Fiera del fungo di Borgotaro IGP: 42° edizione (16/17 e 23/24 settembre 2017) – Conferenza Stampa – Borgo Val di Taro (Parma)

Print Friendly, PDF & Email

fiera-del-fungo-di-borgotaro-112Borgo Val di Taro (Parma) si appresta a vivere la 42° edizione della “Fiera del Fungo di Borgotaro I.G.P.”, due week end (16/17 e 23/24 settembre 2017) di eventi fra folklore e buona tavola (guarda il programma CLIKKA).

Una grande “vetrina enogastronomica” presentata in conferenza stampa lunedì 11 settembre 2017, sotto i portici del Municipio (Palazzo Manara).

 Guarda Fiera (Sagra) del Fungo di Borgotaro IGP 

fiera-del-fungo-di-borgotaro-105

L’evento, che richiama a raccolta ogni anno tantissimi buongustai da tutta Italia, vedrà per due fine settimana il fungo Porcino festeggiato ma anche tanti altri sapori, in un luogo che considera il Porcino una parte importante della propria storia.

fiera-del-fungo-di-borgotaro-123

fiera-del-fungo-di-borgotaro-107Come detto la manifestazione dedicata al “Re dei Boschi”, farà fremere il centro storico di Borgotaro nei due week end (16/17 e 23/24 settembre 2017), di vivacità e di attrazione con il suo “mercato” dei funghi freschi e secchi, la fiera delle produzioni tipiche, in tutto all’insegna del buon vivere e della qualità gastronomica.

A fare gli onori di casa, alla conferenza stampa di lunedì 11 settembre 2017, insieme al primo cittadino Diego Rossi, il Presidente del Comitato Sagra del Fungo di Borgotaro I.G.P., Fabio Campisi. 

fiera-del-fungo-di-borgotaro-117Dopo i saluti, non si è mancato di  ringraziare, le associazioni gli sponsor , l’Ufficio Turistico che ha coordinato e tutte le persone che a vario titolo ogni anno contribuiscono a realizzare una manifestazione sempre migliore, da una “macchina” organizzativa che presiede alla progettazione e alla realizzazione della Sagra, lavorando tutto l’anno.

fiera-del-fungo-di-borgotaro-109Infatti finita ogni sagra, si inizia a lavorare già sul programma dell’anno seguente.

Un impegno che viene portato avanti con molto piacere nonostante la grossa mole di lavoro. I relatori, ci hanno informato e illustrato in maniera chiara, accurata, semplice e soprattutto con il “cuore”, i vari eventi e le manifestazioni.

Attraverso il Comunicato Stampa e le parole degli intervenuti alla conferenza “corale”, ecco come è stato presentato il ricco evento alla stampa.

Fiera del fungo di Borgotaro IGP

Il 16-17 e 23-24 settembre a Borgo Val di Taro (PR) va in scena la tipicità 

fiera-del-fungo-di-borgotaro-101Tipico è tutto ciò che caratterizza un luogo, lo rende unico, lo lega al proprio passato, fatto di storie, persone, sapori e tradizioni.

Può cambiare forma, adeguarsi ai tempi, ma la tipicità  non passa mai di moda.

“Tipicità è una delle parole chiavi della Fiera del fungo di Borgotaro IGP, che da 42 anni, pur modificandosi nella forma e nella sostanza, tiene sempre fermi i propri valori basilari che ne hanno fatto la storia.

Nei due week end di fiera, ovvero 16-17 efiera-del-fungo-di-borgotaro-110 23-24 settembre 2017, il centro storico di Borgo Val di Taro, fra scorci colorati e palazzi nobili, ospita le tipicità  del proprio territorio e di tanti altri, dalla Sicilia al Trentino Alto Adige, per una carrellata del gusto che porta in fiera il meglio delle produzioni locali delle regioni italiane.

Al centro di tutto, come ovvio, il prodotto principe di questa terra, il Fungo Porcino di Borgotaro IGP, unico micete ad avere ottenuto il marchio in Europa, protagonista degli stand centrali della fiera e presenza costante nei menù dei tanti ristoranti presenti nel centro storico e nei dintorni.

In questa nuova edizione 2017, ritorna l’area più “social”, ovvero lo spazio “Showcooking” con tanti eventi ogni giorno, per parlare di cucina e guardare grandi chef all’opera.

fiera-del-fungo-di-borgotaro-111Fra gli ospiti di quest’anno, Giulia Brandi di Masterchef Italia e Roberto Valbuzzi da “La prova del cuoco”.

Nuovi eventi in questo spazio sempre più coinvolgenti con gli show “Panino gourmet e cocktail” a cura di Luca Farinotti (Mentata 104 bistrot Parma) e un particolare laboratorio di pasta madre in cui il pubblico potrà  portare a casa un primo “ceppo” e preparare tanti impasti.

Immancabili gli spazi dedicato allo “Street food”, declinato nel vero senso della parola con la chiusura di una parte di Largo Roma che si trasformerà  in un salotto di degustazione fra vini regionali, birre artigianali e piatti di qualità.

fiera-del-fungo-di-borgotaro-114La musica farà  da sottofondo a tutto questo ampio programma, guardando sempre nella stessa direzione della tipicità, con gruppi di musica itinerante e non, dalla pizzica (“I briganti”) alle musiche popolari piemontesi e non solo (con gli “Enerbia”, i “Quattrad” e “Contrada Lamierone”) fino alle esibizioni degli sbandieratori di Fivizzano e del Corpo Bandistico di Forte dei Marmi.

fiera-del-fungo-di-borgotaro-100Una fiera che cresce sempre di più, a dimostrazione anche le nuove importanti partnership di questa edizione, con aziende come Iren (gestione spazi fieristici e aree di promozione per la raccolta differenziata) Laminam (che fornirà  un grande piano cucina per l’area showcooking) e Ramazzotti, che con il suo famoso amaro ha scelto Borgotaro per un piano promozionale che culminerà  con uno stand “lounge” con intrattenimenti e degustazioni nell’ultima giornata di fiera, domenica 24 settembre.

Per tutte le info sull’evento:

www.sagradelfungodiborgotaro.it

info@sagradelfungodiborgotaro.it

Guarda Funghi & Friends Festival – Eccellenze in tavola nell’Alta Val Taro: Presentati gli eventi della rassegna dell’Autunno 2017 – Borgotaro (PR) 

fiera-del-fungo-di-borgotaro-102“L’impegno profuso dal Comitato organizzatore, testimonia la capacità di dare risposta ad un evento che designato a richiamare visitatori e turisti, ed inoltre il Fungo porcino, celebrato per le sue peculiari caratteristiche può davvero costituire un naturale motore di sviluppo.”

fiera-del-fungo-di-borgotaro-123fiera-del-fungo-di-borgotaro-113Da sagra a fiera, da un giorno a due week end, la Fiera del Fungo di Borgotaro IGP è diventato così nel tempo uno degli eventi più attrattivi del suo genere, capace di rinnovarsi tanto da sembrare sempre diversa e interessante, anche per chi di questo evento è ormai un “abitué”.
Il perchè di tale successo è semplice da capire per chi arriva a Borgotaro nei giorni di fiera, frutto di un mix fra tradizione e innovazione, per una grande festa gastronomica che si snoda per le vie del grazioso centro storico, fra le sue case colorate, e soprattutto fra la sua gente.
fiera-del-fungo-di-borgotaro-103E Borgotaro in questi quattro giorni da il meglio di sé, ospitando aree di degustazione, stand gastronomici, mercati tematici, esposizioni e concerti, il tutto seguendo un filone unico che valorizza e premia la qualità di tutto ciò che è “popolare”.fiera-del-fungo-di-borgotaro-104

PROGRAMMA (Brochure)

Per tutte le info:
Ufficio Informazioni turistiche Borgo Val di Taro Tel 0525-96796
info@sagradelfungodiborgotaro.it
facebook @fieradelfungodiborgotaro
twitter @fieradelfungodiborgotaro
instagram @fieradelfungodiborgotaro
sito web www. sagradelfungodiborgotaro.it
 

Galleria immagini: Fiera del fungo di Borgotaro IGP: 42° edizione (16/17 e 23/24 settembre 2017) – Conferenza Stampa – Borgo Val di Taro (Parma)

Testo tratto dalla “Brochure”

COME ARRIVARE

Borgo Val di Taro si trova nel cuore dell’Appennino Parmense ed è in una posizione strategica tale da essere facilmente raggiungibile da ogni parte, vicino al confine con Liguria e Toscana, ed ottimamente collegata con le principali reti viarie del nord Italia.

Linea ferroviaria Parma – La Spezia – Stazione di Borgo Val di Taro a 1 km dal centro storico

In Auto – Autostrada A15 Parma – La Spezia – Uscita Borgotaro. A sinistra percorrere la superstrada SS308 per 15 km

In Aereo – Aeroporto G. Verdi di Parma a circa 60 km da Borgo Val di Taro 

IL FUNGO DI BORGOTARO IGP 

È l’unico micete in Europa ad aver ottenuto il riconoscimento di “Indicazione Geografica Protetta”, è l’unico ortofrutticolo al mondo a non poter essere coltivato, è l’orgoglio della Valtaro: è il Fungo di Borgotaro IGP.

Nei boschi lungo la dorsale appenninica nei Comuni di Albareto, Bedonia, Berceto, Borgo Val di Taro, Compiano, Tornolo (in provincia di Parma), Pontremoli e Zeri (in provincia di Massa-Carrara), cresce il Fungo di Borgotaro IGP che comprende tutte e quattro le specie di porcino (Boletus edulis, B. aereus, B. aestivalis e B. pinophilus), allo stato fresco ed essiccato ed è considerato superiore per le sue qualità organolettiche: carne soda e bianca, sapore dolce, delicato ed aromatico con un ricordo di nocciola, colore vivace, peso specifico maggiore.

La fama del Fungo di Borgotaro non è solo a livello culinario ma è anche legata alla passione di migliaia di cercatori provenienti da ogni parte d’Italia che frequentano i boschi del comprensorio nei mesi di settembre ed ottobre; sul sito internet sono disponibili informazioni sulla crescita dei funghi, specifiche per singola riserva. 

www.fungodiborgotaro.com

Approfondimento

Fiera del Fungo Albareto 08-09-2012 (281) funghi porciniValgotrabaganza si augura che questa manifestazione insieme alla Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto, oltre a far accrescere l’interesse nei confronti del bosco e dell’ambiente montano in genere, possa ulteriormente valorizzare l’intero territorio, attraverso anche la diffusione della nostra cultura legata al porcino, che ha contraddistinto in positivo la Val Gotra e la Val Taro nel corso della storia antica e moderna.

(guarda i post

Fiera del Fungo Porcino Albareto

e

Sagra del Fungo di Borgotaro).

Fiera del Fungo Albareto 08-09-2012 (198) funghi porcini

La Val Taro e la Val Gotra, territorio del fungo I.G.P. unico in Europa, sono zone d’elezione per la raccolta dei profumati miceti, con un ambiente da tutelare, valorizzare e fruire razionalmente, attraverso una corretta gestione delle risorse ambientali (suolo, acqua, specie selvatiche, foreste, e prodotti del sottobosco), in armonia, per una durevole simbiosi tra uomo e territorio. 

guarda i post Fiera del Fungo Porcino Albareto e Sagra del Fungo di Borgotaro

Fiera del Fungo Albareto 09-09-2012 (413) Antica trebbiaturaLa Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto e la Sagra del Fungo di Borgotaro i due più grandi eventi dedicati al Fungo Porcino oltre a celebrare la straordinaria qualità del fungo Porcino di Borgotaro IGP, uno tra i più nobili prodotti del sottobosco “Re dei sapori”, cerca di far riscoprire le tradizioni e la cultura della nostra gente.

 Il porcino raccolto nei boschi di Borgotaro e Albareto che si trovano all’interno di un’area delimitata (per maggiori informazioni vai al sito CLICCA), ha ottenuto dal 1993 il riconoscimento I.G.P. Fungo di Borgotaro (unico in Italia ad avere un riconoscimento europeo), inoltre dal 1995 per garantire e promuovere il porcino (ricchezza principale dei boschi della zona), Bosco di castagno Folta Albareto Parma (1)è stato costituito il Consorzio per la tutela dell’I.G.P. “Fungo di Borgotaro” (post correlato Immagini 1° convegno nazionale di micoturismo della Valtaro:17-06-2012 Albareto “Oasi della Micologia Europea: interconnessione fra micologia e turismo” ).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.