Volpe (Vulpes vulpes) – Borgo Val di Taro (8 agosto 2015) – Emozioni nel bosco

Print Friendly, PDF & Email

Volpe (105) Val TaroLa Volpe (Vulpes vulpes) l’8 agosto 2015, compare solitaria, quasi in “posa”, tra l’erba in una radura nel sottobosco della Val Taro nei pressi di Tiedoli nel Comune do Borgo Val di Taro (Parma).

(guarda i post “Foto Animali“ e

Emozioni nel bosco“)

…tu non lo sai ma qualcuno ci osserva.

Volpe (100) Val TaroIncontri ravvicinati con animali immersi nel sottobosco in Val Taro. 

Volpe (117) Val TaroEcco le splendide immagini di natura e vita (un’occasione per osservare le volpi da vicino), importanti testimonianze fotografiche della fauna selvatica della nostra zona, frutto sicuramente di “attenzione” e tanta, ….tanta pazienza.

(guarda i post Animali, foto)

Immagini bellissime, che ci porta ad augurare a tutti…

Che la magia della natura possa regalarci belle emozioni ogni giorno!Volpe (103) Val Taro

Abbiamo letto che

Volpe (108) Val TaroLa volpe è un canide di medie dimensioni.

La volpe è facilmente riconoscibile per il corpo snello, le orecchie grandi ed erette, il muso appuntito e la folta coda.

Il colore predominante è il fulvo tendente al rosso che copre quasi interamente il corpo dell’animale, il carattere distintivo per eccellenza invece è la coda, lunga e con pelame folto

Generalmente la lunghezza totale del tronco si aggira tra i 60 e i 90 cm, la coda misura tra i 30 e i 48 cm ed il peso varia dai 6 ai 10 Kg.

Volpe (116) Val TaroIl pelo lungo e morbido è generalmente di un ricco rosso scuro, anche se la colorazione può variare a seconda delle specie e delle stagioni; in particolare il colore fulvo è tipico delle parti superiori del corpo, mentre il petto, l’addome e la gola sono ricoperti di peli grigio-biancastri.

Sono nere le punta delle orecchie.

La coda è invece rossiccia con sfumature nere, gialle o grigie; talvolta l’estremità è bianca in alcune forme e nera in altre.

L’habitat naturale della Volpe è rappresentato da superfici boscose dove può trovare rifugio, ma non disdegna zone vicino ai coltivi o alle abitazioni.

Volpe (106) Val TaroDi abitudini notturne dove c’è insediamento umano può essere avvistata anche di giorno dove non ci sia forte disturbo.

Le volpi hanno sempre avuto un impatto ambivalente nell’immaginario dell’uomo: da un lato sono ritenute un problema, perché infatti prediligono i piccoli animali da cortile ed il pollame, dall’altro sono sempre state ammirate per la loro bellezza e scaltrezza (numerosi sono infatti i racconti che narrano l’intelligenza di questo animale).

Sono inoltre molto utili soprattutto in ambito agricolo per la loro capacità di liberare i campi da varie specie di roditori, che danneggiano i raccolti.  

Di seguito una bellissima carrellata di immagini del bell’esemplare di Volpe, forse un “giovane”, che trasmettono “grandi emozioni”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.