2012 Sant’Antonio Abate – Video e non solo.

Print Friendly, PDF & Email

23/01/2012 video : BERCETO – BENEDETTI GLI ANIMALI ED I LORO PROPRIETARI PER INTERCESSIONE DI SANT’ANTONIO

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=wJSFcz1FXkI&list=UUHCZZVcIRjyxiSluWHKJJqw&index=2&feature=plcp]

  dal sito gazzettadiparma.it   

   23/01/2012  Cani, cavalli e un pappagallo sull’«Arca di Noè»

Si sono conclusi a Isola di Compiano i festeggiamenti dedicati a Sant’Antonio Abate. Mai come quest’anno in montagna è stato ricordato il santo protettore degli animali: da Bardi a Bedonia, da Borgotaro ad Anzola e poi anche nelle piccole frazioni centinaia di persone con i loro animali hanno partecipato alle varie celebrazioni religiose e alle feste organizzate dagli agricoltori e dai contadini. L’ultimo appuntamento era fissato ieri mattina a Isola di Compiano, nella chiesa parrocchiale dedicata al santo: monsignor Domenico Ponzini della diocesi di Piacenza-Bobbio ha presieduto la messa solenne accompagnata dal canto e dalla musica sacra del maestro Alessandro Lusardi. Al termine della celebrazione il sacerdote accompagnato dai ministranti ha benedetto gli animali. (continua)

approfondimenti dal sito

La festa di Sant’Antonio Abate (17 gennaio) in Val Gotra e non solo.

Sant’Antoni Abate 2012 in Val Ceno dal sito http://www.taronews.it/ Anzola ha festeggiato Sant’Antonio

La benedizione degli animali è una ricorrenza antica, legata al mondo rurale, che nel giorno di Sant’Antonio abate si svolge in vari centri della Valtaro e della Valceno. Una delle celebrazioni più sentite è senza dubbio quella di Anzola di Bedonia. Anche quest’anno tante persone, accompagnate dai propri animali, si sono ritrovati nel piccolo centro per ricevere la benedizione e partecipare ad una simpatica asta di beneficenza

video:Anzola di Bedonia PR S Antonio 17-01-2012.wmv

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=27_S0yjuGAc[/youtube]

video:Anzola di Bedonia PR S Antonio benedizione17-01-2012.wmv

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=F-4rMQ04NI8[/youtube]

Antonio incanto 2° parte 17-01-2012.wmv

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=kxs3JRP9h10[/youtube]

video:Anzola di Bedonia PR S Antonio incanto 17-01-2012.wmv

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=3vAshxSflRo[/youtube]

Sant’Antoni Abate 2011 in Val Taro

video:Benedizione degli animali, per la festa di San Antanio Abate

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=3qL4VReTNVQ[/youtube]

Benedizione degli animali, per la festa di San Antanio Abate
La benedizione degli animali, a Brunelli, nel giorno della ricorrenza di Sant’Antonio Abate, il protettore degli animali, degli agricoltori, degli allevatori; il santo, l’eremita, fu alla base della nascita del monachesimo cristiano. Ecco così vedere riuniti, vicino alla chiesa parrocchiale, in una tipica giornata d’inverno, decine di animali, centinaia di persone; qualcuno ha portato a far benedire guinzagli, oggetti di gioco, piccole coperte, cuscini.

Un rito che si ripete in campagna da secoli. Un tempo si benedivano gli animali da soma, quelli da carne, quelli domestici da compagnia. Ora, di asini, di cavalli, di maiali, ce ne sono sempre meno; l’attenzione é rivolta ai fedeli compagni di vita di tutti i giorni, di tante famiglie, di tanti bambini.

Nell’occasione, sono stati regalati dei pacchettini di sale benedetto, con la possibilità di fare una piccola donazione all’ENPA, per le necessità del canile di Tiedoli e dei cani che accoglie.

http://www.valtaro.it/

Sant’Antoni Abate 2011 in Val Baganza Berceto (PR)

16/gen/2011 video BERCETO LA TRADIZIONALE BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI IN ONORE E PER INTERCESSIONE DI

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=_D_s2tJYD6w]

 Video:Sant’Antonio Abate

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=YH55KO9O3KM]

VIDEO
Sant’ Antonio abate, detto anche sant’Antonio il Grande, sant’Antonio d’Egitto, sant’Antonio del Fuoco, sant’Antonio del Deserto, sant’Antonio l’Anacoreta (Qumans, 251 circa — deserto della Tebaide, 17 gennaio 357), fu un eremita egiziano, considerato il fondatore del monachesimo cristiano e il primo degli abati.

A lui si deve la costituzione in forma permanente di famiglie di monaci che sotto la guida di un padre spirituale, abbà, si consacrarono al servizio di Dio.

Annotare su un blog e  usare la tecnologia per trasmettere queste informazioni: “ricorrenze” e i “riti”dei vecchi contadini penso sia importante per cercare di recuperare il nostro passato, la cultura, le tradizioni, e gli usi locali che ancora oggi nel mondo rurale sono tramandati da padre in figlio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.