Inno del Giubileo – Giubileo Straordinario della Misericordia di Papa Francesco (dall’8 dicembre 2015 al 20 novembre 2016)

Print Friendly, PDF & Email

Logo Giubileo Misericordia (Inno)Papa Francesco per mezzo della bolla pontificia Misericordiae Vultus., ha indetto il Giubileo straordinario della misericordia. 

Annunciato il 13 marzo 2015, avrà inizio l’8 dicembre 2015 per concludersi il 20 novembre 2016. 

Il papa ha dichiarato che il giubileo, ricorrente nel cinquantesimo della fine del Concilio Vaticano II, sarà dedicato alla Misericordia.

(guarda i post Papa Francesco

Santo(i) del Giorno,

Vangelo del Giorno,

Oggi la Chiesa celebra e 

EVENTI, Religione, emozioni)

“Valgotrabaganza” condivide volentieri l’annuncio Giubileo Straordinario della Misericordia di Papa Francesco e l’inno che dovrà accompagnare una processione con centinaia di celebranti per l’inaugurazione dell’anno giubilare.

Annuncio

Papa Francesco Giubileo della Misericordia«Cari fratelli e sorelle, ho pensato spesso a come la Chiesa possa rendere più evidente la sua missione di essere testimone della Misericordia.

È un cammino che inizia con una conversione spirituale.

Per questo ho deciso di indire un Giubileo straordinario che abbia al suo centro la misericordia di Dio.

Questo Anno Santo inizierà nella prossima solennità dell’Immacolata Concezione e si concluderà il 20 novembre del 2016, domenica di Nostro Signore Gesù Cristo, re dell’universo e volto vivo della misericordia del Padre.

Affido l’organizzazione di questo Giubileo al Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, perché possa animarlo come una nuova tappa del cammino della Chiesa nella sua missione di portare a ogni persona il vangelo della Misericordia.»
(Papa Francesco)

Video: Inno ufficiale del Giubileo della Misericordia

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=-N0Dto5s9fg[/youtube]

Inno

Abbiamo letto che… (fonte www.predazzoblog.it)

I segreti dell’Inno del Giubileo

Non è una marcia trionfale.

E neppure un allegro con brio.

Semmai un andante moderato.

L’inno ufficiale dell’imminente Giubileo colpisce per semplicità.  

«dovrà accompagnare una processione con centinaia di celebranti per l’inaugurazione dell’anno giubilare.

 Padre Costa ha scritto il testo dell’inno Misericordes sicut Pater, cioè «Misericordiosi come il Padre», musicato dall’inglese Paul Inwood.

Collaboratore dell’Ufficio liturgico della Conferenza episcopale italiana e del direttore della Pontificia cappella musicale Sistina, il gesuita Eugenio Costa è oggi impegnato nella Curia del suo ordine, come segretario per l’Europa meridionale.

«Al di là di questa occasione solenne», ci assicura, «l’inno è stato concepito per un utilizzo ordinario nella liturgia. Chiunque lo può cantare.

Il ritornello sottolinea che la misericordia è propria del Padre, mentre le strofe seguono una scansione trinitaria.

«Era appropriato dare una struttura teologica al canto.

E la base della teologia cristiana è la Trinità.

Le prime tre strofe ci dicono che la misericordia è data dal Padre per mezzo del Figlio nello Spirito Santo… che è il riassunto di duemila anni di teologia.

La quarta strofa si riferisce a noi, al mondo e alle sue vicende, a ciò che la Trinità ci promette e noi invochiamo.

È il “già e non ancora”.

Perché il compimento del regno di Dio non è un sogno, ma una speranza.

E ha i piedi già di qua, in questo mondo».

Anche la musica è sobria e lineare.

«È una modalità contenuta, in gergo tecnico si chiama “tono minore”.

La tonalità maggiore è allegra, squillante, positiva.

Quella minore è più meditativa e raccolta.

La musicazione di Inwood è stata preferita tra le tante pervenute perché afferrabilissima.

E permette diverse esecuzioni.

La strofa può essere cantata da voce singola o coro, mentre il ritornello e il responsum – cioè il breve intercalare che inframezza le strofe – richiedono la partecipazione di tutta l’assemblea»

Logo e motto

Abbiamo letto che … 

Logo Giubileo Misericordia (Inno)Il logo e il motto offrono insieme una sintesi felice dell’Anno giubilare.

Nel motto Misericordiosi come il Padre (tratto dal Vangelo di Luca, 6,36) si propone di vivere la misericordia sull’esempio del Padre che chiede di non giudicare e di non condannare, ma di perdonare e di donare amore e perdono senza misura (cfr. Lc 6,37-38).

Il logo (opera del gesuita Padre Marko I. Rupnik), si presenta come una piccola summa teologica del tema della misericordia.

Mostra, infatti, il Figlio che si carica sulle spalle l’uomo smarrito, recuperando un’immagine molto cara alla Chiesa antica, perché indica l’amore di Cristo che porta a compimento il mistero della sua incarnazione con la redenzione.

Il disegno è fa emergere che il Buon Pastore tocca in profondità la carne dell’uomo, e lo fa con amore tale da cambiargli la vita, ed inoltre con estrema misericordia carica su di sé l’umanità.

La scena si colloca all’interno della mandorla, anch’essa figura cara all’iconografia antica e medioevale che richiama la compresenza delle due nature, divina e umana, in Cristo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.