Tarsogno di Tornolo (PR): Santa Messa Solenne presieduta dal Vescovo S. E. Mons. Gianni Ambrosio, animata dal Coro San Michele – Madonna del Carmelo – 30 luglio 2017

Print Friendly, PDF & Email

tarsogno-tornolo-319-s-messaIn occasione della festa della Madonna del Carmelo, nella parrocchia di Santo Stefano Martire a Tarsogno di Tornolo in provincia di Parma, domenica 30 luglio 2017, il Santuario addobbato per l’occasione con scintillanti luminarie (guarda Tarsogno di Tornolo (PR) – Sagra della Madonna del Carmelo – Chiesa luminarie – 27 luglio 2017), ha accolto i numerosi devoti per Santa Messa Solenne presieduta dal Vescovo Sua Eccellenza Mons. Gianni Ambrosio e dal parroco Don Ferdinando Cherubin.

La funzione religiosa è stata animata dal Coro “San Michele” diretto dal Maestro A. Biffi.

Guarda i post Madonna del Carmelo Tarsogno Tornolo

tarsogno-tornolo-301-s-messa tarsogno-tornolo-126-s-messaLe cerimonie religiose svolte durante i festeggiamenti in onore della Madonna della Monte Carmelo, sono stati momenti molto intensi, vissuti nella preghiera e nel canto, ed hanno trasmesso vigore allo spirito.tarsogno-tornolo-346-s-messa Guarda Tarsogno di Tornolo (PR): Santa Messa Solenne presieduta dal Vescovo S. E. Mons. Gianni Ambrosio e animata dal Coro San Michele – Madonna del Carmelo – 30 luglio 2017 

Tarsogno di Tornolo (PR): Madonna del Carmelo – Fiaccolata (Processione Aux Flambeaux) Notturna ed Esposizione del Santissimo Sacramento – 30/07/2017

Tarsogno di Tornolo (Parma): Madonna del Carmelo – Concerto del “Culliculum Coro” di Collecchio (PR) – 30/07/2017 

tarsogno-tornolo-290-s-messaLa solenne celebrazione, ha visto la partecipazione attiva di tanti fedeli provenienti da tutta la valle, e sono state meravigliose liturgie svolte con splendore e magnificenza, vanto della comunità di Tarsogno di Tornolo (Parma), a dimostrazione di vitalità e fede.tarsogno-tornolo-236-s-messa

tarsogno-tornolo-111-s-messaUn momento di aggregazione e di espressione della cultura ed identità, semplice e genuino, una sincera devozione ai Santi, che è da secoli tramandata nelle nostra valli, dalla fede ancora viva e fruttuosa di oggi, simbolo dell’energia della gente di montagna che porta avanti un’identità culturale che non vuole estinguersi.
(guarda tutti i post alla categoria “Religione ed emozioni”)

tarsogno-tornolo-320-s-messaFotocronaca”
Alcuni momenti della celebrazione liturgica

Il Vescovo Mons. Gianni Ambrosio tarsogno-tornolo-140-s-messaAutorità civili  tarsogno-tornolo-136-s-messaSaluto all’altare e al popolo radunato tarsogno-tornolo-311-s-messaIn segno di venerazione, il Vescovo bacia l’altare e lo incensa tarsogno-tornolo-160-s-messa Don Ferdinando Cherubin e il Vescovo Mons. Gianni Ambrosiotarsogno-tornolo-163-s-messa LITURGIA DELLA PAROLA
Prima lettura – Dio ci parla per mezzo dei profeti.tarsogno-tornolo-180-s-messa
Seconda lettura – Dio ci parla per mezzo degli Apostoli.tarsogno-tornolo-183-s-messa tarsogno-tornolo-186-s-messa
Vangelo – Gesù parla a ciascuno di noi.tarsogno-tornolo-190-s-messa
Omelia – Dio ci parla per mezzo del sacerdote (Vescovo). tarsogno-tornolo-205-s-messa Preghiera dei fedeli tarsogno-tornolo-216-s-messa
L’Eucarestia è stata celebrata dal Vescovo di Piacenza-Bibbio Mons. Gianni Ambrosiotarsogno-tornolo-243-s-messa I molti fedeli presenti alla cerimoniatarsogno-tornolo-244-s-messa tarsogno-tornolo-246-s-messa
LITURGIA EUCARISTICA
Nell’ultima Cena, Cristo istituì il sacrificio e convito pasquale per mezzo del quale è reso di continuo presente nella Chiesa il sacrificio della Croce, allorché il sacerdote, che rappresenta Cristo Signore, compie ciò che il Signore stesso fece e affidò ai discepoli perché lo facessero in memoria di luitarsogno-tornolo-254-s-messa
Offertorio – Preparazione e presentazione dei doni: si portano all’altare i doni, che diventeranno il Corpo e il Sangue di Cristo.tarsogno-tornolo-224-s-messa tarsogno-tornolo-227-s-messa tarsogno-tornolo-229-s-messa Il rito della pace, con il quale i fedeli implorano la pace e l’unità per la Chiesa e per l’intera famiglia umana, ed esprimono fra di loro l’amore vicendevole, prima di partecipare all’unico pane. tarsogno-tornolo-256-s-messaRiti di comunione
Il sacerdote ci dona Gesù, che ci nutre, ci dà forza e ci unisce nella carità fraterna.tarsogno-tornolo-238-s-messa tarsogno-tornolo-235-s-messa tarsogno-tornolo-233-s-messa Il saluto e la benedizione del Vescovotarsogno-tornolo-311-s-messa Coro San Michele diretto dal Maestro A. Biffi tarsogno-tornolo-277-s-messa tarsogno-tornolo-267-s-messa tarsogno-tornolo-270-s-messa

Statua della Madonna del Carmelotarsogno-tornolo-289-s-messa

Testo tratto dal sito chieseitaliane.chiesacattolica.it alla pagina CLIKKA

Santuario della Beata Vergine del Carmine

Tarsogno di Tornolo (Parma)

tarsogno-tornolo-340-s-messaNotizie storiche XIX (costruzione intero bene)

L’intenzione di edificare un tempio dedicato alla Madonna delle Grazie era già  viva nel 1700.

Inizialmente per volontà  di Francesco Brigati di Tarsogno, venne eretto un pilone con una piccola nicchia contenente una statua della Madonna, poi divenne una cappella in cui fu dipinta l’effige della Vergine dal pittore piacentino Giuseppe Girardi (Giroldi).

La statuetta posta da Brigati venne ubicata in facciata sopra il portale.

Bruna Boccaccia sostiene che il santuario venne realizzato nel 1833 (anche se l’inizio si data al 1831), mentre Giuseppe Cirillo e Giovanni Godi affermano che il santuario sarebbe sorto attorno al 1870.

Il portico risale al 1870. Nel 1886 la statica della cupola era già  compromessa.

tarsogno-tornolo-108-s-messaDescrizione

La chiesa della Beata Vergine del Carmine sorge in località  Tarsogno, isolata, lungo la Strada Provinciale, che la costeggia, preceduta da un ampio sagrato, con orientamento Est-Ovest.

La facciata ottocentesca è a vento, su due ordini, di cui quello inferiore costituito da un portico a cinque fornici, con archi a tutto sesto su pilastri rettangolari in conci di pietra a vista, aperti su tutti i tre lati.

Il portico è diviso in cinque campate quadrate, voltate a crociera.

L’ordine superiore presenta una parte centrale, tripartita da lesene doriche e due ali, più basse, forate da finestroni rettangolari.

tarsogno-tornolo-109-s-messaTra le lesene, della parte centrale, si aprono tre finestroni rettangolari, centinati a tutto sesto, di cui quelli laterali ciechi.

Al di sopra delle lesene corre una trabeazione in aggetto, coronata da frontone curvilineo con al centro del timpano una nicchia a tutto sesto che accoglie la statua della Madonna.

Sul retro, i bracci del transetto sono forati da un finestrone rettangolare per lato e l’abside semicircolare da cinque finestroni rettangolari, nella parte superiore. 

tarsogno-tornolo-315-s-messa tarsogno-tornolo-134-s-messaCi fa sempre piacere condividere le “cose belle” del nostro territorio e tra queste anche le tante feste antiche, rituali, coinvolgenti e soprattutto affascinanti che in uno splendido scenario montano come il nostro, diremmo proprio “dalla valle del Gotra alla valle del Baganza”, “riempiono l’anima”, facendoci vivere “emozioni dettate da cose semplici.tarsogno-tornolo-288-s-messa

tarsogno-tornolo-353-s-messaGalleria immagini: Tarsogno di Tornolo (PR): Santa Messa Solenne presieduta dal Vescovo S. E. Mons. Gianni Ambrosio, animata dal Coro San Michele – Madonna del Carmelo – 30 luglio 2017

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.