Commemorazione giornata “11 Settembre” – Borgo Val di Taro (PR) – 11 settembre 2015

Print Friendly, PDF & Email

Cimitero Borgotaro (115)Visto che nel blog è presente la categoria Comunicati Istituzionali, riportiamo volentieri il seguente comunicato insieme ad alcune immagini dell’urna contenente polveri delle due torri, dono al Comune di Borgotaro (Parma), del Vigile del Fuoco borgotarese LUIGI CACCHIOLI, che si distinse nel salvare tante persone, trasportandole fuori dalle torri in fiamme.

L’urna è posta nel “Sacrario dei caduti per la libertà “, all’interno del Cimitero monumentale di Borgotaro.Cimitero Borgotaro (101) Sacrario dei Caduti

 

Cimitero Borgotaro (120)Ecco il comunicato.

Cimitero Borgotaro (116)Nella giornata che ricorda l’attacco alle Torri Gemelle a New York, il Comune di Borgotaro (Parma) ha reso omaggio all’urna, custodita presso il Sacrario dei Caduti nel Cimitero di Borgotaro, contenti le ceneri provenienti da Ground Zero. Ceneri consegnate a Borgotaro da Luigi Cacchioli, Vigile del Fuoco di New York tra i primi ad accorrere con la sua squadra all’interno delle torri per prestare soccorso, sopravvissuto all’immane tragedia.
Luigi Cacchioli“E’ doveroso per noi ricordare questo tragico avvenimento. Oggi, a 14 anni di distanza da quella giornata, vogliamo ancora una volta manifestare la nostra vicinanza alla città di New York ed in particolare alla nostra Comunità di Borgotaresi e Valtaresi che vive ed opera in quella città e che ha vissuto da vicino le drammatiche ore dell’ 11 settembre 2001”.

Diego Rossi

Sindaco di Borgotaro

Borgo Val di Taro (Parma) –  11 settembre 2015

Approfondimento dal sito www.quartieresanrocco.it alla pagina CLIKKA

Cimitero Borgotaro (104)Questo Sacrario che è stato progettato nel 1946 e la sua costruzione, portata a termine nel 1950-51, può essere considerato un monumento di grande pregio artistico da riscoprire in questa nostra epoca come esempio di uno stile che ha caratterizzato le opere di un sanrocchino che aveva nel cuore e nelle mani non solo l’arte della scultura, ma anche quella dell’inventiva, della creatività, al punto da lasciare in diverse zone della Val Taro costruzioni molto significative: Aldo Tagliavini.
Cimitero Borgotaro (125)Il “Sacrario dei caduti per la libertà “ è stato costruito all’interno del Cimitero monumentale di Borgotaro, si erge su di un’altura e vi si accede per mezzo di una lunga scalinata in pietra quasi ad indicare la difficile ascesa della vita terrena.
Aldo Tagliavini (Borgotaro 1906-1968) e il professore parmigiano Ennio Mora, (Parma 1885-1968), sono gli artefici di questa opera maestosa, quasi un tempietto greco, dedicato agli eroi e alle vittime del secondo conflitto mondiale. Salendo la scalinata di pietra, ci si ritrova in un ambiente classicheggiante, dove il pronao (in arte classica: portico sorretto da colonne) formato da colonne con capitelli di ordine corinzio, esprimono la precisione e la perizia del maestro d’arte Tagliavini, sino ad allora conosciuto più per le sue opere scultoree che per le sue capacità artistiche nel realizzare elementi architettonici dove però la plasticità della figura aveva la sua parte.
Cimitero Borgotaro (122)Il Professor Ennio Mora, diplomato all’Istituto Toschi di Parma ha progettato la struttura .( Autore inoltre del palazzo Malpelli ora sede della Camera di Commercio e del palazzo Battioni, due bellissimi esempi del Liberty a Parma), mentre il Maestro d’Arte Aldo Tagliavini diplomato all’Istituto d’Arte del marmo di Carrara ha realizzato gli elementi architettonici del Sacrario.
Cimitero Borgotaro (105)L’opera, in pietra arenaria di Baselica, ha avuto il validissimo contributo degli scalpellini del luogo, fra tutti i fratelli DELCHIAPPO di Borgotaro e i fratelli RIZZI di Baselica.
All’interno del Sacrario riposano le vittime civili di rastrellamenti e i partigiani caduti durante la seconda guerra mondiale, il cui glorioso sacrificio ha valso a Borgotaro la medaglia d’oro al valore militare nel 1985, dall’allora Presidente della Repubblica Cossiga .
Il giornale telematico di Giacomo Bernardi, “S’ntis dal Burgu” riporta:
  • –         Nel 1° anniversario dell’attentato alle Torri gemelle di New York è stata posta all’interno del sacrario, un’urna contenente polveri delle due torri, dono al Comune di Borgotaro del Vigile del Fuoco borgotarese LUIGI CACCHIOLI che si distinse nel salvare tante persone, trasportandole fuori dalle torri in fiamme.
  • –         Il Sacrario, è forse l’ unico in provincia che sia stato costruito con i soldi ai quali i Partigiani della Brigata Julia hanno rinunciato.
  Lucia Tagliavini
Galleria immagini: Sacrario dei caduti per la libertà – Cimitero monumentale di Borgotaro (Parma) 11 settembre 2015

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.