Madonna di San Marco (della Consolazione): Santa Messa presieduta dal Vescovo Sua Eccellenza Mons. Gianni Ambrosio e offerta dell’Olio – Bedonia (PR) – 09/07/2017

Print Friendly, PDF & Email

santa-messa-127-basilica-bedoniaIn occasione della Festa in onore della Madonna della Consolazione, comunemente chiamata «Madonna di San Marco» dal titolo dell’oratorio preesistente (guarda il post Foto Basilica di San Marco (Madonna della Consolazione) – Bedonia (PR) – 07/07/2016), a Bedonia in provincia di Parma, domenica 9 luglio 2017, la magnifica Basilica accoglie nuovamente i numerosi devoti (guarda i post Madonna di San Marco (della Consolazione): Primi Vespri e Processione con fiaccolata (Aux Flambeaux) – Bedonia (PR) – 08/07/2017) per Santa Messa presieduta dal Vescovo Sua Eccellenza Mons. Gianni Ambrosio e dell’offerta dell’Olio per la lampada votiva, da parte dei Sindaci di Bedonia, Compiano e Tornolo.
Ecco un piccolo resoconto fotografico.

 santa-messa-286-basilica-bedonia

santa-messa-104-basilica-bedoniaRicordiamo che il 27 dicembre 2015, si è svolta la cerimonia di apertura, da parte del Vescovo di Piacenza-Bibbio Mons. Gianni Ambrosio, della Porta Santa dell’Anno Giubilare (guarda il post L’apertura della Porta Santa della Misericordia – Madonna di San Marco (Madonna della Consolazione) – Bedonia (Parma) – 27/12/2015). 

Guarda i post Papa Francescosanta-messa-290-basilica-bedonia

santa-messa-358-basilica-bedoniaLe cerimonie religiose svolte durante i festeggiamenti in onore della Madonna della Consolazione, comunemente chiamata «Madonna di San Marco», sono stati momenti molto intensi, vissuti nella preghiera e nel canto, ed hanno trasmesso vigore allo spirito.santa-messa-354-basilica-bedonia

santa-messa-356-basilica-bedoniaLa solenne celebrazione, ha visto la partecipazione attiva di tanti fedeli provenienti da tutta la valle, e sono state meravigliose liturgie svolte con splendore e magnificenza, vanto della comunità di Bedonia, a dimostrazione di vitalità e fede.santa-messa-323-basilica-bedonia

santa-messa-210-basilica-bedoniaUn momento di aggregazione e di espressione della cultura ed identità, semplice e genuino, una sincera devozione ai Santi, che è da secoli tramandata nelle nostra valli, dalla fede ancora viva e fruttuosa di oggi, simbolo dell’energia della gente di montagna che porta avanti un’identità culturale che non vuole estinguersi.

(guarda tutti i post alla categoria “Religione ed emozioni”)

santa-messa-205-basilica-bedonia“Fotocronaca” 

Alcuni momenti della celebrazione liturgica 

Processione, croce, Libro dei Vangeli, Vescovo Mons. Gianni Ambrosio, ministranti santa-messa-116-basilica-bedonia santa-messa-119-basilica-bedonia santa-messa-123-basilica-bedonia santa-messa-127-basilica-bedonia Autorità civili santa-messa-150-basilica-bedonia santa-messa-149-basilica-bedoniaSaluto all’altare e al popolo radunato santa-messa-157-basilica-bedoniaIn segno di venerazione, il Vescovo bacia l’altare e lo incensa santa-messa-266-basilica-bedoniaDon Lino Ferrari (Rettore del Seminario di Bedonia) e il Vescovo Mons. Gianni Ambrosio  santa-messa-287-basilica-bedonia
L’ostensione del Libro dei Vangeli, sottolinea ancora la centralità di Cristo, Parola del Dio vivente, Vangelo del Padre. santa-messa-174-basilica-bedoniaLITURGIA DELLA PAROLA
Prima lettura – Dio ci parla per mezzo dei profeti.santa-messa-160-basilica-bedonia santa-messa-162-basilica-bedonia
Seconda lettura – Dio ci parla per mezzo degli Apostoli.santa-messa-166-basilica-bedonia
Vangelo – Gesù parla a ciascuno di noi.santa-messa-179-basilica-bedonia
Omelia – Dio ci parla per mezzo del sacerdote (Vescovo).  santa-messa-182-basilica-bedoniaPreghiera dei fedelisanta-messa-197-basilica-bedonia Offerta dell’Olio per la lampada votiva, da parte dei Sindaci di Bedonia, Compiano e Tornolosanta-messa-228-basilica-bedonia santa-messa-236-basilica-bedonia santa-messa-233-basilica-bedonia Accensione della lampadasanta-messa-239-basilica-bedonia santa-messa-242-basilica-bedonia

L’Eucarestia è stata celebrata dal Vescovo di Piacenza-Bibbio Mons. Gianni Ambrosiosanta-messa-286-basilica-bedonia I molti fedeli presenti alla cerimonia  santa-messa-185-basilica-bedonia santa-messa-184-basilica-bedonia
LITURGIA EUCARISTICA
santa-messa-283-basilica-bedoniaNell’ultima Cena, Cristo istituì il sacrificio e convito pasquale per mezzo del quale è reso di continuo presente nella Chiesa il sacrificio della Croce, allorché il sacerdote, che rappresenta Cristo Signore, compie ciò che il Signore stesso fece e affidò ai discepoli perché lo facessero in memoria di lui
Offertorio – Preparazione e presentazione dei doni: si portano all’altare i doni, che diventeranno il Corpo e il Sangue di Cristo.santa-messa-282-basilica-bedonia santa-messa-253-basilica-bedonia santa-messa-255-basilica-bedonia santa-messa-314-basilica-bedonia Il rito della pace, con il quale i fedeli implorano la pace e l’unità per la Chiesa e per l’intera famiglia umana, ed esprimono fra di loro l’amore vicendevole, prima di partecipare all’unico pane.santa-messa-291-basilica-bedonia santa-messa-296-basilica-bedonia santa-messa-305-basilica-bedonia santa-messa-312-basilica-bedonia Riti di comunione
Il sacerdote ci dona Gesù, che ci nutre, ci dà forza e ci unisce nella carità fraterna.santa-messa-315-basilica-bedonia Il saluto e la benedizione del Vescovosanta-messa-324-basilica-bedonia santa-messa-330-basilica-bedoniaStatua della Madonna di San Marco (Madonna della Consolazione) santa-messa-369-basilica-bedoniaLa Lampadasanta-messa-245-basilica-bedonia

santa-messa-245-basilica-bedoniaFoto che crediamo possano contribuire a mantenere in vita una cultura del passato e le nostre radici culturali e sociali, che sono patrimonio e fiero vanto delle nostre comunità rurali e montane, magiche atmosfere che comunicano pace, fratellanza e speranza per tutti.

Guarda i post Religione, emozionisanta-messa-253-basilica-bedonia

Rito dell’incensazione

Il celebrante infondere l’incenso

santa-messa-260-basilica-bedoniaIl rito dell'”incensazione” (infondere l’incenso) esprime la venerazione e la preghiera, come è detto nel salmo 140 e nel libro dell’Apocalisse 8,3.

Prima e dopo l’incensazione si fa l’inchino profondo alle persone e a ciò che viene incensato, eccetto l’altare e le offerte per il sacrificio della Messa.

Si incensa tre volte: il SS. Sacramento, la reliquia della Santa Croce, le immagini del Signore solennemente esposte, le offerte, la croce dell’altare, il libro dei Vangeli, il Cero pasquale, il celebrante, le autorità civili che per il loro ufficio sono presenti alla celebrazione, il coro, il popolo, il corpo del defunto.

santa-messa-263-basilica-bedoniaDue volte si incensano le reliquie e le immagini dei santi esposte a pubblica venerazione.

L’altare viene incensato in modo semplice, una volta sola, girandogli attorno.

Le offerte vengono incensate prima dell’altare e della croce.

Il SS. Sacramento si incensa in ginocchio.

Tutti stanno in piedi alla recita dei cantico evangelico del Magnificat e all’inizio ci si segna con un segno di croce.santa-messa-351-basilica-bedonia

santa-messa-203-basilica-bedoniaCi fa sempre piacere condividere le “cose belle” del nostro territorio e tra queste anche le tante feste antiche, rituali, coinvolgenti e soprattutto affascinanti che in uno splendido scenario montano come il nostro, diremmo proprio “dalla valle del Gotra alla valle del Baganza”, “riempiono l’anima”, facendoci vivere “emozioni dettate da cose semplici”

(guarda tutti i post alla categoria “Religione ed emozioni”).santa-messa-262-basilica-bedonia

Basilica di San Marco (Madonna della Consolazione) a Bedonia (Parma). santa-messa-112-basilica-bedonia

Abbiamo letto che…

santa-messa-363-basilica-bedoniaDenominazione:

Santuario della Madonna di San Marco – Bedonia
Notizie storiche: XVII (origine intero bene)

Le origini del Santuario dedicato alla Madonna di San Marco, detto anche della Madonna della Consolazione, risalgono alla fine del XVII secolo quando fu costruito un oratorio dedicato a San Marco voluto dal Tenente Marco Lezoli nel 1685.

Tale edificio in seguito venne trasformato nel primo Santuario della Madonna di San Marco.

Descrizione:

santa-messa-103-basilica-bedoniaIl Santuario della Madonna di San Marco sorge in Bedonia, isolato, con orientamento Nord-Sud, preceduta da un ampio sagrato.

Il sagrato è chiuso sui lati da un porticato ad arcate a tutto sesto, su pilastri dorici.

La chiesa, in pietra a vista, presenta una monumentale facciata, in conci di pietra, coronata da un frontone triangolare.

La facciata è caratterizzata da un portico coperto, aperto sul fronte da tre arcate a tutto sesto, cui si accede da una scalinata in pietra, nella parte inferiore e un loggiato in quella superiore, anch’esso aperto sul fronte da tre archi a tutto sesto, chiusi da balaustra.

La parte superiore della facciata è scandita da lesene doriche, su basamenti continui, al di sotto dei quali corre una cornice in aggetto.

Il timpano è dipinto interamente con la raffigurazione della Beata Annunciazione.

santa-messa-105-basilica-bedoniaNella facciata si aprono tre portali, a tutto sesto, coronati da lunette con mosaici dorati.

Al di sopra del portale centrale si apre un piccolo rosone circolare, con vetrata policroma.

Al di sopra della navata si eleva l’imponente cupola su tamburo circolare, forato da una teoria di monofore a tutto sesto, separate da lesene doriche.

La cupola ha una lanterna su colonnine, coperta da guglia conica, con manto in rame.

Nei fronti laterali dei bracci del transetto si aprono due monofore a tutto sesto, per lato.

(fonte www.chieseitaliane.chiesacattolica.it alla pagina CLIKKA

santa-messa-100-basilica-bedoniaTesto tratto dal web

santa-messa-103-basilica-bedoniaIl Santuario è dedicato alla Madonna della Consolazione, ma comunemente è chiamato «Madonna di San Marco» dal titolo dell’oratorio preesistente.

Narra la tradizione che nel 1600, alcuni mercanti veneziani, assaliti da ladroni in questi paraggi, vennero miracolosamente liberati per intercessione della Madre della Consolazione.

santa-messa-109-basilica-bedoniaIn ringraziamento fecero erigere un sacello denominato Cappellina del Pozzo.

Nel 1685 fu eretto l’oratorio di San Marco, che ben presto divenne centro della devozione alla Madonna.
Verso il 1731 dalla zona di Pontremoli giunse, sembra per opera di un frate cappuccino, l’attuale statua della Madonna della Consolazione, lavoro in legno di non comune pregio artistico (1531).

Nel 1948, la Cappellina del Pozzo venne incorporata nella cripta, ultimata nel 1952.

santa-messa-108-basilica-bedoniaNell’anno mariano 1954, venne innalzata la meravigliosa cupola degli architetti Sassi e Robuschi e nel 1955 furono elevati i muri perimetrali.
L’interno è a pianta quadrata con cappelle laterali, sopra l’altare c’è il grande mosaico della Pentecoste; al fondo si trova un tempietto con la statua lignea della Madonna e un vano semicircolare con vetrate raffiguranti la Visitazione e le Nozze di Cana.

Nel 1889 fu incoronata da Mons. Scalabrini, fondatore dei Missionari di San Carlo per gli italiani emigrati; i Padri sono meglio conosciuto come Scalabriniani.

santa-messa-111-basilica-bedoniaIl quadro a ricordo di Monsignor Renato Costa (guarda il post Archivio: Ultimo saluto a Monsignor Renato Costa – Il funerale celebrato dal Vescovo Gianni Ambrosio – Bedonia (PR) – 16/10/2014)

santa-messa-151-basilica-bedoniaGalleria immagini: Madonna di San Marco (della Consolazione): Santa Messa presieduta dal Vescovo Sua Eccellenza Mons. Gianni Ambrosio e offerta dell’Olio – Bedonia (PR) – 09/07/2017 (testi di Alessandra Bassoni e Pietro Zanzucchi – immagini di Alessandra Bassoni)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.