“Gennaio 1766 – Quando il gelo fermava i mulini” di Giacomo Bernardi – Borgotaro (PR)

Neve e gelo BorgotaroDi seguito il testo di Giacomo Bernardi (appassionato della storia e delle tradizioni di Borgo Valdi Taro, Parma), note relative ad una discussione avvenuta in Consiglio Comunale in data 14 gennaio 1766.

Guarda i post di Giacomo Bernardi Continua a leggere

Fringuello (in abito invernale) tra la neve – Tombeto di Albareto (PR) – 3 febbraio 2015

Archivio 2015 –Fringuello neve (101) natura Ecco alcune immagini (scattate il 3 febbraio 2015) di un esemplare di Fringuello (Fringilla coelebs Linnaeus), un uccellino dal caratteristico becco conico, coda piuttosto lunga e testa appuntita, vestito in “abito” invernale.

Il fringuello, è posato su un ramo, tra la neve, nei pressi di Tombeto di Albareto (PR) in Val Gotra.

Guarda Animali, foto e Fringuello Continua a leggere

“Un secolo di storia (1900-2000)” di Giacomo Bernardi – Borgotaro (PR)

secolo di storia (100) BorgotaroDi seguito il testo di Giacomo Bernardi (appassionato della storia e delle tradizioni di Borgo Valdi Taro, Parma), riguardante la storia di Borgo Val di Taro (Parma) dal 1900 al 2000.

Guarda i post di Giacomo Bernardi Continua a leggere

Presentazione: Dalidà di Aldo Boraschi – Borgotaro (Parma) – 20 febbraio 2016

20 febbraio 2016
17:00a18:30

Aldo Boraschi DalidàA Borgo Val di Taro (Parma), presso la sala d’attesa della Stazione treni di Borgotaro, sabato 20 febbraio 2016 alle ore 17:00, Massimo Beccarelli presenterà il libro “Dalidà (Rupe Mutevole)” con la presenza dell’autore, Aldo Boraschi.

Guarda i post Borgotaro  Continua a leggere

04/02/2016: Il Vangelo del Giorno (secondo Marco 6,7-13) – a cura di Giuseppina Gatti

(04)-02-2016 Vangelo del Giorno a cura di Giuseppina GattiPubblicazione del Vangelo secondo il calendario liturgico fissato dalla Chiesa cattolica a cura di Giuseppina Gatti.

(guarda i post Vangelo del Giorno  Santo(i) del Giorno  Oggi la Chiesa celebra  Papa Francesco)

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Marco 6,7-13.

 

In quel tempo Gesù chiamò i Dodici, ed incominciò a mandarli a due a due e diede loro potere sugli spiriti immondi.
E ordinò loro che, oltre al bastone, non prendessero nulla per il viaggio: né pane, né bisaccia, né denaro nella borsa; ma, calzati solo i sandali, non indossassero due tuniche.
E diceva loro: «Entrati in una casa, rimanetevi fino a che ve ne andiate da quel luogo.
Se in qualche luogo non vi riceveranno e non vi ascolteranno, andandovene, scuotete la polvere di sotto ai vostri piedi, a testimonianza per loro».
E partiti, predicavano che la gente si convertisse, scacciavano molti demòni, ungevano di olio molti infermi e li guarivano
.

 Vangelo Giorno di Gatti-Giuseppina

03/02/2016: Il Vangelo del Giorno (secondo Marco 6,1-6) – a cura di Giuseppina Gatti

(03)-02-2016 Vangelo del Giorno a cura di Giuseppina GattiPubblicazione del Vangelo secondo il calendario liturgico fissato dalla Chiesa cattolica a cura di Giuseppina Gatti.

(guarda i post Vangelo del Giorno  Santo(i) del Giorno  Oggi la Chiesa celebra  Papa Francesco)

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Marco 6,1-6.

 

In quel tempo, Gesù venne nella sua patria e i discepoli lo seguirono.
Venuto il sabato, incominciò a insegnare nella sinagoga.

E molti ascoltandolo rimanevano stupiti e dicevano: «Donde gli vengono queste cose? E che sapienza è mai questa che gli è stata data? E questi prodigi compiuti dalle sue mani?
Non è costui il carpentiere, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, di Ioses, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle non stanno qui da noi?». E si scandalizzavano di lui.
Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato che nella sua patria, tra i suoi parenti e in casa sua».
E non vi potè operare nessun prodigio, ma solo impose le mani a pochi ammalati e li guarì.
E si meravigliava della loro incredulità. Gesù andava attorno per i villaggi, insegnando.

 Vangelo Giorno di Gatti-Giuseppina

02/02/2016: Il Vangelo del Giorno (secondo Luca 2,22-40) – a cura di Giuseppina Gatti

(02)-02-2016 Vangelo del Giorno a cura di Giuseppina GattiPubblicazione del Vangelo secondo il calendario liturgico fissato dalla Chiesa cattolica a cura di Giuseppina Gatti.

(guarda i post Vangelo del Giorno  Santo(i) del Giorno  Oggi la Chiesa celebra  Papa Francesco)

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 2,22-40.

 

Quando venne il tempo della loro purificazione secondo la Legge di Mosè, Maria e Giuseppe portarono il bambino a Gerusalemme per offrirlo al Signore, come è scritto nella Legge del Signore: ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore; e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o di giovani colombi, come prescrive la Legge del Signore.
Ora a Gerusalemme c’era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e timorato di Dio, che aspettava il conforto d’Israele; lo Spirito Santo che era sopra di lui, gli aveva preannunziato che non avrebbe visto la morte senza prima aver veduto il Messia del Signore.
Mosso dunque dallo Spirito, si recò al tempio; e mentre i genitori vi portavano il bambino Gesù per adempiere la Legge, lo prese tra le braccia e benedisse Dio: «Ora lascia, o Signore, che il tuo servo vada in pace secondo la tua parola; perché i miei occhi han visto la tua salvezza, preparata da te davanti a tutti i popoli, luce per illuminare le genti e gloria del tuo popolo Israele».
Il padre e la madre di Gesù si stupivano delle cose che si dicevano di lui.
Simeone li benedisse e parlò a Maria, sua madre: «Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele, segno di contraddizione perché siano svelati i pensieri di molti cuori. E anche a te una spada trafiggerà l’anima».
C’era anche una profetessa, Anna, figlia di Fanuèle, della tribù di Aser. Era molto avanzata in età, aveva vissuto col marito sette anni dal tempo in cui era ragazza, era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere.
Sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme.
Quando ebbero tutto compiuto secondo la legge del Signore, fecero ritorno in Galilea, alla loro città di Nazaret.
Il bambino cresceva e si fortificava, pieno di sapienza, e la grazia di Dio era sopra di lui.

 Vangelo Giorno di Gatti-Giuseppina

Squinterno Festival (11° edizione – 2016) – Berceto (Parma) 8, 9 e 10 luglio 2016 – “ecco la data”

8 luglio 2016a10 luglio 2016

Squinternofestival Berceto 2016Ecco la data dello “Squinterno Festival 2016” (XI edizione) a Berceto (Parma), una “tre giorni” di eventi culturali, artistici, mercatino e stand gastronomici, e con l’immancabile chiosco che serve le bibite dentro la tazza dello “Squinterno” (gadget del festival).

Squinterno Festival (11° edizione – 2016) – venerdì 8, sabato 9, e domenica 10 luglio 2016 Continua a leggere

Picchio Muratore (Sitta europaea) sul tronco a testa in giù – Tombeto di Albareto (Parma) – 26 gennaio 2016

Picchio Muratore (105) tronco a testa in giùInsieme al Picchio rosso e al il Picchio verde, il Picchio Muratore è un caratteristico uccello dei nostri boschi.

Il Picchio Muratore, un uccello con becco simile a quello dei picchi (con i quali condivide il tipo di alimentazione, ma non relazioni di parentela sistematica), ha la caratteristica di aggrapparsi ai tronchi degli alberi o ai muri di pietra a testa in giù.

Il piccolo uccellino, il 26 gennaio 2016, compare aggrappato ad un tronco nei pressi di Tombeto di Albareto (PR) in Val Gotra.

Guarda i post Picchio Continua a leggere

7° Winter Trail del Borgo – Borgotaro (PR) – ecco la data 22 gennaio 2017

22 gennaio 2017
08:00a16:00

Winter Trail Borgotaro 2017La 7° Edizione del Winter Trail del Borgo a Borgo Val di Taro (Parma), si terrà domenica 22 gennaio 2017.

7° Winter Trail del Borgo (20k 1000D+ valida per Trail UISP Emilia Romagna e Circuito Provinciale Trail Running Parma) – Camminata 8k aperta a TUTTI Continua a leggere

1 309 310 311 312 313 510