Valbaganzando (maggio 2016 in Val Baganza) – Berceto, Calestano, Terenzo, Felino, Sala Baganza, Collecchio e Parma

20 maggio 2016
22 maggio 2016
28 maggio 2016
29 maggio 2016
Print Friendly, PDF & Email

Valbaganzando (100) maggio 2016 Val BaganzaValbaganzando (maggio 2016 in Val Baganza) è un’inziativa ideata dalle Pro Loco dei comuni interessati dal torrente Baganza (Berceto, Calestano, Terenzo, Felino, Sala Baganza, Collecchio, Parma) e che è stata accolta dalle varie Associazioni di volontariato e dalle stesse amministrazioni.

Una mese (maggio) per scoprire il Baganza (elemento di unione di una valle che porta il suo nome e che abbraccia 7 comuni, diversi, ricchi, unici) attraverso iniziative ed eventi.

In ogni comune sarà possibile acquistare le pubblicazioni a cura del Centro Studi Val Baganza dedicati proprio a questa valle.

Ogni comune ha organizzato un’attività per divulgare la storia e le tradizioni del territorio.

Guarda i post Berceto 

Approfondimento dalla brochure 2015 (Valbaganzando (una giornata in Val Baganza) – Berceto – Calestano – Terenzo – Felino – Sala Baganza – Collecchio – Parma – 30 agosto 2015)

VALBAGANZANDO 

valbaganzando 2015 (4)Pur con vicende storiche differenti, il filo conduttore che unisce da sempre gli abitanti della Val Baganza è sicuramente l’acqua che scorre nel torrente. Dalla Sua sorgente fino all’immissione nel torrente Parma, il Baganza attraversa i territori di 7 comuni: Berceto, Calestano, Terenzo, Felino, Sala Baganza, Collecchio e Parma.

Scendendo dai 1200 m/lm della sorgente, posta sul monte Borgognone, per arrivare a poco più di 100 in centro alla Città capoluogo, le acque, nel tempo, hanno disegnato un territorio particolare, erodendo le rocce stratificate delle montagne e le sponde boscate delle colline, allagando la pianura rendendola fertile.

Le popolazioni che hanno abitato ed abitano sulle sponde, beneficiano da sempre dell’acqua che scorre veloce in un letto di rocce, sassi e ghiaia. Questo ha permesso lo sviluppo dell’agricoltura con l’allevamento di bestiame, il proliferare dei mulini e delle aziende di trasformazione dei prodotti della terra, ha creato un habitat ideale per diverse
specie di animali terrestri ed acquatici. 

Questa iniziativa delle Pro Loco dei paesi bagnati dal torrente, a cui anno aderito diverse altre Associazioni di Volontariato e le Amministrazioni Comunali, è volta a sensibilizzare le attuali popolazioni al rispetto dell’ambiente in cui vivono e vuole anche significare quanto siano indispensabili, per un futuro migliore, conoscere la storia e le tradizioni del proprio passato. Valbaganzando (114) maggio 2016 Val Baganza

Berceto 

Sabato 28 Maggio 2016, nell’ambito dell’iniziativa di promozione turistico-culturale «Valbaganzando», alle ore 18, ci sarà un ritrovo in Piazza San Moderanno quale preludio per una visita al Duomo sugli interventi fatti realizzare da Maria Luigia, illustrati da Don Giuseppe Bertozzi, parroco di Berceto; a seguire, camminata con visita al Fortino, fatto costruire dalla Duchessa.

Al termine, passeggiata in pineta e cena al Ristorante «Internazionale», in località Tugo. Rientro a Berceto in pullman.Valbaganzando (108) maggio 2016 Val BaganzaValbaganzando (106) maggio 2016 Val Baganza

CalestanoValbaganzando (110) maggio 2016 Val Baganza

Terenzo Valbaganzando (111) maggio 2016 Val Baganza Valbaganzando (107) maggio 2016 Val Baganza

FelinoValbaganzando (109) maggio 2016 Val Baganza Valbaganzando (105) maggio 2016 Val Baganza

Sala BaganzaValbaganzando (120) maggio 2016 Val Baganza Valbaganzando (103) maggio 2016 Val Baganza

Collecchio Valbaganzando (117) maggio 2016 Val Baganza

Parma Valbaganzando (119) maggio 2016 Val Baganza

Informazioni Valbaganzando (116) maggio 2016 Val Baganza

PRO LOCO BERCETO
Piazza Micheli – 43042 Berceto (PR)
Tel. 0525 64618
llamoretti@aplaparma.it
PRO LOCO CALESTANO
Via Mazzini,1 – 43030 Calestano (PR)
Tel. 0525 520114
info@tartufonerofragno.it
www.tartufonerofragno.it
PRO LOCO FELINO
Via Verdi, 4 – 43035 Felino (PR)
Tel. 342 3241271
info@prolocofelino.it
www.prolocofelino.it
PRO LOCO SALA BAGANZA
Piazza Gramsci, 1 – 43038 Sala Baganza (PR)
Tel. 366 1510152
prolocosala@yahoo.it
www.prolocosalabaganza.it 

In ogni comune dove si svolgono le manifestazioni si potranno visionare ed acquistare le pubblicazioni del Centro Studi della Val Baganza riguardanti il territorio

Abbiamo letto che (fonte Valbaganzando (una giornata in Val Baganza) – Berceto – Calestano – Terenzo – Felino – Sala Baganza – Collecchio – Parma – 30 agosto 2015)..

VALBAGANZANDO – FELINO

Valbaganzando IL CANALE DEL VESCOVO 1IL CANALE DEL VESCOVO – FELINO
Annoverato nel Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale tra i corsi d’acqua meritevoli di tutela, il Canale del Vescovo ha una storia antica.
Le informazioni che vengono qui fornite hanno come fonte il pregevole lavoro di Giuliano Masola e Giancarlo Panicieri dal titolo “il Canale del Vescovo, secolare linfa della Val Baganza”.
Scorrendo quelle pagine, scopriamo che per conoscere la storia del Canale “il documento base è rappresentato dal rogito del notaio Ottavio Manlio”, che certifica “la transazione avvenuta l’anno 1563 fra gli utenti le acque del Baganza”, accordo con il quale “si cercava di dirimere secolari diatribe, evitandole anche per il futuro”.
Giancarlo Panicieri, uno dei due autori dell’opera, è stato Presidente per circa venti anni della Società del Canale di Felino e anche Tecnico dello stesso Comune ed è, come scrive Masola nell’ introduzione, “una di quelle persone, ormai rare, che ritengono estremamente importante mantenere una memoria viva, lontana dall’usa e getta” .
Questa è stata la filosofia che ha caratterizzato l’iniziativa “Valbaganzando” e che sta alla base della decisione di assegnare un posto di rilievo alla riflessione sul Canale.
Continuando la lettura scopriamo che Il Canale per molto tempo non ha avuto un vero e proprio nome; è stato semplicemente definito come canale que vadit ad Filinum, poi, nel 1763, quando il Castello di Felino passa al Vescovo di Parma, quasi a certificare quel passaggio storico, il canale diventa “del Vescovo”.
Nel 1877 avviene il passaggio alla Società del Canale di Felino ma resta comunque la definizione “del Vescovo”.
Nel tempo il Canale del Vescovo è stato davvero, come suggerisce il sottotitolo dell’opera di Masola e Panicieri, “linfa della Val Baganza” e ragionarne oggi significa in qualche modo tributare a quel piccolo corso d’acqua l’onore che gli è dovuto per essere stato supporto indispensabile per tante attività che lungo il suo corso si sono sviluppate. Non ha certamente la rilevanza dei grandi fiumi che hanno fatto la storia ma se andiamo a ritroso seguendo la “nostra” linea del tempo scandita dalla storia del Canale, davvero comprendiamo qualcosa di più del nostro passato e, soprattutto, ci mettiamo nella condizione di sentire una sorta di campanello d’allarme per il nostro tempo che dell’acqua fa spesso un uso dissennato: il rapporto indissolubile tra l’uomo e l’acqua, il suo modo di servirsi di un bene tanto prezioso rappresenta un tema di drammatica attualità su cui vale la pena riflettere.

Galleria immagini: Valbaganzando (una giornata in Val Baganza) – Berceto – Calestano – Terenzo – Felino – Sala Baganza – Collecchio – Parma – 30 agosto 2015

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.