Capriolo maschio in pulitura di muta invernale – Tombeto di Albareto (Parma) – 7 aprile 2017

Print Friendly, PDF & Email

capriolo-maschio-in-muta-primaverile102Ecco alcune immagini di un Capriolo maschio (Capreolus capreolus, Linnaeus 1758) in pulitura di muta invernale (il mantello da grigio diventa rossastro), ripreso al pascolo il 7 aprile 2017, nei pressi di Tombeto nel Comune di Albareto (Parma), tra la quiete e il silenzio della Val Gotra.

Guarda i post Animali, Capriolo

capriolo-maschio-in-muta-primaverile103

capriolo-maschio-in-muta-primaverile105… qualche volta, il prato è così generoso da regalare la vista di un animale selvatico “libero”, (guarda i post Capriolo e Animali, Foto), circondati dal silenzio della natura negli splendidi anfiteatri naturali del nostro Appennino !!!!

(guarda i post Natura  e “Emozioni nel bosco“)

Il Capriolo maschio ripreso (apparentemente in buona salute), è immerso in un prato vestito coi colori primaverili, nei pressi di Tombeto di Albareto (Parma) in Val Gotra. capriolo-maschio-in-muta-primaverile100

Guarda i post Animali, Capriolo

Abbiamo letto che ..

L’animale presenta una pelliccia, che viene chiamata mantello, con una colorazione tipica della specie.

capriolo-maschio-in-muta-primaverile101Il capriolo muta il mantello per due volte all’anno, in primavera e autunno.

Queste mute servono all’animale per adeguarsi alle condizioni dell’ambiente che lo circonda.

Con la muta primaverile il capriolo assume una colorazione rossastra, con variazioni che vanno dal giallo ocra al ruggine con la zona della fronte normalmente più scura e la zona perianale e inferiore leggermente più chiare.

Con la muta autunnale il colore è grigio bruno.capriolo-maschio-in-muta-primaverile102

Galleria immagini: Capriolo maschio in pulitura di muta invernale – Tombeto di Albareto (Parma) – 7 aprile 2017

capriolo-maschio-in-muta-primaverile104Non si può evitare di danneggiare, o meglio salvaguardare, ciò che non si conosce … per questo occorre cercare di osservare, con considerazione e rispetto …

dunque ci auguriamo che anche queste immagini e il breve testo siano utili e possano costituire un piccolo passo per far comprendere, per poterla appezzare e rispettare, la “biodiversità” del nostro territorio.

Guarda i post Natura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.