Lucertola muraiola (Podarcis muralis) al sole – 10 aprile 2016 – Tombeto Albareto (Parma)

Print Friendly, PDF & Email

Lucertola muraiola (103) al soleAbbiamo osservato il 10 aprile 2016 a Tombeto di Albareto (Parma) in Val Gotra, un bel esemplare di Lucertola muraiola (uno dei rettili più comuni in Italia) distesa al sole. 

Guarda i post Lucertola

 Animali, foto 

ATTENZIONE!!!!
Nonostante lo zelo e l’attenzione prestata, NON E’ GARANTITA l’esatta identificazione degli animali descritti sul sito.
Una vostra verifica personale è sempre raccomandata.

Lucertola muraiola (103) al soleCome tutti i rettili, anche la lucertola è un animale a sangue freddo che, quindi, ha bisogno di termo-regolare il proprio corpo assorbendo il calore prodotto dai raggi del sole.

Per questa ragione trascorre gran parte della sua giornata distesa al sole

Lucertola muraiola (100) al soleNel post descriviamo volentieri alcune caratteristiche e abitudini di vita della Lucertola Muraiola (componente della fauna selvatica minore), in quanto importante indicatore dello stato di salute dell’ambiente, data la caratteristica di notevole vulnerabilità (comune anche a molti anfibi e rettili), rispetto al degrado ambientale.

Abbiamo letto che…

(fonte visibile alla pagina Parchi, Aree protette e Natura 2000 – Lucertola muraiola del sito ambiente.regione.emilia-romagna.it)

Lucertola muraiola

Ordine: Squamata – Sottordine: Sauria – Famiglia: Lacertidae

Podarcis muralis (Laurenti, 1768)

Geonemia: Entità S-Europea diffusa nell’Europa centromeridionale fino all’Asia minore. In Italia lungo tutta la penisola.

Lucertola muraiola (101) al soleCaratteri distintivi: specie molto variabile, in Regione è rappresentata da esemplari a colorazione dorsale bruna con bande dorsolaterali bruno scure o nere, oppure verde con reticolatura nera.

Il ventre e la gola sono sempre più o meno macchiati di nero e ciò consente di distinguere la specie da P. sicula.

La squama dorsale non è in contatto con la frontonasale per l’interposizione delle nasali anteriori. Squame ventrali di forma subrettangolare. Lunghezza totale massima 23 cm.

Habitat: Aree urbane e zone rurali, in muri a secco, abitazioni, ruderi, giardini, margini di strade, massicciate ferroviarie. Alvei di torrenti, sponde di laghi, stagni e cave, emergenze rocciose, boschi e radure.

Biologia: Vivace e agile arrampicatrice, preda vari invertebrati terrestri. I maschi sono fortemente territoriali e si azzuffano spesso per il predominio di un determinato territorio. Le femmine depongono da 2 a 12 uova anche 2-3 volte l’anno in buche scavate con gli arti anteriori. La latenza invernale inizia in ottobre-novembre, sotto sassi, in fenditure delle rocce, in gallerie spesso scavate dall’animale stesso o in tane di roditori abbandonate.

Lucertola muraiola (105) al soleNote tassonomiche: Recenti studi a livello molecolare (Oliviero et al., 1998) hanno mostrato come le lucertole italiane del genere Podarcis si differenziano filogeneticamente costituendo gruppi di specie che individuano una chiara distanza fra P. muralis e P. sicula. La prima presenterebbe una maggiore omogeneità molecolare rispetto alla lucertola campestre. Tradizionalmente la lucertola muraiola è considerata una specie politipica caratterizzata da alta variabilità intraspecifica. Secondo Gruschwitz & Bohme (1986) sono valide 8 sottospecie, delle quali almeno 2 sarebbero presenti in Emilia-Romagna: P. m. maculiventris (Wernwr, 1891), P. m. muralis (Laurenti, 1768).

Distribuzione regionale: Specie ubiquitaria distribuita in tutto il territorio regionale e ad ampio spettro altitudinale. è una tipica specie euriecia presente in tutte le categorie ambientali con prevalenza nelle aree antropiche come la città e in particolare in casolari, ruderi, abitazioni.

Tratto da “Gli Anfibi e i Rettili dell’Emilia-Romagna” di S. Mazzotti e G. Stagni, Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara – Regione Emilia-Romagna, IBACN – 1993

Revisione e aggiornamento nel 2009 a cura del Servizio parchi e risorse forestali in collaborazione con G. Tedaldi, in riferimento a “Atlante degli Anfibi e dei Rettili d’Italia” a cura di R. Sindaco, G. Doria, E. Razzetti, F. Bernini. Societas Herpetologica Italica, Edizioni Polistampa –2006

testo tratto dalla pagina Parchi, Aree protette e Natura 2000 – Lucertola muraiola del sito ambiente.regione.emilia-romagna.it

Lucertola muraiola (100) al soleGalleria immagini: Lucertola muraiola (Podarcis muralis) nel vialetto – Tombeto Albareto (Parma) Val Gotra (immagini di Alessandra Bassoni)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.