Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo 2013

Print Friendly, PDF & Email

Attraverso alcune poesie in dialetto albaretese e bercetese  e alcune immagini riprese in questi giorni in Val Gotra (Chiesa di Tombeto) e in Val Baganza (Duomo di Berceto), in occasione delle Festività Natalizie, cogliamo l’occasione per ringraziare i nostri lettori e auguriamo a tutti Buone Feste !

 

Poesia dialettale albaretese

“FILASTROCCA DI NATALE”

Filastrocca, che veniva recitata e ricordata, solitamente in occasione del Natale, da Anna Bassoni

 

Canta canta rose e fiù

Le nasuu u nostru Signù

Le nasuu in Betlemme

Tra u bö e l’asinello

Ne ghè fassa né mantello

Per fasà stù Gesù bellu

 

Gesù bellu Gesù Maria

Tutti i angeli in cumpagnia.

Bella prece bell’atà

Bella Messa fù cantà;

fù cantà da nostru Signù

chè dipintu sulla cruse

 

e la cruse è tantu bella

ca slusia da in cielu in terra

in cielo in terra a slusirà

cinque piaghe a mustrerà.

 

Chi a sa e chi a disa

Dio ghe dona u Paradisu

Chi a sa e chi a canta

Dio ghe dona gloria santa

Chi na sa, chi na zerca d’imparà

U dì du giudiziu u  se pentirà.

 

Poesia dialettale bercetese

“Inansi al Bambinel”

di Bianca Janelli (1921 – 2011)

 

 

Mama, lasem chi cun al Bambinel

al me surida, l’é tante bel,

al ga frad, l’é sainsa maia

al so letai l’é fat ed paia,

al ga nud il so gambat,

voi regalerghe i me calsat.

 

Traduzione:

 

Mamma, lasciami qui con il Bambinello,

mi sorride, è tanto bello,

ha freddo, è senza maglia

il suo lettino è fatto di paglia,

lui ha nude le sue gambette,

voglio regalargli le mie calzette.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.