Mario Previ nel WEB – Presentazione cartella di stampe ‘Un Bagliore nella valle’ 01-12-2012 Immagini

Print Friendly, PDF & Email

L’Associazione Ricerche Storiche Valtaresi “Antonio Emmanueli”, col patrocinio della Comunità Montana e del Comune di Borgo Val di Taro, sabato 01/12/2012 alle ore 17:00 ha organizzato, presso la sala convegni di palazzo Tardiani a Borgotaro, la presentazione di una cartella di stampe di Mario Previ dal titolo seducente “Un bagliore nella valle”.

Guarda la categoria Libri, Biblioteca

 

La cartella si compone di sette illustrazioni (stampe firmate e numerate dall’autore) dedicate alla natività, dall’annunciazione, coi vari momenti della gravidanza, sino al momento finale della nascita (Santo Natale).


Ha introdotto con “passione” l’incontro Giacomo Bernardi, mentre le opere che rappresentano i vari modi di vedere e “sentire” il Natale, ambientate nei luoghi tipici della civiltà contadina valtarese, sono state illustrate e commentate dallo stesso autore, Mario Previ.

 

 

Durante la presentazione è stato proiettato un video, realizzato dall’autore con le immagini dei suoi quadri ed un sottofondo musicale, che ha a dir poco sorpreso, meravigliato e fortemente “colpito” il numeroso pubblico intervenuto.

 

Mario con questa nota magica ha colpito nel segno, trasmettendo emozioni e facendo ritornare un po’ tutti bambini.

Il Natale secondo Mario Previ: “se lo si vuole vivere bene, bisogna vederlo con occhi di bambino” …

 

Raccolta pittorica Mario Previ “Un bagliore nella Valle” 
       
   

approfondimenti – video dell’evento – Mario Previ nella raccolta pittorica “Un bagliore nella Valle”

Mario Previ Cartella Natalizia VIideo 01 12 2012

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=51fz1thIFfY&[/youtube]

Mario Previ Cartella Natalizia foto 01 12 2012

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Ngefjrol3ZQ[/youtube]

Borgo Val di Taro PR

Sala del Consiglio della Comunità Montana Valli Taro e Ceno

Un Bagliore nella Valle

Mario Previ

01-12-2012

RTA News 06-12-12 2° parte™

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=bqcNolcxc6o[/youtube]

Galleria immagini Mario Previ “Un bagliore nella Valle” – 01-12-2012 Borgotaro

approfondimenti – Mario Previ nel WEB

testo tratto dal sito www.taronews.it alla pagina  Il Viaggio Mario Previ

“Il VIAGGIO”

Ad un certo punto del nostro “cammino” si sente, dentro, il desiderio di descrivere quel che è stato il percorso della nostra vita, mettendo in risalto i momenti più espressivi, belli o brutti, ma che hanno lasciato segni nella strada del nostro “viaggio”

L’occasione per me è venuta, quando l’amico Flavio, alcuni anni fa, mi chiese di dipingergli una crocifissione… una GRANDE crocifissione!!!! … anche questa volta un’altra sfida… e le sfide vanno sempre accettate e, se possibile, portate fino alla fine.

Sono passati anni, tanti anni, senza che una piccola idea facesse capolino, poi ecco accendersi la tanto desiderata “lucina” che all’improvviso mette a fuoco tutti gli elementi che mi serviranno e mi guida la mano: un foglio di carta che trovo sottomano… e giù di getto tutto ciò che illumina, segni a matita che fissano per sempre quei piccoli lampi che nella mente potrebbero svanire.

E giù, sempre più veloce, come in una tumultuosa corsa in discesa che non ti toglie il fiato ma ti massacra le gambe.

Poi tutto si ferma e arriva la quiete, guardo… e tutto quello che mi serviva è lì sotto i miei occhi: basteranno solo piccoli spostamenti per armonizzare la scena e poi rimarrà “solo” che iniziare a guidare i pennelli e i colori per completare il tutto.

 

L’opera che n’è uscita è davvero la storia della mia vita, storia che si dipana e quasi si avvolge intorno alla scena centrale del Cristo morto seguendo , quasi, un’immaginario vortice di una spirale dove tutto porta al Golgota, che lo sappiamo, un giorno raggiungeremo tutti.

Guardate a destra, a metà del quadro sotto il peso di una folta nevicata vedete una casupola che esiste ancora oggi nella val Vona sotto il monte Cavanna; una casupola davvero, ma una reggia per i miei giovani genitori dove in un freddo e nevoso inverno mia madre mi ha messo in questo mondo: madre che ho dipinto in maternità seduta ai bordi di una vasca( vasca protagonista di tante mie opere), illuminata 

dalla luce di uno splendido angelo che ( l’ho già detto tante volte), penso davvero si sia riscattato in lei permettendole di occuparsi di me fino ad oggi.Sulla vasca piccoli oggetti “simbolo”: 

la fioca luce di una candela riparata dal vento dentro una fiaschetta per significare che la mia strada è sempre stata illuminata di cose semplici; il pane con una croce incisa prima della cottura per indicare la fede incrollabile con cui mia madre mi ha cresciuto e lì vicino una ciotola d’acqua per il battesimo, sulla fontana una candida colomba si sta dissetando per dire che tutto il mio cammino è sempre stato affrontato con candore con una assoluta ( forsi troppo ) fiducia negli uomini che ho incontrato nel mio cammino.In basso all’angolo dentro un cespuglio ritornato alla primavera, una famiglia d’uccellini inizia il proprio cammino e sotto il cespuglio, un miglio di pietra con inciso uno zero: da qui anche per me inizia il cammino, infatti dopo una lieve nebbia, ecco mio padre “guidarmi” nei miei primi passi.Sulla strada, però, cominciano ad uscire le radici del grande albero che fa da croce, intralciare già il mio giovane avanzare.Proseguendo, infatti, eccomi già cresciuto portare il mio piccolo fardello con dentro le cose “strettamente necessarie”,  superare radici sempre più grosse ma un piede, però… le ha già superate e dopo ancora un po’di “adolescente” nebbia ecco aprirsi di fronte la valle che mi ha visto crescere con, lungo la strada, alcune delle scene dei quadri che ho dipinto : la mietitura, le lucciole, la trebbiatura, tutto per ricordare e rappresentare la mostra di Bedonia di 10 anni fa dedicata al grano e tutto il mondo che ruota attorno ad esso, che il caro amico Renato volle ed esaltò.Lungo la strada che si inoltra nella valle, incontro un ponte di legno che ad un attento conoscitore delle mie opere, non sfuggirà il riferimento ad un mio quadro dedicato alla benedizione delle acque che tutti gli anni, da più di tre secoli, si celebra ogni prima Domenica di Luglio nelle acque del fiume Taro, tra il paese di Compiano e il paesino di Isola sulla sponda opposta… tenete presente bene il mese di Luglio, dopo capirete il perché ho messo sulla mia strada questo ponticello.Una piccola curva, ed ecco il fiume che scende la valle , passa e travolge portando via con sé

La strada comunque… va avanti verso la crocifissione accompagnata però da piccolissime scene tipiche del mio dipingere, un’aratura e una semina per dire che, nonostante tutto però, anch’io ho iniziato a tracciare nuovi solchi e a seminare i miei piccoli “semi” in questa mia nuova vita.
La “mia” strada… e se guardate bene, come in una piccola miniatura, un ragazzo si tuffa nel laghetto che si è formato sotto la strada interrotta: ed è qui che un lontano Agosto di tanti anni fa, cambiò davvero il percorso della mia vita, segnato sulla strada polverosa che prosegue con due piccoli “solchi” paralleli.Tutto, guardando l’opera nel suo totale, (come ho già detto) ruota attorno alla scena centrale del Cristo crocefisso, come se il tutto fosse dentro una spirale ( simbolo d’infinito ) e da destra dove una splendente cometa illumina una natività in una grotta, parte una bufera di neve che tagliando il quadro con un’orbita a spirale (appunto) va a colpire la ferita del cristo che si trova perfettamente al centro dell’opera ma nello stesso istante dal cuore parte un raggio di luce che va ad illuminare la maternità sulla vasca per iniziare di nuovo questo “fantastico viaggio”.Nel libro aperto sotto la croce ho scritto alcune parole che vorrei, un giorno, fossero lette come mio “ testamento spirituale” per far capire alla fine del mio “viaggio” cosa è stata davvero la splendida avventura della mia vita. 
IL TESTO

… PER QUESTO VIAGGIO PORTO CON ME LO…”STRETTAMENTE NECESSARIO”LA FEDE CHE IN QUESTI ANNI MI HA GUIDATO E IL CARO RICORDO DI CHI MI HA VOLUTO BENE.VAL TARO 

IL VIAGGIO(1).wmv

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=DX7pP03-ZYk[/youtube]

Mario Previ Pittore Naif si racconta con i suoi capolavori

testo tratto dal sito eventi.parma.it alla pagina Mario Previ. Ricordi di vetro

Biografia di Mario Previ
Mario Previ nasce il 10 gennaio 1953 a Borgo Val di Taro (Parma), dove vive e lavora.
Terminata la scuola dell’obbligo, si diploma alle scuole professionali INAPLI con la qualifica di saldocarpentiere.
Lavora come operaio presso l’industria Valtaro di Solignano(PR).
Nell’agosto 1971, all’età di 18 anni, mentre con gli amici si tuffa nel fiume Taro, rimane vittima di un grave incidente che lo costringerà alla carrozzella con perdita dell’uso degli arti inferiori e gravi difficoltà motorie nell’uso delle mani.
Dopo il calvario delle cure e della riabilitazione, nel 1975 comincia a dipingere e trova nella pittura la vocazione della sua vita e nei lavori della sua terra l’ispirazione per la sua attività.
La sua opera s’inserisce nel filone dell’arte naive e ottiene riconoscimenti di critica e di pubblico
La difficoltà che incontra nell’uso delle mani lo costringe a specializzarsi nella tecnica del “sotto vetro” e dell’acquaforte, tecniche queste che ad una lunga pratica e paziente applicazione associano sempre un margine di imprevedibilità.
Attivo e partecipe alle diverse iniziative culturali della propria comunità, mette generosamente a disposizione il suo talento a quanti lo richiedono.

testo tratto dal sito www.valtaro.it alla pagina La Via Crucis di Mario Previ

Un capolavoro, nascosto, sconosciuto ai più: si tratta della “Via Crucis”, interpretata dal pittore Mario Previ, visibile nella chiesa di Gotra di Albareto.(leggi tutto)

guarda le immagini CLIKKA

Via Crucis Mario Previ 27-03-2010.wmv

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=PcGsnBajSB8[/youtube]

Mario Previ pesenta
Via Crucis Chiesa di Gotra di Albareto 1979

 testo tratto dalla pagina CLIKKA

Distribuita la cartella di Mario Previ, contenente uno scritto e un’incisione numerata, prodotta per contribuire al restauro della Madonnina di Via Battisti. L’opera, tanto significativa e veramente bella, é già andata praticamente tutta esaurita.

…Bellissima e commovente: in soli due “semplici” fogli di carta c’é tutto un mondo, ci sono tantissime storie, c’é tanta Provvidenza

(leggi tutto)

testo tratto dalla pagina Madonna di Via Battisti: al via i restauri

Madonna di Via Battisti: presentato nei giorni scorsi il progetto di restauro della misteriosa opera, reso possibile anche grazie ad un opera di Mario Previ, creata appositamente e messa in vendita in edizione limitata.

testo tratto dalla pagina L’Ave Maria in borgotarese

L’Ave Maria in Borgotarese, musicata da Lino Leonardi, eseguita dal Coro di Sant’Antonino, con le immagini di Mario Previ. Un primo, piccolo, significativo segno del Natale.

Ave Maria burg’zan-na.wmv

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=5y-JbGtV-yg[/youtube]

Borgo Val di Taro PR 08-12-2011
Mario Previ una rappresentazione dell’Ave Maria Burg’zan-na con i suoi quadri, scritta da Giacomo Bernardi

testo tratto dal sito mupeditore.it alla pagina  Previ Mario

Mario Previ, nato nel 1953 a Borgo Val di Taro (PR), in seguito a un tragico incidente è costretto su una sedia a rotelle a soli diciannove anni. Nel 1974, assiste a una trasmissione televisiva sui pittori naif croati e decide di provare a dipingere su vetro, una tecnica che richiede precisione e pazienza non comuni. La pittura naif diventa per Previ il tramite che gli permette di comunicare “con gli altri, con quelli che possono muoversi, camminare, correre nei prati”. Come soggetti dei suoi quadri, Mario Previ sceglie di rappresentare la storia e le tradizioni della sua Valle, recuperando immagini legate ad una civiltà contadina che viene così salvata dall’oblio. (leggi tutto)

Mario Previ filmato RAI.wmv

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=yDUvE22wHT8[/youtube]

Mario Previ intervista RAI TRE

testo tratto dal sito www.esvaso.it  alla pagina  Mario Previ: un cantastorie ‘sotto vetro’

….nei suoi naif “sotto vetro” traspare sempre un filone logico, strappato ad una realtà ormai scomparsa, narra storie reali se pur in tono fiabesco, fa rivivere tradizioni perdute, spaccati di vita appartenuta ad altre generazioni, quelle della civiltà contadina, ma ciò che più emerge dalle sue visioni sono le “forë”, quelle che si potevano ascoltare un tempo nei “firossi”, di fronte al fuoco del caminetto, quando fuori c’era freddo e nevicava. (leggi tutto)

vai alla galleria  del sito CLIKKA

 

dal sito cdfornovo.scuole.pr.it

guarda le immagini di Mario Previ in classe (clicca UNA GIORNATA CON MARIO PREVI IN OCCASIONE DI AUTUNNANDO)

guarda le immagini del quadro “LA RACCOLTA DELLE NOCI NELLA NOTTE DI SAN GIOVANNI PER FARE IL NOCINO” realizzato (clicca  QUADRO)

Mario Previ acquaforte_1.wmv[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=KkPleT8ZhUo[/youtube]

Mario Previ Pittore Naif
Acquaforte

Ave Maria burg’zan-na.wmv

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=5y-JbGtV-yg[/youtube]

Borgo Val di Taro PR 08-12-2011
Mario Previ una rappresentazione dell’Ave Maria Burg’zan-na con i suoi quadri, scritta da Giacomo Bernardi

quando le rondini sfioravano il grano ok

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=DWSwyhvk_P8[/youtube]

Le Miniere Del Principe Giacomo Bernardi Mario Previ Intervista 06 10 2012

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=o8bM-7esemk[/youtube]

Le Miniere Del Principe Giacomo Bernardi – Mario Previ 06-10-2012

Le Miniere Del Principe Giacomo Bernardi – Mario Previ 06-10-2012.wmv

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=o7YdbODFaHg[/youtube]

Borgo Val di Taro 06-10-2012
Palazzo Manara
Le Miniere Del Principe Giacomo Bernardi – Mario Previ
prima parte

Le Miniere Del Principe Giacomo Bernardi – Mario Previ Seconda parte 06-10-2012.wmv

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=cNvqiFtLj5Q[/youtube]

Borgo Val di Taro PR
Palazzo Manara
Le Miniere Del Principe Giacomo Bernardi – Mario Previ

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.