Convegno : Il Progetto LIFE+ “Pianura Parmense”: interventi realizzati e risultati ottenuti – Torrile (Parma) 01-12-2012

1 dicembre 2012
09:30a13:00
Print Friendly, PDF & Email

Sabato 1 dicembre a Torrile (Parma) presso la Sala conferenze della “Riserva naturale di Torrile e Trecasali” (Oasi LIPU), si svolgerà un interessante convegno dal titolo 

“Il progetto Life+   Pianura Parmense: interventi realizzati e risultati ottenuti”

allo scopo di divulgare, i risultati ottenuti nei quattro anni di lavoro del progetto e un confronto sul futuro della conservazione della natura nella bassa pianura parmense.

 

locandina invito convegno: “Life+ Pianura Parmense – Voli in corso!” SCARICA

testo tratto dalla locandina

Il progetto Life+ “Pianura Parmense”, iniziato nel 2009, ha consentito di realizzare in quattro anni varie attività ed interventi per migliorare lo stato di conservazione di specie e habitat nella bassa pianura parmense ed in particolare nei sei siti della rete Natura 2000 presenti in questo territorio.

A conclusione del progetto la Provincia di Parma organizza un convegno che, a partire dai risultati raggiunti, vuole essere un’occasione di confronto sul futuro della conservazione della natura nella bassa pianura parmense.

Life+ Pianura Parmense – Voli in corso!

sabato 1 dicembre 2012

Sala conferenze della “Riserva naturale di Torrile e Trecasali” (Oasi LIPU)

Il progetto Life+ “Pianura Parmense”: interventi realizzati e risultati ottenuti

Programma:
Ore 9,30 – SALUTI – Agostino Maggiali, Assessore ai Parchi
Ore 10,00 – IL PROGETTO LIFE + :SINTESI DEI RISULTATI
Specie target: interventi diretti e monitoraggi (Marco Gustin, LIPU – responsabile scientico del progetto)
La riqualicazione naturalistica (Emanuele Fior, staff- del progetto)
Creazione di prati e reintroduzione di specie rare (Michele Adorni, staff- del progetto)
La rete ecologica (Alessandro Ferrarini, staff- del progetto)
Ore 11,00 – TAVOLA ROTONDA – QUALE SPAZIO PER LA NATURA NEL FUTURO DELLA PIANURA PARMENSE ?
Introduce e modera: Francesco Petretti
Partecipano:
Vincenzo Bernazzoli  (Presidente della Provincia di Parma)
Giuseppe Bogliani  (Università di Pavia)
Luigi Spinazzi (Presidente Consorzio Bonica Parmense, invitato)
Claudio Celada (LIPU)
Enzo Valbonesi (Servizio Parchi e Risorse forestali della Regione Emilia-Romagna)
Enrico Ottolini  (responsabile tecnico del progetto)
Amministratori locali.

Ai partecipanti al convegno sarà distribuito il libro, comprensivo di ipertesto, con tutti i principali documenti prodotti nel corso del progetto

Segreteria organizzativa ESPERTA S.r.l. Tel. 0521 803017 info@espertasrl.com

La Riserva naturale di Torrile e Trecasali si raggiunge dalla SS n. 343: provenendo da Parma in direzione Colorno, all’altezza di San Polo di Torrile si gira a sinistra seguendo le indicazioni stradali per l’Oasi LIPU di Torrile.

  approfondimenti

testo tratto dal sito www.parchi.parma.it  alla pagina Progetto LIFE07 NAT/IT/000499
‘Pianura Parmense’ – Interventi per l’avifauna di interesse comunitario nei siti della rete Natura 2000 della bassa pianura parmense.

….Il progetto Life+ “Pianura Parmense”, finanziato attraverso il Programma LIFE+ Natura, in svolgimento nel periodo 2009-2012, prevede interventi diretti di tutela degli uccelli di importanza comunitaria e di miglioramento e ripristino dei loro habitat all’interno di sei aree designate come siti della rete Natura 2000, (SIC, Siti di Importanza Comunitaria e ZPS, Zone di Protezione Speciale).
La porzione di territorio esterna ai siti della rete Natura 2000 sarà interessata da un progetto di rete ecologica, per migliorare le condizioni di diffusione delle specie.

(leggi tutto)

 articoli correlati  all’argomento natura e oasi dal blog
Immagini Lupo investito nei pressi di Berceto (Parma) nell’inverno 2011Il giovane Lupo ritrovato morto, con molta probabilità, mentre si accingeva ad attraversare correndo la strada provinciale nei pressi di Roccaprebalza, è stato investito da un automezzo che transitava in quel momento, proveniente da Berceto.

Il giovane lupo è stato infatti rinvenuto morto a lato della strada, in mezzo alla neve.

 Immagini e Video – Cigno Bianco Reale ripreso nei pressi di Albareto (Parma) in Val Taro (maggio 2012)Immagini del Cigno Bianco Reale ripreso durante una passeggiata nei pressi di Albareto (Parma).

Vista la presenza del bernoccolo sopra il becco rosso, il battito di ali silenzioso e il collo graziosamente incurvato a S, crediamo proprio si tratti di un bel esemplare di cigno reale.

 VIDEO – Cigno Bianco Reale ripreso nei pressi di Albareto (Parma) in Val Taro (maggio 2012) – Fiaba : Il Brutto anatroccolo

Ecco alcuni video del Cigno Bianco Reale ripreso durante una passeggiata nei pressi di Albareto (Parma).Vista la presenza del bernoccolo sopra il becco rosso, il battito di ali silenzioso e il collo graziosamente incurvato a S, crediamo proprio si tratti di un bel esemplare di cigno reale. Nel video si può notare come il cigno reale sollevi  il folto piumaggio delle ali, mentre scivola silenzioso sull’acqua, nella plastica e classica “posa da cigno”, manifestando la sua imponenza, eccezionale bellezza ed eleganza.

  Tartaruga ripresa nei pressi di Berceto (Parma) in Val Baganza (aprile 2012) – Bruno Lauzi “La Tartaruga” e il senso della vitaEcco una tartaruga fotografata durante una passeggiata nei pressi di Berceto (Parma).Visto che la zona dove si trovava, in piena campagna, nei pressi dei boschi della Val Baganza, lontana da giardini e zone residenziali credo che si tratti di una tartaruga selvatica (tartaruga palustre o testuggine d’acqua – Emys orbicularis Linnaeus, 1758).

Le immagini e questo piccolo testo speriamo sia utile a far appezzare e rispettare la biodiversità del nostro territorio.

   Censimento Ungulati a Berceto (Parma)…..immagini

La crescente ricomparsa degli Ungulati nel nostro territorio con conseguente accrescimento del patrimonio faunistico, ha creato nuove e complesse problematiche.La presenza consistente di ungulati nelle colline e montagne, in ambienti più o meno antropizzati, e le loro eventuali interazioni con le attività umane hanno portato gli enti a ciò delegati a preferire una gestione di tipo attivo, con fasi di  programmazione, organizzazione, interventi concreti, cioè capace anche di cercare di prevedere e prevenire i problemi più “gravi

   Upupa ripresa nei pressi di Albareto in Val Gotra (aprile 2012) – immagini

L’Upupa, riconoscibile per il suo lunghissimo e sottile becco incurvato, cresta di penne erettili a ventaglio, piumaggio di colore rosa scuro con vistose striature bianche e nere sulle ali e sulla coda, è sicuramente un uccello particolare e molto bello, piuttosto raro da incontrare e soprattutto da fotografare.

Appare timidamente tra l’erba alla ricerca di cibo (insetti che cattura a terra scavando con il lungo becco per poi gettarli in aria e ricatturarli al volo).

   Berceto: Falco Pellegrino nel borgo…. e l’arte della Falconeria

Può accadere, percorrendo le strade di Berceto,  di incontrare Samantha in compagnia di un bellissimo esemplare di falco pellegrino;

non capita tutti i giorni di poter apprezzare un animale così perfetto nel suo genere, all’apparenza docile e mansueto ma altrettanto sensibile e capace di azioni di volo e di caccia eccezionali.

   Inverno 2012 Tempo da lupi: Storia di un lupo salvato – Navarre Ecco la storia di Navarre, un lupo salvato … in immagini, video e testi, aggiornata ai primi giorni del mese di marzo 2012 tratta dai siti : www.ilrestodelcarlino.it – www.castelvetranoselinunte.it

 E’ stato ferito da una fucilata il lupo salvato a Camugnano – Soccorso dalla polizia provinciale – Era stato estratto dalle acque gelide del Limentra pparentemente privo di vita. Praticati massaggi cardiaci e respirazione artificiale

   In natura esistono molte varietà di animali decisamente “originali” … un esempio è il grillotalpa.

Raramente è possibile scorgere il grillotalpa nei terreni delle nostre valli, ma proprio in questi giorni un esemplare di quest’animale si è avventurato sul selciato del cortile di casa: così è stato possibile fotografarlo.Questo buffo animaletto (il cui nome scientifico è “Gryllotalpa gryllotalpa”) appartiene all’ordine degli Ortotteri, l’adulto ha il corpo robusto, lungo 35-40 millimetri, di colore marrone vellutato e con la caratteristica di avere delle zampette anteriori forti e robuste, con le quali scava incessantemente lunghe galleria profonde da qualche centimetro fino ad un metro dove passare l’inverno.

   Oasi WWF dei Ghirardi :Immagini e resoconto installazione di nidi artificiali per Torcicollo – Riserva Naturale Regionale
   VIDEO del Lupo assistito e radiocollarato all’ospedale dei Lupi nel Centro di recupero animali selvatici dei Boschi di Carrega (Parma) e liberato in Valmarecchia (Rimini)
   Specchio di Solignano – Camminata sulla neve…impronte ed altre tracce di animali selvatici
   Cervo Volante (Lucanus cervus L.) ripreso nei pressi di Valmozzola (Parma) in Val Taro (luglio 2012) – immagini 
  Daino (Dama dama) ripreso nei pressi di Compiano (Parma) in Val Taro (settembre 2012) – immagini 
   Parco Provinciale (Oasi Faunistica) del Monte Fuso – Neviano degli Arduini (Parma) – immagini estate 2011 
   

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.