Santa Messa in onore della Patrona dei Carabinieri: Virgo Fidelis – Berceto (PR) – 22 novembre 2016

22 novembre 2016
17:30a18:30
Print Friendly, PDF & Email

Patrona Carabinieri Virgo Fidelis  BercetoMartedì 22 novembre 2016, nel maestoso Duomo di San Moderanno a Berceto (Parma) alle ore 17,30, si celebrerà una Santa Messa in occasione della prima festa zonale dei Carabinieri, nella ricorrenza della “Virgo Fidelis” (patrona dell’Arma), con la presenza di autorità civili e militari.

E’ l’occasione, come cittadini ed Istituzioni, della montagna, di stringerci ai nostri Carabinieri e dimostrar loro la nostra riconoscenza per la loro difficile e pericolosa missione.

Luigi Lucchi Sindaco di Berceto (PR)

Dettagli nella locandina.  

Guarda i post Berceto (Parma) omaggia i tre carabinieri morti per fermare l’epidemia di colera del 1884 – 18 agosto 2016

 Berceto

Abbiamo letto che…

VIRGO FIDELIS

Patrona Carabinieri Virgo Fidelis  BercetoSotto questo nome la Vergine Maria è divenuta Patrona dell’Arma dei Carabinieri dall’11 novembre 1949, data di promulgazione del Breve relativo di Papa Pio XII, che in tal senso aveva accolto il voto unanime dei cappellani militari dell’Arma e dell’Ordinario Militare per l’Italia.

Il titolo di “Virgo Fidelis” era stato sollecitato in relazione al motto araldico dell’Arma “Fedele nei secoli”.

La ricorrenza della Patrona è stata fissata dallo stesso Pontefice il giorno 21 del mese di novembre, in cui cade la Presentazione di Maria Vergine.

La preghiera del Carabiniere alla “Virgo Fidelis” è dell’Arcivescovo Carlo Alberto Ferrero di Cavallerleone, che nel 1949 era Ordinario Militare.
Eccone il testo:

“Dolcissima e gloriosissima Madre di Dio e nostra, noi Carabinieri d’Italia, a Te eleviamo reverente il pensiero, fiduciosa la preghiera e fervido il cuore!
Tu, che le nostre Legioni invocano confortatrice e protettrice col titolo di “Virgo Fidelis”,
Tu accogli ogni nostro proposito di bene e fanne vigore e luce per la Patria nostra,
Tu accompagna la nostra vigilanza, Tu consiglia il nostro dire, Tu anima la nostra azione, Tu sostenta il nostro sacrificio, Tu infiamma la devozione nostra!
E da un capo all’altro d’Italia suscita in ognuno di noi l’entusiasmo di testimoniare, con fedeltà sino alla morte, l’amore a Dio e ai fratelli italiani. E così sia!”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.