), (Parma), nella stagione che riempie il cuore d’emozione con i suoi scenari d’Autunno.

Guarda il post Autunno 2012 in Val Taro – Va in scena il “Foliage” – Bedonia (Parma)

La “Magia” del primo “Foliage” nella Basilica di San Marco (Madonna della Consolazione) in Alta Val Taro – Bedonia (Parma)bedonia-100-basilica-di-san-marco-foliage

Il periodo autunnale nelle Valli dell’Appennino Tosco-Ligure-Emiliano è un vero spettacolo.

bedonia-103-basilica-di-san-marco-foliageLa natura in autunno, da il meglio di sé prima di ritirarsi per l’inverno, lo percepiamo dall’aria pura e fresca, lo vediamo dai colori giallo, arancio e rosso che dipingono foreste, boschi e prati, e nei riflessi di fiumi e laghi argentati, lo sentiamo nel suono che producono le foglie secche sotto i piedi, …una sinfonia a tutto campo a più “voci” che parte dall’alta quota per scendere fino a valle.

Valle in cui spesso compare qualche nuvola, qualche foschia, sembra un quadro dalle calde tonalità e tutto sembra “poesia” e vorresti che queste giornate durassero per sempre.

Approfondimento bedonia-110-basilica-di-san-marco-foliage

Abbiamo letto che…
Denominazione: Santuario della Madonna di San Marco – Bedonia
Notizie storiche: XVII (origine intero bene)
Le origini del Santuario dedicato alla Madonna di San Marco, detto anche della Madonna della Consolazione, risalgono alla fine del XVII secolo quando fu costruito un oratorio dedicato a San Marco voluto dal Tenente Marco Lezoli nel 1685.
Tale edificio in seguito venne trasformato nel primo Santuario della Madonna di San Marco.
Descrizione: Il Santuario della Madonna di San Marco sorge in Bedonia, isolato, con orientamento Nord-Sud, preceduta da un ampio sagrato.
Il sagrato è chiuso sui lati da un porticato ad arcate a tutto sesto, su pilastri dorici.
La chiesa, in pietra a vista, presenta una monumentale facciata, in conci di pietra, coronata da un frontone triangolare.bedonia-101-basilica-di-san-marco-foliage
La facciata è caratterizzata da un portico coperto, aperto sul fronte da tre arcate a tutto sesto, cui si accede da una scalinata in pietra, nella parte inferiore e un loggiato in quella superiore, anch’esso aperto sul fronte da tre archi a tutto sesto, chiusi da balaustra.
La parte superiore della facciata è scandita da lesene doriche, su basamenti continui, al di sotto dei quali corre una cornice in aggetto.
Il timpano è dipinto interamente con la raffigurazione della Beata Annunciazione.
Nella facciata si aprono tre portali, a tutto sesto, coronati da lunette con mosaici dorati.
Al di sopra del portale centrale si apre un piccolo rosone circolare, con vetrata policroma.
Al di sopra della navata si eleva l’imponente cupola su tamburo circolare, forato da una teoria di monofore a tutto sesto, separate da lesene doriche.
La cupola ha una lanterna su colonnine, coperta da guglia conica, con manto in rame.
Nei fronti laterali dei bracci del transetto si aprono due monofore a tutto sesto, per lato.
(fonte www.chieseitaliane.chiesacattolica.it alla pagina CLIKKAbedonia-109-basilica-di-san-marco-foliage

L’autunno astronomico inizia il 23 settembre, ma quello dei colori arriva spesso più tardi, quando i primi freddi avvertono le piante di mettersi a riposo: niente clorofilla (che è verde) quindi foglie colorate in una esplosione di giallo, arancione, rosso, marrone, fino al prugna e al viola.bedonia-102-basilica-di-san-marco-foliage

Lo spettacolo, nel caso di una stagione mite, può durare anche un mese.

Una delle prime piante a tingersi di rosso è il sorbo degli uccellatori, seguito dal rosso inconfondibile dei ciliegi selvatici, dal faggio con la sua tavolozza dalle sfumature arancio e rosso-bruno, dalle macchie qua e la delle betulle, dei pioppi, degli aceri, delle querce, dei frassini, dai nespoli, dai cespugli di prugnolo, rosa canina, biancospino e dal castagno che regalandoci il suo sublime frutto, le castagne, va considerato il sovrano di questa stagione.bedonia-108-basilica-di-san-marco-foliage

Gli americani chiamando tutto questo “foliage” (disciplina naturalistica, attività che consiste nell’osservare le foglie), che possiamo definire “recarsi a scoprire i colori dell’autunno in montagna”. Un evento naturale che in America si trasforma in un grande spettacolo, con centinaia di  appassionati, che consultando mappe aggiornate sul cambiamento di colore delle foglie sanno dove e quando trovarsi in una data foresta per assistere a questa splendida visione.

Per provare l’atmosfera e l’emozione del “foliage” crediamo non sia necessario andare in luoghi lontani, basta frequentare la montagna, guardarsi attorno e scoprire nel nostro Appennino, dalla Val Gotra alla Val Baganza, tantissimi angoli fantastici con scorci particolari e suggestivi, che la natura nel periodo autunnale ci offre.bedonia-105-basilica-di-san-marco-foliage

 bedonia-106-basilica-di-san-marco-foliageChe bello passeggiare in montagna.
Un elemento importante della passeggiata è la sosta, durante la quale si può ammirare il panorama, ascoltare il rumore di un torrente o il canto degli uccelli, e magari fare qualche foto a rocce, fiori e animali. 
E’ importante portare a casa solo ricordi fotografici.
 
Il tutto farà crescere sempre di più l’amore per la natura.
Guarda i post

 bedonia-111-basilica-di-san-marco-foliageGalleria immagini: Bedonia (Parma): Basilica di San Marco (Madonna della Consolazione), primo Foliage d’Autunno – 27 Settembre 2017

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.