Vipera aspis (Vipera comune o Aspide) – Albareto (Parma) Val Gotra 7 aprile 2017

Print Friendly, PDF & Email

vipera-aspis-111-comuneEcco un esemplare di Vipera aspis (Vipera comune), caratterizzata da capo triangolare, ben distinto dal collo, muso squadrato con apice rivolto in alto, pupille verticali, squame del capo piccole; corpo massiccio, coda corta.

Le foto sono state scattate il 7 aprile 2017, nei pressi di Albareto (Parma) in Val Gotra.

Guarda i post Animali, foto

Il capo di una vipera (Vipera aspis) dove si nota la caratteristica pupilla allungatavipera-aspis-100-comune

Abbiamo letto che…

Caratteristiche

vipera-aspis-109-comuneLa vipera ha il corpo tozzo che termina assottigliato bruscamente in una “coda”.

Mostra inoltre una pupilla allungata e non rotonda come quella degli altri serpenti che vivono nel nostro territorio.

La testa massiccia e allargata in prossimità del “collo” è invece un carattere che condivide con l’innocua  natrice viperina.

vipera-aspis-101-comuneQuesto rettile predilige le aree dove la vegetazione è scarsa o comunque ridotta in altezza, come i pascoli, soprattutto dove sono presenti  molte rocce o massi sui quali riscaldarsi.

Vive anche in boschi luminosi e radure.  

I giovani esemplari catturano piccoli rettili, anfibi e insetti, mentre gli adulti cacciano le loro prede, soprattutto piccoli mammiferi, utilizzando sovente la tecnica dell’agguato.

vipera-aspis-116-comuneLe individuano  grazie ad un recettore termico posto al di sotto dell’occhio, che funziona anche durante la notte,  e, quando queste sono sufficientemente vicine, le mordono raggiungendole con un movimento rapidissimo.

vipera-aspis-110-comuneQuando il veleno ha effetto, le vipere si spostano alla ricerca della preda,  individuandone la traccia olfattiva.

La stagione fredda blocca letteralmente il metabolismo di questi rettili, che possono muoversi solo quando la temperatura è superiore ai 5°C, mentre per la digestione necessitano di temperature ancora più alte, intorno ai 15°C. Anche per questo motivo trascorrono un periodo di letargo, come fanno anche quasi tutti i colubridi.vipera-aspis-105-comunevipera-aspis-106-comunevipera-aspis-112-comunevipera-aspis-110-comunevipera-aspis-117-comune

Prevenire il morso della vipera

  • Indossare calzature alte oppure calzettoni di lana pesante: le vipere più piccole difficilmente riusciranno a mordere efficacemente e comunque il morso non conterrà una dose eccessiva di veleno.
  • Camminare con passo cadenzato e pesante battendo le erbe e le pietre con un bastone: le vipere hanno un udito poco sviluppato, ma sono invece più sensibili al movimento.
  • Non raccogliere istintivamente ogni cosa da terra: prima di cogliere qualsiasi cosa, smuovere le erbe e le pietre con un bastone per allontanare ogni possibile minaccia.
  • Ispezionare attentamente il luogo in cui ci si desidera sedere.
  • Non appoggiarsi su tronchi ricoperti di foglie, su pagliai e su fascine di legna.
  • Non mettere le mani sotto rocce, sassi o dentro le fessure del terreno.
  • Prestare attenzione quando ci si disseta ad una fonte e quando si cammina su una pietraia.vipera-aspis-107-comune

Galleria immagini: Vipera aspis (Vipera comune o Aspide) – Albareto (Parma) Val Gotra 7 aprile 2017

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.