La brochure “Borgo Val di Taro (PR) A come Accoglienza, B come Benessere, C come Cultura” della Scuola di San Rocco, vince il Concorso di Focus Junior e De Agostini 2016

Print Friendly, PDF & Email

Brochure Comune Borgo Val di Taro (100) Accoglienza  Benessere Cultura_Spesso sfogliando le pagine di riviste o quotidiani o navigando nel web ci soffermiamo su articoli e servizi originali ed insoliti, che contengono piccole “curiosità” che riguardano il nostro territorio o la sua “gente“, pubblicandole nella categoria “Rassegna stampa curiosità“.

Per questa motivo condividiamo volentieri con i lettori, la notizia che la classe 4 della Scuola primaria di San Rocco di Borgo Val di Taro (Parma), si è classificata al 1° Posto con la brochure “Borgo Val di Taro (PR) A come Accoglienza, B come Benessere, C come Cultura”, nel concorso organizzato dalla casa editrice De Agostini in collaborazione con Focus Junior, intitolato “Vieni a trovarci (Le cose che non puoi perdere qui dove viviamo noi)”.

Borgotaro vince concorso Vieni a trovarciRicordiamo che la partecipazione al concorso è stata possibile grazie all’adozione del sussidiario “Newton” (di G. Bresich e A. Garavaglia), della De Agostini.

Ecco di seguito l’elaborato “A come Accoglienza, B come Benessere, C come Cultura” realizzato dai ragazzi, per promuovere la conoscenza dei beni artistici, culturali, naturali e il folclore del territorio di Borgo Val di Taro (Parma), una una brochure che farà sicuramente accrescere atteggiamenti di rispetto e cura verso l’ambiente.

Brochure Comune Borgo Val di Taro (100) Accoglienza  Benessere Cultura_La brochure “Borgo Val di Taro (PR) A come Accoglienza, B come Benessere, C come Cultura”, con informazioni sul territorio arricchite da foto e da disegni dei bambini, ricette locali portate da casa e una bella poesia creata in classe, vincitrice del concorso organizzato dalla casa editrice De Agostini in collaborazione con Focus Junior, intitolato “Vieni a trovarci (Le cose che non puoi perdere qui dove viviamo noi)”, crediamo sia una interessante occasione per mettere in risalto le bellezze naturalistiche, paesaggistiche e turistiche di Borgotaro, luogo di pace, tra natura e buona cucina.

Ecco il link di riferimento per scaricare la brochure CLIKKA

Testo tratto dalla brochure CLIKKA

Il paese

Brochure Comune Borgo Val di Taro (102) Accoglienza  Benessere Cultura_Borgotaro e una piccola città di 7345 abitanti sulle colline tra Parma e la Spezia si trova a 411 metri di altezza ,e offre bei paesaggi.

Pur essendo un comune di montagna, non manca proprio nulla, dai servizi, come l’ospedale e gli istituti scolastici, agli intrattenimenti fra cui un cinema, campeggio, piscina e campi da tennis. 

Il paese è noto soprattutto per il fungo porcino.

Proprio a questo prodotto e dedicato l’ evento di maggiore importanza ,la fiera del fungo di Borgotaro che ogni anno si tiene nel 3° o 4° weekend di settembre ma è anche un luogo ideale per chi vuole trascorrere una vacanza all’insegna della cultura, del divertimento e del relax. 

Brochure Comune Borgo Val di Taro (101) Accoglienza  Benessere Cultura_Diverse le strutture ricettive, molti agriturismi e “bed and breakfast” sparsi nelle verdi frazioni intorno al centro e due comodi alberghi nel centro storico, e tantissimi anche i ristoranti pronti a far degustare il meglio della cucina tipica locale.

In Piazzetta la Quara d’estate si tengono concerti e spettacoli mentre in inverno nell’auditorium Mosconi si offre un calendario di spettacoli pomeridiani. 

Borgo val di Taro, considerata la capitale dell’Alta Val Taro, si può definire un’isola felice per la gastronomia e l’ambiente.

Il paese è noto soprattutto per la sua ottima qualità di vita e per i suoi funghi, di cui il porcino, che porta il marchio IGP.

Brochure Comune Borgo Val di Taro (103) Accoglienza  Benessere Cultura_Il comune di Borgo val di Taro ha da poco ottenuto la certificazione ambientale ISO 14001, ed inoltre è entrata nel circuito “Città Slow”, che accomuna tutti i piccoli centri in cui il buon vivere è una priorità.

Il Comune offre servizi volti a favorire la partecipazione delle persone diversamente abili alla vita della collettività semplificando l’accesso alle attività promuovendo interventi per eliminare le barriere architettoniche. 

Brochure Comune Borgo Val di Taro (104) Accoglienza  Benessere Cultura_Il fiume Taro, sulla cui valle sorge Borgotaro, offre una vastissima scelta di aree dedicate al turismo balneare.

Angoli molto suggestivi, quasi tutti balneabili, si trovano lungo il corso del fiume e una miriade di spiaggette si susseguono fino alle sorgenti del Monte Penna per chi ricerca pace e natura mozzafiato.

L‘antica diga di Gotra (tra Borgotaro e Albareto) offre uno specchio d’acqua di più di cinquanta metri di diametro con fondoni di sette metri e rocce da cui tuffarsi di cinque metri.

Il luogo è poco frequentato e l’acqua è limpidissima grazie alla naturale azione di filtraggio tra le pareti della diga che sono in gran parte rocciose. 

Brochure Comune Borgo Val di Taro (107) Accoglienza  Benessere Cultura_MUSEO DELLE MURA

La struttura del museo delle mura è in grado di ospitare eventi e mostre di ogni genere.

Le caratteristiche sale, con i muri in sasso, permettono la creazione di ambientazioni ad hoc di alto impatto emozionale.

Di proprietà dei Marchesi Manara fu utilizzato come asilo e dopo il 1994, a seguito dell’ultima ristrutturazione è stato adibito dal Comune a luogo di incontro culturale. 

LA PIAZZA

Luogo di ritrovo della gente
è grande e imponente
di calore animato
come a teatro
un chiacchierio bisbigliato.
Al pomeriggio più calorosa e accogliente
i bimbi giocano tranquillamente
animata di giorno, di notte torna deserta
ha tante viuzze
come il fiume ha il delta.
Scende la sera
dopo un po’ diventa tutta nera
che solitudine!
La piazza quasi inanimata
dai lampioni illuminata.
Classe quarta S.Rocco 

Brochure Comune Borgo Val di Taro (105) Accoglienza  Benessere Cultura_I FUNGHI DI BORGO VAL DI TARO
La gastronomia è “povera” ma propone piatti semplici e ricchi di sapore. Il re della tavola è senza dubbio il fungo porcino. Ci sono molti agriturismi, bed and breakfast e tanti ristoranti pronti a far degustare questo prodotto “principe” oltre ad altri piatti della cucina locale. 

RICETTE CON I PRODOTTI TIPICI LOCALI 

Funghi fritti
Tagliare i funghi a fette prendere una ciotola e sbattere le uova e il latte insieme a un pizzico di sale. Mescolare a parte la farina e il sale. Prendere le fette di funghi e fatele passare nelle uova e nel latte, poi nel pangrattato e farina. Friggere in una padella con olio caldo. 

Pattona
Farina di castagne gr.200
Uvetta gr. 50
Pinoli gr. 100
Sale fino un pizzico
Ricotta
Un cucchiaio di zucchero
Olio per ungere la teglia
Mettere la farina di castagne in una grossa ciotola aggiungere il sale, versare l’acqua fino ad ottenere una crema morbida e densa. Aggiungere l’uvetta, i pinoli e mescolare delicatamente. Scaldare il forno a 220°. Ungere la teglia con un cucchiaio d’ olio, versare l’impasto. Mescolare la ricotta con un cucchiaio di zucchero e stenderla sull’impasto di castagne. Infornare e cuocere per circa cinquanta minuti. Il castagnaccio è pronto, lasciate raffreddare e servite. 

Padelletti di castagne
Una scodella di farina di castagne
Un cucchiaio di farina bianca
Un cucchiaio di zucchero
Un pizzico di sale
Latte finché basta
Olio da friggere
Prendete un contenitore, metteteci le due farine e il sale; versare il latte fino ad ottenere una crema densa. Scaldate l’olio nella padella, versate a cucchiaiate la crema e lasciatela friggere dalle due parti. 

Brochure Comune Borgo Val di Taro (106) Accoglienza  Benessere Cultura_Frittata di funghi
Per prima cosa pulire i funghi, tagliarli e farli rosolare per dieci minuti con un goccio di olio e un pizzico di sale. Sbattere tre uova, aggiungere nella padella e fare cuocere ancora per cinque minuti.
Il piatto è pronto 

Funghi trifolati
In un tegame si mettono i funghi tagliati a pezzetti con uno spicchio d’aglio, il prezzemolo, una noce di burro e un cucchiaio d’olio d’oliva. Cuocere un paio di minuti e servire 

Si ringraziano:
Comune di Borgo Val di Taro
Alessandra Marusi
Giacomo Bernardi
Simone Boscarelli Paola Spagnoli del ristorante “Monelli

Galleria immagini tratte dalla brochure CLIKKA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.