Bassoni Giuseppe (1900 – 1968): eletto Consigliere Comunale nelle prime libere consultazioni elettorali (9 aprile 1946) ad Albareto (Parma) si è adoperato per la pace e la giustizia

Print Friendly, PDF & Email

Bassoni Giuseppe (26 agosto 1900 – 31 luglio 1968)In onore di questa giornata e della nostra bella Nazione, oggi 2 giugno 2016, 70° Festa della Repubblica, attraverso alcune immagini e testi ricordiamo alcune persone (veri e importanti pilastri della nostra società), che con le loro grandi doti umane e qualità lavorative, hanno operato con competenza, ogni giorno, in modo discreto e silenzioso per la nostra valle, cercando di promuovere la pace e la giustizia.

Ecco di seguito il ricordo di Bassoni Giuseppe (1900 – 1968), eletto Consigliere Comunale ad Albareto (Parma), nelle prime libere consultazioni elettorali dopo la caduta del fascismo (9 aprile 1946).

Guarda anche

Gatti Mario (1913 – 1995): eletto Consigliere Comunale nelle prime libere consultazioni elettorali (9 aprile 1946) ad Albareto (Parma) ha cercato di promuovere la pace e la giustizia

 Personaggi di “valgotrabaganza” Continua a leggere

Gatti Mario (1913 – 1995): eletto Consigliere Comunale nelle prime libere consultazioni elettorali (9 aprile 1946) ad Albareto (Parma) ha cercato di promuovere la pace e la giustizia

Print Friendly, PDF & Email

Gatti Mario (1913 – 1995)In onore di questa giornata e della nostra bella Nazione, oggi 2 giugno 2016, 70° Festa della Repubblica, attraverso alcune immagini e testi ricordiamo alcune persone (veri e importanti pilastri della nostra società), che con le loro grandi doti umane e qualità lavorative, hanno operato con competenza, ogni giorno, in modo discreto e silenzioso per la nostra valle, cercando di promuovere la pace e la giustizia.

Ecco di seguito il ricordo di Gatti Mario (1913 – 1995), eletto Consigliere Comunale ad Albareto (Parma), nelle prime libere consultazioni elettorali dopo la caduta del fascismo (9 aprile 1946).

Guarda anche

Bassoni Giuseppe (1900 – 1968): eletto Consigliere Comunale nelle prime libere consultazioni elettorali (9 aprile 1946) ad Albareto (Parma) ha cercato di promuovere la pace e la giustizia 

 Personaggi di “valgotrabaganza” Continua a leggere

Gente di Provincia, fa il bis – autori Stefano Rotta e Luca Pezzani – Parma 22/05/2015 immagini della presentazione

Print Friendly, PDF & Email

Gente di Provincia libroVisto che nel blog sono presenti dei post che riguarda il libro “Gente di Provincia” (pagina “Facebook” CLIKKA), riportiamo volentieri le immagini della presentazione del secondo volume, avvenuta il 22 maggio 2015 a Parma, alla presenza degli autori Stefano Rotta e Luca Pezzani, e di un numeroso pubblico attento e partecipe.

Ricordiamo che il secondo volume di “Gente di Provincia” (libro dedicato alle persone della Provincia dall’Appennino al Po) è disponibile insieme al quotidiano “Gazzetta di Parma” (sito CLIKKA) nelle edicole dal 23 maggio 2015. 

Guarda la categoria Libri, Biblioteca

Continua a leggere

L’oste sparito – “Bieso” Ernesto Callegari (13/12/1914 – 22/03/1990) – Cacciarasca Albareto (Parma)

Print Friendly, PDF & Email

 Bieso Ernesto Callegari cacciarascaCon questo testo intitolato “L’oste sparito” ricordiamo “Bieso”, Ernesto Callegari (13/12/1914 – 22/03/1990) a 25 anni dalla scomparsa.

Di seguito il testo intitolato “L’oste sparito”, articolo di “Valtaro Magazine”, dedicato ad Ernesto Callegari (per tutti “Bieso”), per molti anni gestore (insieme alla moglie), di una osteria a Cacciarasca di Albareto (Parma), ed alcune immagini scattate nel corso di una visita (il giorno 12-03-2015 a pochi giorni dal 25° della scomparsa), al cimitero della piccola frazione di Cacciarasca, luogo dove Ernesto riposa accanto alla moglie Assunta Ottoboni (13/08/1915 – 05/04/2006).

Continua a leggere

Ricordo di Maria Gatti (dar Gatu) di Borgotaro (PR) – Video: Il saluto di Francesco Moser – 74° Giro d’Italia – 6 giugno 1991

Print Friendly, PDF & Email

Maria Gatti 1991 (11)Ti racconto un foto e Ti racconto un video… sono nuove categorie del blog, con storie e racconti di persone e luoghi della “valgotrabaganza”.

Con questo video di giovedì 6 giugno 1991, ricordiamo Maria Gatti (per tutti Maria “dar Gatu”) la venditrice “ambulante” di gelato di Borgotaro (Parma), un esempio di dedizione al lavoro, cortesia ed eleganza. 

Guarda i post Borgotaro

Continua a leggere

Ricordo di Maria Callegari (Varacchi) di Albareto (PR) – “La Gallina addormentata” Video Tele TAC del 19 marzo 1995

Print Friendly, PDF & Email

Ti racconto un foto e Ti racconto un video… sono nuove categorie del blog, con storie e racconti di persone e luoghi della “valgotrabaganza”.

Maria Callegari Varacchi (46) gallinaCon questo video di domenica 19 marzo 1995, ricordiamo Maria Callegari (per tutti Maria Varacchi) di Albareto (Parma), signora di grandissimo spirito e innata simpatia. 

Volontaria e collaboratrice delle feste e manifestazioni di Albareto (Parma), faceva anche parte del Coro Voci della Val Gotra. 

Guarda i post Albareto

Continua a leggere

Volto sorridente scolpito nelle pietra da Ermanno Sabini nel 1942 – Montegroppo Albareto (Parma) in Val Gotra – Curiosità

Print Friendly, PDF & Email

Montegroppo (26) naturaTi racconto una foto …una nuova categoria del blog con storie e racconti di persone e luoghi della “valgotrabaganza”. 

A Montegroppo di Albareto (Parma) nell’Appennino, passeggiando tra boschi e radure, possiamo incontrare una “faccia (volto)” sorridente scolpito nelle pietra, un incisione rupestre poco nota, una vera curiosità.

Guarda i post Montegroppo

Continua a leggere

“Mestieri di una volta”: Andrea Cacchioli (“mastro” fabbro per hobby) – 14/09/2014 Albareto (PR) – 19ª Fiera del Fungo Porcino

Print Friendly, PDF & Email

Fabbro mestiere (124) forgiaturaIl “fabbro” o “forgiatore”, artigiano esperto e abile nella realizzazione di manufatti, (un mestiere che ci ricorda il nostro passato e la fatica dei nostri padri i quali, ogni giorno, realizzavano manualmente senza l’ausilio dell’elettronica e della tecnologia, ma con ingegno e fatica, oggetti per “il vivere” quotidiano), è un antico mestiere del territorio, parte integrante della storia e delle tradizioni, che rischia ormai di essere dimenticato.

(guarda i post Antichi, mestieri e Origini)

Continua a leggere

“Mestieri di una volta”: Vincenzo Spagnoli (“mastro” cestaio) – Albareto (Parma) – da “ALBARETO INFORMA” del 1996

Print Friendly, PDF & Email

Vincenzo Spagnoli 001-2Il “cestaio”: artigiano esperto e abile nella realizzazione di manufatti (custode di segreti tramandati da padre in figlio), un mestiere che ci ricorda il nostro passato e la fatica dei nostri padri i quali, ogni giorno, realizzavano manualmente (senza l’ausilio dell’elettronica e della tecnologia, ma con ingegno e fatica) oggetti per “il vivere” quotidiano.

(guarda i post Origini)

Continua a leggere

Chi trova un amico trova un tesoro: gli amici “virtuali” di “Facebook” della “Taroceno” hanno trovato Stefano e Cristina, alias “Brontolo Nè (il Taroceno)” e “Liseuse Rosa”

Print Friendly, PDF & Email

Cristina Stefano libro (10)Il detto popolare “Chi trova un amico trova un tesoro” crediamo possa calzare a pennello per descrivere l’intesa e l’amicizia di Stefano (Brontolo Nè) e Cristina (Liseuse Rosa) per la Valle del Taro e del Ceno, unitamente ad alcuni residenti, frequentatori e amatori, amici “virtuali” conosciuti grazie al social network “Facebook”.

Cristina Stefano libro (27) BedoniaE così, dopo anni passati a “chiacchierare” e “chattare” sul social network, ecco che finalmente nell’estate 2013 gli amici “virtuali” della “Taroceno” (termine di fantasia che crediamo rappresenti la Valle del Taro e la Valle del Ceno) sono riusciti ad incontrare Stefano (Brontolo Nè) e Cristina (Liseuse Rosa) da Firenze.

Una  breve visita, intensa di emozioni, che “valgotrabaganza” ha pensato di raccontare attraverso alcune immagini e testi gentilmente concessi dai protagonisti.

Continua a leggere

“Gente di Provincia”: il libro di persone comuni – autori Stefano Rotta, Luca Pezzani e Daniele Romano – Bedonia (Parma) 22/11/2013 immagini della presentazione

Print Friendly, PDF & Email

Gente di Provincia libro Bedonia 2013 (142)Nel blog è presente un post che riguarda il libro “Gente di Provincia” (visibile alla pagina Marco Botti superstite di Cefalonia e Sindaco di Albareto per 37 anni, ha cercato nel suo piccolo di promuovere la pace e la giustizia), ed inoltre una categoria dal titolo Personaggi, “valgotrabaganza”, articoli con storie e fatti di persone, imprenditori, commercianti, agricoltori, insegnanti, artisti che con grandi doti umane e qualità professionali si sono dedicati ed hanno operato per il bene della gente di montagna, ogni giorno, in modo discreto, silenzioso; veri e importanti pilastri della società civile.

 

(Guarda la categoria Libri, Biblioteca e i post Personaggi, “valgotrabaganza”)

Gente di Provincia libro Bedonia 2013 (165) Stefano Rotta - Luca Pezzani - Claudio Mazzadi

Immagini della presentazione del libro “Gente di Provincia” (volume allegato alla Gazzetta di Parma, dedicato alle persone della Provincia dall’Appennino al Po), incontro svoltosi venerdì 22 novembre alle ore 21.00 a Bedonia (Parma), presso il Bar Mellini.

Guarda la categoria Libri, Biblioteca

 

Continua a leggere

Giacomo Bernardi, lo “storico” della Val Taro ha compiuto 80 anni e creato un nuovo sito internet “Al me Burgu” (Il mio Borgotaro) – Personaggi di “valgotrabaganza”

Print Friendly, PDF & Email

2012-12-22 Giacomo Bernardi Lunario-2013 Borgotaro (1)

Lo “storico” Giacomo Bernardi (memoria autorevole vivente delle nostre tradizioni e della nostra millenaria cultura), grande amico del Burgu (Borgotaro), del nostro Appennino e del nostro “essere” montanari, convinti e fieri, ha compiuto 80 anni.

Tantissimi auguri, Giacomo

 …”grande” uomo e importante pilastro della nostra comunità

 …da valgotrabaganza (Alessandra, Pietro e tutti i lettori del blog)

Sito Giacomo Bernardi 2013 Al me BurguGiacomo Bernardi (borgotarese doc, nonché ex sindaco), autore di numerose pubblicazioni legate alla storia e alla cultura locale, sempre entusiasta di far scoprire e conoscere questo angolo unico di Appennino, la Valtaro, ha da poco ripreso a scrivere sul web, attraverso il nuovo sito Al me Burgu

 

Continua a leggere

Guido Sardella “un fotografo della natura” – Mostra Fotografica (immagini naturalistiche della Val Taro) dal titolo “L’Obiettivo sulla Natura della Valtaro” – Borgotaro 16-08-2013 Personaggi di “valgotrabaganza”

Print Friendly, PDF & Email

Mostra Fotogafia Guido Sardella (100) Borgotaro 2013Nell’antico Convento Agostiniano della Chiesa di San Rocco a Borgotaro (Parma), tutte le domeniche di agosto 2013, più Ferragosto e il giorno dopo, si è potuto visitare un Mostra Fotografica (immagini naturalistiche della Val Taro) dal titolo “L’Obiettivo sulla Natura della Valtaro”, a cura del fotografo naturalista Guido Sardella (sito web www.focustrapper.com).

ValtaroFotoclub Oasi Ghirardi Val Taro 07-08-2011 (100) Guido Sardella

 

Guido Sardella, ci ha offerto, con la sua esposizione, alcune “vedute” della natura, con animali ripresi durante la loro vita quotidiana e con scorci stupendi del nostro ambiente montano e degli elementi che lo caratterizzano;

Mostra Fotogafia Guido Sardella (134) Pizanzuna superba produzione legata al tentativo di valorizzare la natura del luogo, immagini armoniose e particolari,  dedicate alla natura e agli animali del bosco e alle bellezze naturali che ci circondano, con viste che spesso sfuggono alla nostra attenzione, in un susseguirsi di scene memorabili;

Continua a leggere

Marco Botti superstite di Cefalonia e Sindaco di Albareto per 37 anni, ha cercato nel suo piccolo di promuovere la pace e la giustizia

Print Friendly, PDF & Email
 Marco Botti superstite di Cefalonia e Sindaco di Albareto per 37 anni, ha cercato nel suo piccolo di promuovere la pace e la giustizia
 
APPROFONDIMENTO dal sito www.gazzettadiparma.it  LETTERE AL DIRETTORE

11/03/2012 Il superstite di Cefalonia  

Inviato da:Marco Botti –  Reduce di Cefalonia – già sindaco di Albareto

marco-botti-art-reduce-di-cefaloniaSignor direttore, vorrei ringraziare per la bellissima pagina che mi è stata dedicata sulla «Gazzetta di Parma» di domenica 19 febbraio nella rubrica «Gente di Provincia».  Dall’articolo trapela attenzione e sensibilità verso una persona anziana come me che, sopravvissuto ad un periodo storico drammaticamente negativo come fu la guerra, ha anche cercato nel suo piccolo di promuovere la pace e la giustizia impegnandosi per risolvere qualche problema della propria comunità in qualità di amministratore comunale.
Lei ha ben riassunto la mia vita, che abbraccia (purtroppo per me) quasi un secolo, nei due periodi fondamentali: «Strage di Cefalonia» e «Sindaco di Albareto per 37 anni»
 
Marco Botti -  Reduce di Cefalonia
 
<—- articolo del 19-02-2012 Si salvò dalla strage di Cefalonia – Sindaco di Albareto per 37 anni www.gazzettadiparma.it
 
Dalla concisa ricostruzione degli avvenimenti sembra che fui io a gridare «io essere fascista», invece fu un mio commilitone che fu anche la prima vittima di quel massacro. Forse per primo aveva capito le cattive intenzioni di quelle SS che, allontanatesi le truppe che ci avevano fatto prigionieri, avanzavano verso di noi con mitra spianati e dito sul grilletto. 
Eravamo oltre 300 giovani in quel vallone presso Kardakata .
Cefalonia strage (6)Appena il nostro soldato a braccia alzate si staccò dal gruppo con quel grido «Io essere fascista» il tedesco che gli era più vicino lo fulminò con una mitragliata.
Come fosse un segnale, tutti i mitra di quelle iene scaricarono proiettili su di noi. Ancora sono nelle mie orecchie  urla, grida, suppliche, lamenti, preghiere, maledizioni, invocazioni.

Continua a leggere

4 marzo 2012 – Lucio Dalla «Attenti al lupo» la filastrocca

Print Friendly, PDF & Email

Anche a noi come “valgotrabaganza” piace ricordare Lucio Dalla, e abbiamo scelto la canzone/filastrocca «Attenti al lupo», scritta da Ron ed incisa nel 1990, diventata uno dei suoi brani più conosciuti ed apprezzati.

Lucio Dalla da webimmagine e teso dal sito www.parmatoday.it del

1 marzo 2012 visibile alla pagina

E’ morto Lucio Dalla: l’ultimo concerto a Parma fu al Ducale nel 2010

“Lucio Dalla è morto per un attacco cardiaco a Montreaux, in Svizzera, dove si trovava per una serie di concerti. Il 4 marzo avrebbe compiuto 69 anni.“

(…) “Sul piano musicale Lucio Dalla è stato uno dei più affermati cantautori italiani, considerando la continuità della sua carriera che sfiora i 50 anni di attività artistica. Musicista di formazione jazz, riscopertosi poi autore dei testi delle sue canzoni in una fase matura, suona da clarinettista e sassofonista, e talvolta da tastierista“

In “Attenti al lupo” Lucio Dalla attraverso una filastrocca racconta con parole semplici vari personaggi, emozioni, luoghi, situazioni e sentimenti con un significato tutto da interpretare personalmente.

Continua a leggere